Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Mostraci i tuoi cactus

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda marco » 09/02/2014, 18:51

Una spledida biancovestita, davvero tra le piu belle, anche per il contrasto tra i fiori e le spine che ne ricoprono il corpo.
Interessante il suggerimento di aggiungere qualche grammo di gesso al terriccio :wink:
001Mammillaria _humboldtii_©M.S.2007 (Large).JPG
002Mammillaria _humboldtii_©M.S.2007 (Large).JPG
003Mammillaria_humboldtii_©M.S.2013 (Large).JPG
005Mammillaria_humboldtii_©M.S.2013 (Large).JPG
004Mammillaria_humboldtii_©M.S.2013 (Large).JPG
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda nettuno » 09/02/2014, 19:00

belle , ma mi chiedevo , quale tipo di gesso ?
Quando ti pungi un dito non imprecare ! è la pianta che ti mostra affetto !"Nettuno"
Avatar utente
nettuno
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2244
Iscritto il: 08/11/2010, 23:26
Località: Monzuno 700 s.l.m. (BO)
Coltivo dal: 2007

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda Edus » 10/02/2014, 9:24

Ecco la mia "bianca"

283-01 M. humboldtii 28-04-2013.jpg
M. humboldtii
Eduardo
Avatar utente
Edus
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 21/09/2010, 9:30
Località: Potenza
Coltivo dal: 2008

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda maristella » 10/02/2014, 11:16

Bella Edus, ma che fiore grande!!! :P Guardando le altre postate sembrano più grandi e meno intensi.......una fa diversa??? :?
Non acquistiamo piante prelevate in natura

Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
maristella
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5272
Iscritto il: 23/07/2010, 21:25
Località: Policoro (MT)
Coltivo dal: 2006

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda marco » 10/02/2014, 13:02

Bella davvero Eduardo, in effetti vedo come fa notare Maristella che i fiori sono molto grandi rispetto alle altre :)
nettuno ha scritto:ma mi chiedevo , quale tipo di gesso ?

In effetti ho citato io il gesso, Maurizio parlava di caclare ma penso che si riferisse a terreni calcarei formati da gesso cristallino o rocce contenete questo materiale.
Io ho ancora un po di schegge di questo materiale inviatemi da Trapani da un'amica del forum e che tengo come reliquie :lol: che alla bisogna trito con la mazzetta ed aggiungo al terriccio di piante come Aztekium, Turbinicarpus, Geohintonia.
So che anche in Emila ci sono zone montano collinose dov'è presente questo materiale
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda maristella » 10/02/2014, 14:10

In un attimo di tempo, ho sfogliato il libro di John Pilbeam, perchè sto diventando curiosissima.........sarà l'età, e mi sembra di capire che M. humboldtii ha 2 varianti: una nota con caratteristiche simili a M. candida, ma non ad essa correlata, il cui habitat naturale è segnalato in Milpa Grande e San Pablo tetlaplaya Hidalgo, ed è per intenderci quella "classica" fiorellino fucsia piccolino........... :) l'altra variante è nota da circa un ventennio, con caratteristiche simili a M. herrerae (ma non ad essa correlata) ed il suo habitat naturale è segnalato presso il lago de Metztitlan ,San Cristobal Hidalgo, ed è per intenderci quella che ha mostrato Edus.............questo in sintesi brutale!! :P
Se ho capito castronerie vi prego fermatemi............. :) :)
Non acquistiamo piante prelevate in natura

Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
maristella
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5272
Iscritto il: 23/07/2010, 21:25
Località: Policoro (MT)
Coltivo dal: 2006

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda marco » 10/02/2014, 16:04

Hai capito benissimo Mari :lol: :lol:
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda nettuno » 10/02/2014, 19:49

heheheh... Mari ha copiato dal libro !! :lol: :lol:
Marco , hai colpito nel segno , mi sembrava strano del gesso da ferramenta , in effetti qui dalle mie parti c'è un paesino che si chiama Gessi , nei tempi addietro lo raccoglievano per fare i cordoli delle aiuole , ora mi sembra che sia vietato raccoglierlo , ormai è finito !! a me ne è capitato alcuni pezzi , sai giardiniere che gira nei giardini vecchi di Bologna :mrgreen:
Quando ti pungi un dito non imprecare ! è la pianta che ti mostra affetto !"Nettuno"
Avatar utente
nettuno
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2244
Iscritto il: 08/11/2010, 23:26
Località: Monzuno 700 s.l.m. (BO)
Coltivo dal: 2007

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda maristella » 10/02/2014, 19:56

nettuno ha scritto:heheheh... Mari ha copiato dal libro !! :lol: :lol:



:lol: :lol: Ho subito citato la fonte, non la pagina, ma è la 144...........non penserai mica che io abbia tutta questa sapienza!! :lol: :lol:
Non acquistiamo piante prelevate in natura

Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
maristella
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5272
Iscritto il: 23/07/2010, 21:25
Località: Policoro (MT)
Coltivo dal: 2006

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda Edus » 10/02/2014, 20:19

Ottimo, quindi io ho la variante ......??? :hmm: :hmm: Cioè come la chiamiamo? Sempre perché io sono un po' fissato con la tassonomia!!! :D
Eduardo
Avatar utente
Edus
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 21/09/2010, 9:30
Località: Potenza
Coltivo dal: 2008

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda ento » 10/02/2014, 20:33

maurillio ha scritto:Certo è Ennio che il colore dei fiori della tua Mammillaria carmenae LAU 1363 non è soltanto sfumato di rosa, ma mi sembra decisamente rosa.
Anche Pilbeam ritrae una carmenae collezionata negli anni 80 da Alfred Lau con fiori rosa.
Di sicuro le Mammillarie sono un bel po' anarchiche.

R.E. Standley nel 1987 in una articolo su Mammillaria Society scrive:
"Hunt ha riscoperto la specie nel 1977 come L1192. Il numero è poi cambiato in L1223, a causa di alcuni errori di numerazione.
Il dottor Hunt ha anche raccolto L1363 nel 1981, in Messico, Tamaulipas, Novillo, ha fiori rosa carico-violacei (purplish) e spine bianche a volte gialle."
Questa una semina recente: (semi De Hert)
carmenae L1363 fa (2).JPG
carmenae L1363
Ennio
ento
 
Messaggi: 113
Iscritto il: 10/05/2010, 20:20
Località: vado ligure
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda ento » 10/02/2014, 20:35

Le mie humboldtii:
humboldtii (3).JPG
humboldtii (4).JPG
Ennio
ento
 
Messaggi: 113
Iscritto il: 10/05/2010, 20:20
Località: vado ligure
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda maristella » 11/02/2014, 19:24

maurillio ha scritto:E' tempo di considerare il gruppo di Mammillaria humboldtii all'interno del quale ricorrono:
Mammillaria humboldtii e Mammillaria laui e le sue ssp. dasyacantha e subducta.

MAMMILLARIA HUMBOLDTII Ehrenberg, Linnea 14 :378 (1840); Glass & Foster, Cact. & Succ. J. (U.S) 50(6); 287 (1978)

......................Da "Mammillaria" di John Pilbeam:
Le specie a spine bianche, tendono ad essere sempre più popolari fra gli amanti del genere, ed è questa una delle più affascinanti fra esse, con le sue spine bianco-ghiaccio, che tendono a coprire completamente il corpo, contrastando splendidamente con il colore rosa-brillante dei suoi fiori.
Se ne conoscono due differenti varianti: una con l'aspetto ispido, ad una prima occhiata simile a Mammillaria candida (ma non ad essa relazionata) - questa riportata dal territorio che va da Milpa Grande e San Pablo Tetlapaya, Hidalgo -
Essa è apparsa recentemente * (ma potrebbe benissimo essere quella originariamente descritta) prima con piante ricevute da Felipe Otero circa 20 anni fa e negli ultimi 10 anni anche da altre fonti.
La seconda presenta spine molto più appressate e ricorda decisamente Mammillaria herrerae.
Accestisce con molta più facilità ed è riportata dalle vicinanze del Lago di Metztitlan, San Cristobal, Hidalgo...........................



:shock: :shock: ma certo che sono proprio tonta........... :? ecco perchè parlavate di copiato............mica del libro............di Mauri!!! :o :o :oops: :oops:

Letta anche, ma chissà perchè questa cosa della variante non l'avevo catalogata......ed è per questo che sfogliavo il libro,........gran figurone!! :D :D
Non acquistiamo piante prelevate in natura

Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
maristella
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5272
Iscritto il: 23/07/2010, 21:25
Località: Policoro (MT)
Coltivo dal: 2006

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda marco » 11/02/2014, 22:55

Grande Mari............................. :lol: :lol: :clap2:
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda maristella » 11/02/2014, 23:11

:lol: Grazie..........troppo buono!! :lol: :lol: Che somara.......... :lol:
Non acquistiamo piante prelevate in natura

Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
maristella
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5272
Iscritto il: 23/07/2010, 21:25
Località: Policoro (MT)
Coltivo dal: 2006

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda marco » 14/02/2014, 21:59

Vorrei tornare indietro di una pagina perchè poi alla fine in quella serra ci sono tornato e ne ho prese tre di Mammillaria carmenae :D
053Mammillaria_carmenae_©M.S.2014 (Large).JPG
Mammillaria carmenae
056Mammillaria_carmenae_cv_rubra_©M.S.2014 (Large).JPG
Mammillaria carmenae cv. rubra
061Mammillaria_carmenae_cv._rubra_©M.S.2014 (Large).JPG
Mammillaria carmenae cv. rubra
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda maurillio » 16/02/2014, 13:50

Approfitto del salto all'indietro x due in fioritura

carmenae 20130408 (1) [1600x1200].jpg
Mammillaria carmenae


carmenae enzo [1600x1200].jpg
Mammillaria carmenae
Ultima modifica di maurillio il 16/02/2014, 19:43, modificato 2 volte in totale.
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda maurillio » 16/02/2014, 15:39

MAMMILLARIA LAUI Hunt, Cact. Succ. J. (GB) 41 (4): 100 (1979); Lau, Cactus File 2 (10): 25 (1996);
Weightman, l.c. 2(12): 14(1997); Hunt, Mamm. Postscripts 6: 7 (1997)

Per parlare di questa specie scoperta in tempi molto recenti da Alfred Lau mi rifaccio ad un articolo apparso sul "Journal of U.K. Mammillaria society" a firma di John Pilbeam:
"Le tre diverse forme, prendono nomi diversi rispetto al loro apparire a differenti altitudini, cosa che le differenzia sensibilmente nel loro aspetto.
Il tipo MAMMILLARIA LAUI è riscontrata ad altitudini intermedie comprese fra i 1000 ed i 1600m.
Questa forma ha spinagione bianca e presenta spine centrali e radiali in numero di 50/60 che si mescolano fra di loro, rigide, sottili e aghiformi, pungenti al tatto.
Le singole teste, hanno larghezza e altezza simili, sui 4cm.
Accestisce con facilità.
MAMMILLARIA LAUI ssp. DASYACANTHA (che sta a significare fittamente spinosa, pelosa) è il nome assegnato alla forma diffusa più decisamente in altitudine.
La troviamo infatti fra i 1400 ed i 1700m ed è deliziosa e generosa nel suo pollonare abbondantemente con corpi più piccoli, in dimensioni comprese fra i 2 ed i 3cm e spine soffici al tatto, simili a capelli, in grado di coprirli densamente.
MAMMILLARIA LAUI ssp SUBDUCTA è la forma il cui nome indica il modo illegale con cui la pianta in maniera massiccia è stata asportata dai luoghi in cui è stata scoperta.
I luoghi di origine sono alle altitudini più basse, fino circa a 800m, le spine radiali ricordano da vicino Mammillaria laui, ma eclatanti e diverse sono le spine centrali splendidamente colorate di giallo-oro o con punta rosso-brunastra.
Sembra essere meno in grado di accestire rispetto alle altre.
La forma spine rosso-brunastre non sembra ancora essere stata introdotta in commercio.
In tutte e tre le forme i fiori sono similmente da carminio a rosa e abbondantemente prodotti fra Marzo e Aprile.

2334-20130424 [1600x1200].jpg
Mammillaria laui


Questa dalla collezione di "Giuse" Giuseppe Ruini - Rubiera - RE
laui_s10[2] [1600x1200].jpg
Mammillaria laui ssp. dasyacantha


282-20120509 (5) [1600x1200].jpg
Mammillaria laui ssp. subducta


282-20130311 (2) [1600x1200].jpg
Mammillaria laui ssp. subducta
Ultima modifica di maurillio il 16/02/2014, 16:57, modificato 1 volta in totale.
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda marco » 16/02/2014, 15:50

Molto interessanti anche queste mi piace molto la subducta :clap2:
Devo però passare la mano sulla laui per ora ne sono sguarnito :-(
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda maurillio » 16/02/2014, 15:55

Mi preme tornare sull'argomento ibridazione Mammillaria carmenaexlaui riportando due contributi.
Il primo di John Pilbeam da "Mammillaria" pag.161:
"L'unico inconveniente per i puristi, sono gli ibridi incredibilmente variabili che sembrano ora essere prodotti in gran quantità in Europa continentale e che coinvolge tutte le sottospecie M.laui e M.carmenae.
Essi sono indubbiamente meravigliosi, ma non chiedete assolutamente conto riguardo ai loro genitori, perchè probabilmente anche il più incallito fra i vivaisti tedeschi potrebbe alfine arrossire".

Questa un estratto dal "Journal" a firma R.E. Standley.
"The pink-flowered M. carmenae."
La forma a fiori rosa di Mammillaria carmenae, è ancora decisamente rara nelle collezioni e sospetto che parecchie persone ne conoscono l'esistenza soltanto tramite la fotografia a colori proposta da John Pilbeam nel suo "Mammillaria, a collector guide".
Originariamente, il Dr. Hunt considerò Mammillaria carmenae strettamente correlata a Mammillaria schiedeana e nella sua lista egli assegnò loro rispettivamente il numero 81 ed il numero 82. Inoltre considerò Mammillaria laui e tutte le sue forme essere correlate a Mammillaria humboldtii.
Queste furono successivamente numerate 83 e 84.
Tutte vennero comprese nella Serie Lasiacanthae.
Il Dr. Lau ha sempre sostenuto Mammillaria carmenae e Mammillaria laui essere strettamente correlate.
Recentemente ricevetti dal Dr. Lau alcuni semi contrassegnati dall'epiteto carmenae x laui.
Immaginai ad un ibrido fra le due specie e perciò chiesi ulteriori informazioni.
I semi erano stati deliberatamente prodotti, per provare la teoria secondo la quale le forme a fiori rosa di Mammillaria carmenae, altri non fossero che ibridi naturali fra Mammillaria carmenae e Mammillaria laui ssp. dasyacantha.
L'habitat di Mammillaria carmenae è sito vicino a Ciudad Victoria e Jaumave, a Nord di La Reforma, e quella di Mammillaria laui pure fra Ciudad Victoria e Jaumave, presso La Reja, vicino ad una miniera d'amianto.
La popolazione a fiori rosa di Mammillaria carmenae LAU 1363 è originaria di Novillo.
Troviamo tutte queste località nello stato messicano di Tamaulipas e il Dr. Lau stabilì che la forma a fiori rosa aveva origini proprio a metà strada fra le due località tipiche di carmenae e laui ssp. dasyacantha.
Nell'opinione del Dr. Lau c'è una piccola differenza fra l'ibrido da lui creato e la forma a fiori rosa di Mammillaria carmenae.
Forse alla luce di questo esperimento, il Dr. Hunt converrà che Mammillaria carmenae e Mammillaria laui siano strattamente correlate.
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda maurillio » 16/02/2014, 19:19

Ho incontrato nel mio vagare fotografico fra le collezioni più belle di Mammillaria, anche una forma di Mammillaria laui con spine molto lunghe, morbide e flessibili, che John Pilbeam illustra nel suo Mammillaria a pag.163.
Si tratta di Mammillaria laui - LAU 1496 - da Novillo Canyon, Tamaulipas e la collezione è quella dell'amico Aury....

laui lau 1496 probabilmente (1) [1600x1200].jpg
Mammillaria laui probabilmente LAU 1496 - collezione Aury


laui lau 1496 probabilmente [1600x1200].jpg
Mammillaria laui probabilmente LAU 1496 - collezione Aury
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda ento » 17/02/2014, 21:08

Senza dati di località il mio gruppo laui
laui laui (2).JPG
laui
laui dasyacantha djf (2).JPG
dasyacantha
laui v subducta.JPG
subducta
Ennio
ento
 
Messaggi: 113
Iscritto il: 10/05/2010, 20:20
Località: vado ligure
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda marco » 18/02/2014, 14:30

Scusate la mia cocciutaggine e sopratutto tontaggine ma alle elementari mi hanno insegnato che se non capivo una cosa dovero chiedere anche a distanza di tempo quindi sopportatemi ancora e fatemi capire.
Abbiamo capito che sono disponibili molti ibridi per quanto riguarda Mammillaria carmenae x laui e che nessuno è in grado di dire chi siano i genitori e questo non mi disturba più di tanto dal punto di vista della tassonomia perchè li chiameremo M.carmenae x laui o viceversa e il problema è risolto :D
Per quanto riguarda invece M. carmenae v. oppure cv. Rubispina oppure Rubra come la mettiamo???
Ok la pianta non è descritta da nessuna parte quindi è plausibile che non sia una pianta naturale e neppure una varietà ma......
Ho visto in rete Mammillaria carmenae a spine simili a quella che ho postato (la seconda) quella con la spina leggermente rossastra e vengono chiamate semplicemente Mammillaria carmenae è corretto??
Le mie due, quelle a spina "variegata" e quella a spina rossa erano cartellinate M carmenae v. rubispina.
Ora: dato che non sono una varietà, la pianta della seconda foto potrebbe essere una normale M. carmenae ma quella a spina rossa è corretto denominarla M. carmenae cv. Rubra???
Discussione molto interessante simile a quella su M. polythele cv nuda :D
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda maurillio » 18/02/2014, 19:42

Spero che sia un invito a sentire più pareri, perchè il mio l'ho già espresso nell'altra pagina........

Premetto che ognuno è libero di chiamare le sue piante come ritiene opportuno.
L'epiteto varietà o forma è scientificamente valido soltanto se la pianta riscontrata in natura, poi descritta e pubblicata è qualificata in tale maniera dalla comunità scientifica.
Ritengo personalmente Mammillaria carmenae a spine rosse uno sport in coltivazione e come tale non affiancabile a termini quali forma o varietà.
L'uso di questi epiteti da parte di ortolani o giardinieri è da ritenersi non valido scientificamente.

Il vecchio Mauri riconosce valida soltanto Mammillaria carmenae.
L'unico epiteto affibbiabile a Mammillaria carmenae a spine rosse è secondo me "cultivar".
maurillio
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: 08/05/2010, 19:57
Località: modena
Coltivo dal: 1992

Re: Mammillaria - Serie Lasiacanthae - Hunt

Messaggioda marco » 18/02/2014, 20:05

Grazie Mauri un nome una garanzia ora la cosa è perfettamente chiara :wink:
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

PrecedenteProssimo

Torna a Cactus

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 2 ospiti