Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Mostraci i tuoi cactus

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda maurillio » 29/03/2013, 10:46

MAMMILLARIA ESTEBANENSIS First description by Lindsay, Cact. Succ. J. (US) 39(1): 31 (1967)

Da "Mammillaria" di John Pilbeam - pag.98
Hunt ha ridotto questa specie e M. angelensis a sottospecie di M. dioica ma dal punto di vista del collezionista esistono talmente tanti caratteri individualmente distinguibili, da ritenere anche questa, una specie correttamente distinta.
Lindsay l'ha descritta una cinquantina di anni fa, nel corso delle sue esplorazione in Baja California.
Solitamente la pianta accestisce, formando talvolta gruppi con più di 50 corpi cilindrici, verde-grigiastri, con tubercoli piramidali e 5/8 bianche setole nelle ascelle.
Le spine radiali sono 15/22 dritte, color castagno o giallo-oro tendenti al bianco.
Cè una sola spina centrale, dritta o uncinata, castana, con la punta color cioccolato.
I fiori sono bianchi con stimma verde-chiaro.
I frutti sono rossi ed i semi neri.
Riportata da una valle isolata nella parte SE di Isla San Esteban nel Golfo di Clifornia, dall'Isola di San Lorenzo dove vive associata a M. dioica ma separatamente riconosciuta.

3003-20120829 (1) [1024x768].jpg
Mammillaria estebanensis


estebanensis isla san lorenzo 2012 (5) [1024x768].JPG
Mammillaria estebanensis - Isla San Lorenzo
Ultima modifica di maurillio il 29/03/2013, 20:20, modificato 2 volte in totale.
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda maurillio » 29/03/2013, 11:08

LAU 017

Un discorso a parte merita LAU 017 distribuita in grande quantità (la trovo quasi in ogni collezione che visito) ma di dubbie origine e controversa classificazione.
Di seguito il risultato di una ricerca che comunque lascia ogni porta aperta.
Probabilmente sarà buona cosa chiamare questa pianta semplicemente LAU 017 angelensis/estebanensis (?).
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In Cactus and Succulent Field Number Query - Ralph Martin troviamo....
Field number: LAU 17
Collector: Alfred Bernhard Lau
Species: Mammillaria angelensis fma.
Locality: Isla Esteban, Baja California, Mexico
Altitude: 1-200m
Date: 18/11/1972
Notes: together with Echinocereus grandis and Pachycereus pringlei; = Mammillaria estebanensis
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In Mammillaria - John Pilbeam .................
LAU 017 - estebanensis - Baja, isla san esteban
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In un post sul forum della "Mammillaria society "Lau fields number" , Walter Hellinx scrive....
017 angelensis

Tam risponde...
In the lau field list 017 is estebanensis, 018 is angelensis

Walter Hellinx....
About the Lau 017, that is a mistake in Pilbeams book, it is not comming from Isla Esteban, but from Isla San Lorenzo, and has nothing to do with var.estabenensis.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Da notare che lo stimma verde delle mie piante suggerirebbe M.estebanensis....

3343-20110621 (3) [1024x768].jpg
LAU 017


3343-20110621 [1024x768].jpg
LAU 017


3343-20110804 [1024x768].jpg
LAU 017


In questa LAU 017 dalla collezione di Antonio Gandolfo le centrali sono chiaramente più di una (quindi angelensis) e lo stimma verde, (quindi estebanensis) ????????????

estebanensis lau 17 x zanovixangelensis lau 17 [1024x768].jpg
LAU 017 - collezione Antonio Gandolfo
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda maurillio » 04/04/2013, 8:57

L'ultima della Serie....

MAMMILLARIA DIOICA

La descrizione originale da Cactus di Britton & Rose:
137. Neomammillaria dioica (K. Brandegee).
Mammillaria dioica K. Brandegee, Erythea 5: 115. 1897.
Mammillaria fordii Orcutt, West Amer. Sci. 13: 49. 1902.
Either solitary or clustered, cylindric, 5 to 25 cm. high or even higher;† axils of tubercles woolly
and short-setose; radial spines 11 to 22, white, the tips often brownish to black or rose-colored
throughout, 5 to 7 mm. long, spreading; central spines 3 or 4, brownish, the lower one a little longer
than the others and hooked; flowers borne towards top of plant, yellowish white with purplish
mid-rib, 10 to 22 mm. long, incompletely dioecious; outer and inner perianth-segments usually 6
each; outer perianth-segments reddish, especially along midrib, the inner ones oblong, pale creamcolored,
notched or toothed near apex; style white; stigma-lobes 6, linear, bright yellow to brownish
green; fruit scarlet, clavate, 10 to 25 mm. long; seeds black.
Type locality: West coast of Lower California.
Distribution: Southwestern California and northwestern Lower California. According
to Mr. Orcutt, this plant extends east of the coastal mountains on the border of Imperial
and San Diego Counties.
Although we have not seen the type of Mammillaria fordii we have referred it here
on the advice of Mr. Orcutt, the author of this species.

dioica lau 44 h [1024x768].jpg
Mammillaria dioica - LAU 44
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda maurillio » 04/04/2013, 9:48

Da "Mammillaria of the Month" - rubrica curata da Mr. Chris Davies su "Cactus-mall.com" - una curiosa forma di Mammillaria dioica...



Mammillaria of the Month

M. dioica - new form

PICT5941[1] [1024x768].jpg
foto and copyright by Mr. Chris Davies


Mammillaria dioica is a well known and popular species, and it is known to have a number of forms.

Its distribution is very wide, from southern California, USA, to as far as La Paz in the Mexican state of Baja California Sul.

As has been noted in "Mammillaria" by John Pilbeam (see books page), it changes its habit considerably over this extensive range, from thick bodied plants in the north to more narrow stemmed plants in the south.

Its flowers are generally white to yellowish-white, sometimes with a prominent reddish mid-stripe on the petals. However, this form, from far south in Baja California, offers a more consistent pink colour to the flowers. As yet it is not known to have been propagated commercially.
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda Edus » 04/04/2013, 10:27

Il mio piccolo contributo.
286-01 M. dioica 09-03-2013.jpg
Mammillaria dioica
286-02 M. dioica 09-03-2013.jpg
Mammillaria dioica
Eduardo
Avatar utente
Edus
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 21/09/2010, 9:30
Località: Potenza
Coltivo dal: 2008

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda maurillio » 04/04/2013, 22:02

Grazie Eduardo, ottimo contributo.
Da "Mammillaria" di John Pilbeam, altre preziose note:
Questa specie che ha una larga distribuzione dalla California meridionale - U.S.A. - fino alla punta più a sud di Baja California - Mexico - cambia decisamente nel suo abito da ciccionissima al nord a smilza nelle piante che crescono più a sud.
La capacità di formare gruppi numerosi sembra dipendere dal luogo di crescita.
50 corpi e anche più tuttassieme, sono stati visti crescere vicino San Carlos a Sud di Villa Insurgentes, in una piana sabbiosa vicino alla strada che conduceva al porto.
La sua enorme capacità di adattamento in natura, non è altrettanto riscontrata nei soggetti in coltivazione che spesso collassano come ogni altra specie nella Serie se non si provvede ad una oculatissima irrigazione.

1043-20110525 (1) [1024x768].jpg
Mammillaria dioica


1043-20110709 (2) [1024x768].jpg
Mammillaria dioica


1043-20120522 (6) [1024x768].jpg
Mammillaria dioica


1043-20120522 (4) [1024x768].jpg
Mammillaria dioica
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda ento » 09/04/2013, 20:29

dalla mia serra
dioica ch (2).JPG
dioica
dioica L044.JPG
dioica L044
dioica fa Lau06.JPG
dioica fa Lau06
dioica z135.JPG
dioica Z135
Ennio
ento
 
Messaggi: 113
Iscritto il: 10/05/2010, 20:20
Località: vado ligure
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda marco » 10/04/2013, 8:10

Davvero belle e interessanti anche le dioica peccato non averne da mostrare :wink:
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda maurillio » 12/04/2013, 23:05

Adesso via a coltivare.....
Grazie a tutti per l'attenzione e soprattutto grazie a tutti coloro i quali hanno fornito un contributo utilissimo alla buona riuscita di questo pachidermico lavoro.
Buona primavera.
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda maristella » 12/04/2013, 23:41

Grazie a te Mauri!! Io contributo zero,per incompetenza e mancanza di materia prima, in compenso ho preso molto.........grande lavoro, non ce n'è così.........sempre generoso!! :)
Non acquistiamo piante prelevate in natura

Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
maristella
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5272
Iscritto il: 23/07/2010, 21:25
Località: Policoro (MT)
Coltivo dal: 2006

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda marco » 14/04/2013, 20:58

Grazie davvero Maurizio anche per aver risvegliato la mia passione per queste belle cactaceae e per le 11 pagine di interessanti schede sulle piante, una discussione pacata come mai si è vista tra appassionati, senza mai voler prevalere sull'altro.
Grazie a chi ha contribuito a questo argomento, per le foto postate e per gli interventi sempre di grande competenza
Ecco allora le mie ultime Ancistracanthae (acquistate ieri dal Prof. Zanovello)
Una pianta ci terrà impegnati ancora per molto tempo a discutere, una pianta molto controversa ed interessante della quale ho parlato anche con Carlo, ieri a pranzo, la classificazione è controversa si tratta della Grahamii v. oliviae che io ho sempre visto con spine centrali uncinate e lunghe mentre dovrebbe avere spine centrali molto corte quasi monche e appuntite e che il cartellino apposto da prof Zanovello enuncia come Mammillaria microcarpa SB 147 (Sonoita Sonora) ma sono sicuro che alla fine l'importante è amare queste piante cmq si chiamino.
Ecco le foto delle ultime ancistracanthae entrate in coltivazione, ovviamente sempre tre piante per tipo :wink:
001Mammillaria_armillata_L_055_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria armillata L 055
002Mammillaria_cerralboa_MG_602_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria cerralboa MG 602
003Mammillaria_multidigitata_(San_Pedro_Nolasco_island_B.C.)_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria multidigitata (San Pedro Nolasco island B.C.)
004Mammillaria_occidentalis_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria occidentalis
005Mammillaria albicans f.ma slevinii SB 1251_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria albicans fma. slevinii SB 1251
007Mammillaria_grahamii_v._oliviae_SB_371_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria grahamii v oliviae SB 371
008Mammillaria_microcarpa_SB_147_(Sonoita_Sonora_Mx.)_©M.S.2013 (Large) (2).JPG
Mammillaria microcarpa SB 147

Le ultime due piante costituiranno argomento di discussione per parecchio tempo :mrgreen:
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda Morena » 08/05/2013, 14:36

Ciao a tutti, riprendo questo bellissimo topic per un chiarimento. Finora mi ero ben guardata dall'intervenire per paura di rovinare un lavoro così interessante, completo e ben fatto, per il quale voglio ringraziare Maurizio e tutti coloro che si sono prodigati in utili contributi.
Devo dire che non sono una mammillariofila di prim'ordine, però questo gruppo di mammillarie è quello che più mi attira, ovviamente per i suoi fiori così grandi e colorati, rispetto alle altre mammillarie, ma non sicuramente per le spine uncinate che maledico ogni volta che urto o che mi si impigliano da qualche parte, riproponendomi di non comprare mai più mammillarie con le spine uncinate! E invece...
Vengo al quesito: ho letto nel tempo questo topic, e l'ho sfogliato velocemente anche adesso, ma non capisco molto qual è l'esposizione migliore per queste piante.

Leggo dai post di Maurizio, che la M. thornberi cresce meglio all'ombra, o meglio se trova riparo all'ombra dal sole pieno.
Premetto anzitutto che la mia esposizione è abbastanza sfortunata, in quanto sui balconi il sole arriva solo poche ore al giorno, a seconda del periodo, d'estate di più, d'inverno di meno, e inoltre a volte scompare (dipende dagli ostacoli che trova davanti, tipo palazzine, terrazzi, colonne, paraboliche ecc).
Comprata a gennaio di quest'anno, l'ho lasciata in un posto mediamente soleggiato, diciamo sulle 2-3 ore al giorno pomeridiano, ed ho notato che tra i tubercoli la pelle è diventata molto rossiccia, troppo sole? o è normale? meglio spostarla?
Lo chiedo perché una ad M. poselgeri che ho da un paio d'anni, lasciata un po' più al sole diretto, le si è bruciato l'apice, seccandosi. La pianta è viva ed ha emesso un nuovo apice, diciamo, ma ora la tengo molto più all'ombra.
La M. boolii che ho da qualche anno invece non teme alcuna esposizione al sole diretto, anzi.

Ora, avendo acquistato un paio di settimane fa (ci sono ricascata!) una M. blossfeldiana bellissima ed una M. shumannii, piante che penso Maurizio conosca bene perché provenienti da Autore, mi chiedo qual è la migliore esposizione per loro due, visto che vorrei evitare di bruciarle. Per ora le ho appoggiate in una posizione molto luminosa ma poco assolata, il sole arriva nel tardo pomeriggio.

Tanto per concludere con le Mammillarie di questa serie in mio possesso, ho dall'anno scorso anche un pollone di guelzowiana, gentilmente regalatomi da Giovanna, che ha emesso radici ma è stato sbalzato dal vaso diverse volte (per colpa mia, causa spine impigliate ovunque :-? ), è vivo ma non ha un bellissimo aspetto... ho letto poi nella scheda di Maurizio che non tollera rinvasi e fastidi continui :cry:
La M. fraileana comprata da Fioreverde nell'occasione della visita alle serre (non so se ti ricordi, Mauri :roll: ) è definitivamente morta, sembrava seccata, boh...

Attendo delucidazioni, grazie mille per tutto! :)
Avatar utente
Morena
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 22/05/2010, 15:06
Località: Ancona
Coltivo dal: 2004

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda maurillio » 08/05/2013, 20:31

Il Messico, il suo clima, il suo sole, le sue temperature sono impossibili da riproporre sui nostri balconi.
Pensa che quasi tutte le Mammillarie vivono là e non dappertutto, spesso soltanto in piccole valli o su ripidi pendii, al limitare dei deserti, fra le spaccature di rocce calcaree o vulcaniche, a livello del mare, ma anche a più di 2000 metri.
Io ho sposato una filosofia moooolto personale riguardo la loro coltivazione....
Io non ho una serra in cui le temperature possono essere disciplinate e comunque possono, con i primi tepori primaverili essere amplificate dai policarbonati e raggiungere quei 30/40 gradi che ne favoriscono la precocissima fioritura.
Nel prato di Villarzilla l'unica alterazione al corso delle stagioni sono il ricovero invernale in un bassocomodo con soffitto in ondulina trasparente, un piccolo convettorino che impedisce alle temperature di scendere sottozero e in estate una rimovibile e spessissimo rimessa e rimossa, copertura trasparente, che serve a preservare dalle grandinate e dagli acquazzoni tropicali.
Però la filosofia è costante: tanta luce (sole diretto soltanto fino alle 12:00), vento e disciplina nelle annaffiature.
So che non ti sarà di aiuto, ma oltretutto non credo alla coltivazione dedicata ad ogni specie.
Spesso alle Mammillarie va bene così....
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda marco » 08/05/2013, 20:38

E io cncordo in toto con Maurizio :mrgreen:
Ho sistemato tutte le Mammillarie su uno scaffale protetto solo da una lastra di vetroresina trasparente che le protegge dall'acqua, dalla grandine e dal sole diretto.
L'unica differenza è che il sole.....filtrato dalla soprastante lasta lo pigliano dalle 12 al tramonto 8)
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda maurillio » 08/05/2013, 20:42

Mi era sfuggito il post di Marco.
Quando ricomincio a coltivare, lo faccio di brutto e lascio tutto il resto.
Molto probabilmente il prof. Zanovello ha mescolato un po' di cartellini, perchè posso garantire che la vera SB 371 è quella come dici tu con le spine monche.
Quassotto la mia SB 371 che ha provenienza "Il sole rarità botaniche"....
Anche nelle foto di Ennio la SB 371 ha spine cortissime e dritte ed SB 147 ha lunghe spine rossastre uncinate.
Non ho dubbi a proposito.

3664-20110507 (1) [1024x768].jpg
Mammillaria grahami var oliviae
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda Morena » 08/05/2013, 22:38

Neanche io ho una serra con temperature controllate, nei balconi è già tanto che riesco a tenere quelle di plastica :lol:
Quindi il sole mi sembra di capire, per gli ultimi due acquisti, che è meglio filtrato... o no? Tutte le mammillarie le tengo nella posizione più soleggiata che ho, ma non vorrei rovinare quelle due belle piante... effettivamente non mi aiuti molto :razz2: vorrà dire che farò di testa mia :D
Avatar utente
Morena
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 22/05/2010, 15:06
Località: Ancona
Coltivo dal: 2004

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda marco » 09/05/2013, 8:29

Grazie Maurizio era anche un mio sospetto quello che ci fosse un po di confusione di cartellini :D

@ Morena la coltivazione delle cactacee non si può basare su regole codificate, se non su poche di queste come ad es le temperature le annaffiature la prevenzione da malattie e attacchi di insetti, drenaggi dei terricci e dei vasi (se noti non parlo di terricci ) e tanta ma tanta esperienza.
Addirittura l'esposizione non credo sia una regola precisa perchè dipenda molto dall'aria che gira intorno alle piante.
Bisogna sempre adattare le nostre coltivazioni al luogo dove vengono coltivate. :wink:
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda Morena » 09/05/2013, 9:34

Sì, certo, sono d'accordo, per questo ho riportato la mia esperienza ad es. con la poselgeri che, a parità di trattamento con altre mammi, al troppo sole si scotta, pensavo potesse essere utile anche ad altri :)
Avatar utente
Morena
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 22/05/2010, 15:06
Località: Ancona
Coltivo dal: 2004

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda angelo » 09/05/2013, 12:05

concordo con Marco sulle non regole da applicare ovunque e comunque si coltivino le cactacee.Quel che va bene a uno non è detto vada bene ad altri.
le mie M. Poselgeri, nel mio microclima e condizioni, ad es. prendono tutto il sole possibile senza per questo scottarsi.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda marco » 09/05/2013, 12:15

:hmm: Come vedi Morena non esistono regole per tutti, le mie poselgeri, sotto il sole della Lombardia, come le tue tendono a bruciarsi a causa probabilmente della scarsa circolazione di aria :)
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda marco » 06/06/2013, 16:58

Riesumo questo bel topic sempre in aggiornamento, perchè finalmente è stato sciolto un grosso dubbio riguardo ad una pianta controversa, acquistata a Bologna al (Vivaio Autore) che se non sbaglio l'ha avuta da Zanovello .
Si tratta della Mammillaria wilcoxii L 1079
Località: Yepachic, Chihuahua, Messico
Altitudine: 2300 m. slm
Pianta questa dal comportamento strano ma probabilmente dovuto alla stagione anch'essa strana.
Già il bocciolo dai bordi sfrangiati lasciava ben sperare in una positiva identificazione
Ora credo che i dubbi su questa bellissima wilcoxii siano fugati ma aspetto ancora il responso di maurillio col quale tanto abbiamo discusso su questa pianta.

Riprendiamo la discussione da QUI'

001Mammillaria_ wrightii_ssp._wilcoxii_LAU_1079_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria wilcoxii L 1079
002Mammillaria_wrigthii_ssp_wilcoxii_L_1079_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria wilcoxii L 1079
003Mammillaria_wrigthii_ssp_wilcoxii_L_1079_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria wilcoxii L 1079
004Mammillaria_wrigthii_ssp_wilcoxii_L_1079_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria wilcoxii L 1079


E gia che ci siamo aggiungo pure le foto di una bellissima M. barbata, anch'essa acquistata da Enzo

005Mammillaria_barbata_G_1047_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria barbata G 1047
006Mammillaria_barbata_G_1047_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria barbata G 1047
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda marco » 01/12/2013, 19:18

Quì la pagina delle meridiorosei e delle zepyranthoides
e Quì
Potete vedere le meridiorosei e le Zephyranthoides ad un mese dalla semina.
Nelle foto che seguono invece a 3 e a 9 mesi
Interessante il raffronto tra le piante e delle spine nelle diverse fasi di crescita
Quest'anno, anno della semina, hanno subito due rinvasi
Si fanno notare le grosse radici fittonanti delle zepyranthoides
004Mammillaria_zephyranthoides_S._28_2_13_vista_28_05_13_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria Zephyranthoides
a 3 mesi dalla semina
005Mammillaria_zephyranthoides_S._28_2_13_rinv._26_11_13_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria Zephyranthoides
a 9 mesi dalla semina
006Mammillaria_zephyranthoides_S._28_2_13_rinv._26_11_13__©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria Zephyranthoides
a 9 mesi dalla semina
007Mammillaria_zephyranthoides_S._28_2_13_rinv._26_11_13_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria Zephyranthoides
a 9 mesi dalla semina
077Mammillaria_meridiorosei_SB_3_3,8,17_3_mesi (Large).JPG
Mammillaria meridiorosei SB 3
a 3 mesi dalla semina
078Mammillaria_meridiorosei_7_11_13_S._28_2_13_©M.S.2013.JPG (Large).JPG
Mammillaria meridiorosei SB 3
a 9 mesi dalla semina
081Mammillaria_meridiorosei_7_11_13_S._28_2_13_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria meridiorosei SB 3
a 9 mesi dalla semina
082Mammillaria_meridiorosei_7_11_13_S._28_2_13_©M.S.2013 (Large).JPG
Mammillaria meridiorosei SB 3
a 9 mesi dalla semina
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda maurillio » 10/07/2014, 19:45

Credo sia utile fornire una specie di indice (che riporterò probabilmente anche in testa al post) in modo che la consultazione di ogni singola specie possa essere il più agile possibile.


Pag.1
Mammillaria tetrancistra
Mammillaria guelzowiana
cactus/mammillaria-serie-ancistracanthae-reppenhagen-t7442.html

Pag.2
Mammillaria barbata
Mammillaria morricalii
Mammillaria garessii
Mammillaria viridiflora
Mammillaria chavezi/chavezei
Mammillaria orestera
cactus/mammillaria-serie-ancistracanthae-reppenhagen-t7442-25.html

Pag.3
Mammillaria wrightii
Mammillaria wrightii ssp wilcoxii
Mammillaria wrightii f.ma wolfii
Mammillaria meridiorosei
Mammillaria zephiranthoides
Mammillaria heidiae
cactus/mammillaria-serie-ancistracanthae-reppenhagen-t7442-50.html

Pag.4
Mammillaria blossfeldiana
Mammillaria shurliana
Mammillaria boolii
Mammillaria insularis
cactus/mammillaria-serie-ancistracanthae-reppenhagen-t7442-75.html

Pag.5
Mammillaria schumannii
Mammillaria goodridgei
Mammillaria goodridgei var rectispina
cactus/mammillaria-serie-ancistracanthae-reppenhagen-t7442-100.html

Pag.6
Mammillaria microcarpa
Mammillaria grahamii
Mammillaria grahamii var oliviae
Mammillaria mainiae
cactus/mammillaria-serie-ancistracanthae-reppenhagen-t7442-125.html


Pag.7
Mammillaria hutchisoniana
Mammillaria hutchisoniana ssp louisae
Mammillaria bullardiana
Mammillaria mazatlanensis
Mammillaria occidentalis
Mammillaria mazatlanensis var monocentra
Mammillaria mazatlanensis ssp patonii
Mammillaria sheldonii
Mammillaria swinglei
Mammillaria ianae/inaiae
Mammillaria alamensis
Mammillaria pseudoalamensis
cactus/mammillaria-serie-ancistracanthae-reppenhagen-t7442-150.html

Pag.8
Mammillaria marnierana
Mammillaria guirocobensis
Mammillaria gueldemanniana
Mammillaria thornberi
Mammillaria thornberi ssp yaquensis
Mammillaria albicans
Mammillaria slevinii
cactus/mammillaria-serie-ancistracanthae-reppenhagen-t7442-175.html

Pag.9
Mammillaria fraileana
Mammillaria armillata
Mammillaria cerralboa
Mammillaria capensis
cactus/mammillaria-serie-ancistracanthae-reppenhagen-t7442-200.html

Pag.10
Mammillaria verhaertiana
Mammillaria phitauiana
Mammillaria multidigitata
Mammillaria neopalmeri
Mammillaria angelensis
cactus/mammillaria-serie-ancistracanthae-reppenhagen-t7442-225.html

Pag.11
Mammillaria estebanensis
Mammillaria dioica
cactus/mammillaria-serie-ancistracanthae-reppenhagen-t7442-250.html
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda Edus » 11/07/2014, 11:23

Perfetto, grazie!!! Modifica molto utile, ora è ancora più semplice la consultazione.
Eduardo
Avatar utente
Edus
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 21/09/2010, 9:30
Località: Potenza
Coltivo dal: 2008

Re: Mammillaria - Serie Ancistracanthae - Reppenhagen

Messaggioda marco » 11/07/2014, 12:36

Bravo Maurizio ora è più semplice la consultazione del post :clap2:
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Precedente

Torna a Cactus

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 3 ospiti