Pediocactus!

Tutto ciò che riguarda la coltivazione di cactus e succulente

Pediocactus!

Messaggioda ilga » 10/02/2014, 22:48

Lo scorso settembre a Bologna non ho resistito, ho acquistato questi due piccoli pedio, forse da uno dei cechi ma non ricordo esattamente. Al mio rientro , poco o nullo tempo per svasarli con l'aggravante di saperne meno di nulla sulla coltivazione. Il knowltonii è veramente piccolo, ma mi sembra si intraveda un bocciolino, l'altro è un poco più grandicello ma sono entrambi in vasetti micro. Dalla composta in su avrei bisogno di tutte le dritte per cercare all'inizio almeno di ...farli sopravvivere .
Foto fatte in serra alle 8 di sera tanto per rendere l'idea .
:)

20140210_185857 [1024x768].jpg
simpsonii

20140210_191625 [1024x768].jpg
knowltonii
Claudia
Avatar utente
ilga
 
Messaggi: 1368
Iscritto il: 30/07/2010, 11:13
Località: Policoro (Mt)
Coltivo dal: 2007

Re: Pediocactus!

Messaggioda marco » 11/02/2014, 9:49

Premetto che non sono un grande esperto di questo genere, Mauro è piu informato di me ma qualche indicazione iniziale posso dartela.
Composta molto minerale e vasi piccoli per permettere un'asciugatura veloce.
Da quello che vedo la composta mi sembra valida con molto inerte (pomice) e vasi piccoli quindi direi che potresti lasciarli dove stanno per il momento se mai nella bella stagione un paio di concimazioni a partire da Maggio
I miei Pediocactus peeblesianus e paradinei svernano in serra fredda e qui è fredda davvero, sono piante che amano il freddo invernale anche se asciutto.
Non ho esperienza sul simpsonii ma il knowltoni vedo che è in tempismo perfetto per la fioritura, il problema è che per farlo fiorire devi dargli un po d'acqua se no abortisce il bocciolo il pericolo è proprio quello, direi di nebulizzarlo e inumidire solo il terricco senza esagerare nella bagnatura.
Sempre fare asciugare il substrato prima di ripetere l'annaffiatura per il resto coltivale come le altre piante
Non ci sono particolari indicazioni per l'esposizione ma direi non in sole pieno :wink:
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8350
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Pediocactus!

Messaggioda maristella » 11/02/2014, 9:50

:P :P avevo dimenticato che ti stavi cimentando!! :lol: :lol:

Se ricordi avevo il pallino del Pediocactus peeblesianus f. menzelii ........ma mi limito ad osservarlo in foto! All'epoca in cui pensavo di trovarlo avevo preso qualche informazione. Ricordo che amano il freddo freddo, e c'è chi le bagna già da gennaio, per poi fermarsi in estate tenendole in ombra ed arieggiate, perchè mi pareva d'aver capito, che cominciano a vegetare in autunno ed a fiorire fra marzo ed aprile. Ma questi sono ricordi, aspettiamo bene chi ne sa di più! :mrgreen:

Mi sa che Mauro ne ha uno che è un pezzo da 90........vediamo cosa ne viene fuori!! :)
Ciao zia! :kiss:
Non acquistiamo piante prelevate in natura

Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
maristella
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5263
Iscritto il: 23/07/2010, 21:25
Località: Policoro (MT)
Coltivo dal: 2006

Re: Pediocactus!

Messaggioda maristella » 11/02/2014, 9:52

Ecco....... :lol: Marco, scrivevo mentre rispondevi.........i primi risultati già arrivano...... :) :)
Non acquistiamo piante prelevate in natura

Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
maristella
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5263
Iscritto il: 23/07/2010, 21:25
Località: Policoro (MT)
Coltivo dal: 2006

Re: Pediocactus!

Messaggioda mauro » 11/02/2014, 14:36

ciao dovrei dire che sono i più semplici da seguire, ma senza esagerare
ora, io quest'anno sicuramente non bagnerò, perchè è troppo umido, la tabella delle piogge ha superato i record secolari, e sopratutto queste piante vivono molto all'aperto ma in zone aride, anche se simpsonii si spinge fino ai confini canadesi
E' vero quindi che hanno in habitat precipitazioni invernali , ma per niente simili alle nostre, e sopratutto , a parte la neve che a volte conserva, l'aspetto ventilazione è molto importante, cioè
uno può bagnare in inverno se abbastanza velocemente si asciuga il colletto,
si dice che stimoli la fioritura...io non ho riscontrato ancora differenze, a parte appunto perdere piante se annaffio troppo o perdere fioriture se non annaffio
ma come tutto quel che si racconta contano gli esperimenti casuali che ognuno fà, non avendo tante piante da testare :D ....,
ad esempio Nicola in Piemonte usa mettere addiruttura semine di piante americane (USA), all'aperto a prendere neve ed acqua

Ho tre simpsonii, il più grande lo avete visto molte volte in foto, questo fiorisce tranquillamente senza acqua, e difatto in questo momento sta preparando la coroncina, presto fiorirà, invece un'altra pianta mi ha fiorito due anni fà e l'anno scorso no, ma stanno nello stesso posto, forse vorrebbe un bel rinvaso? non so, ma anche quest'anno non la tocco....
trovo le composte dei vivaisti per queste piante adeguati, e quindi anche secondo me ti consiglierei di non disturbarli e goderti la loro ripartenza
knoltonii li ho anche seminati e sono assai lenti, anche se a fioritura molto precoce...ecco questi forse se fà troppo caldo o secco perdono i boccioli e si potrebbe aiutarli con nebulizzazioni o piccole annaffiature appena il cambio di stagione si intravede...io come al solito sono indeciso e preferisco perdere un anno i fiori che perdere la pianta....anche qui hanno i preboccioli, ma molto più indietro
ho anche Pediocactus Paradinei e Peblesianus, ma questi sono da considerare a fioritura primaverile e quindi rigorosamente da me stanno all'asciutto fino ad aprile, quando si svegliano, ( di 3 paradinei qualche inverno fà alla seconda annaffiatura precoce ne ho visto marcire uno in pochi giorni, ne ho salvato un'altro e il terzo più robusto sta benone,è in età da fiore, ma non ho avuto ancora successo)
Peblesianus mi fiorisce da anni ormai, è molto bello, ma a tutte queste piante sono molto parsimonioso sia di acqua che concimazioni perchè crescono troppo e si gonfiano, senza parlare di piante innestate che si deformano troppo....
in estate però cerco di bagnarle il meno possibile....
http://s9.photobucket.com/albums/a55/ma ... %20agosto/
Non compero piante prelevate in NATURA
Avatar utente
mauro
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5094
Iscritto il: 15/04/2010, 18:50
Località: Legnano

Re: Pediocactus!

Messaggioda ilga » 11/02/2014, 17:13

Ok, per iniziare ringrazio Marco, Mari e Mauro per la velocità la completezza dell’informazione. :)
Cerco una sintesi così vediamo se ho ben capito: punto primo non rinvaso, la composta sembra idonea, punto secondo do loro una nebulizzata; se è vero infatti che le condizioni ambientali da me sono opposto a quelle ideali, freddo poco e umidità tanta , è anche vero che dall’acquisto ad oggi non hanno mai visto un goccio d’acqua e stando in serra gli effetti dello scirocco sono si arrivati ma certamente mitigati.
Vorrei confrontarmi però con voi sulla possibilità di dare loro una collocazione diversa.... all’aria aperta !
Quest’anno infatti, per varie ragioni, sto sperimentando per alcune piante una diversa modalità. Ho messo una scaffalatura sul balcone del primo piano, che in inverno riceve un maggior soleggiamento del mio giardino, dove ho collocato echinopsis, chama, rebutie e sulco senza alcun telo protettivo; normalmente rimangono abbastanza riparate dalla pioggia , solo se arrivasse frontalmente potrebbe causare problemi, ma questo accade raramente. Per ora sembra che tutto vada bene, soprattutto chama e rebutie mi appaiono meno sofferenti dello scorso inverno ma certo è presto per trarre conclusioni, da noi il peggio spesso arriva nei mesi primaverili. Potrebbe giovare alla possibilità di una dignitosa " sopravvivenza " dei pedio un posticino su un ripiano magari ombreggiato ma sempre ben arieggiato e con la possibilità di usufruire del …freddo disponibile ? sarei tentata di provare ma....mai senza il conforto dei vostri pareri esperti. :D
Claudia
Avatar utente
ilga
 
Messaggi: 1368
Iscritto il: 30/07/2010, 11:13
Località: Policoro (Mt)
Coltivo dal: 2007

Re: Pediocactus!

Messaggioda aikeaguinea » 26/07/2016, 10:30

Ciao Mauro,
appena iscritto, sono Luciano da Piacenza e mi pare di aver capito tu sia grandissimo esperto ed immagino estimatore di Pediocactus. Io sono al mio secondo tentativo con un piccolo knowltonii ricomprato da poco. Dal suo acquisto avvenuto a giugno inoltrato lo ho posto in un posto ventilato molto luminoso esposto a nord e cerco di dimenticarmelo. Mi daresti, per favore, alcune note precise e dettagliate su come devo trattarla soprattutto per quanto riguarda il suo fabbisogno di acqua e sulla sua esposizione? Temo infatti che il mio precedente sia passato a miglior vita per un mio incauto uso di acqua. Ti ringrazio in anticipo per le preziose informazioni che vorrai passarmi. Grazie 1000 Luciano
aikeaguinea
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 26/07/2016, 10:15
Località: Alseno - Piacenza
Coltivo dal: 2012

Re: Pediocactus!

Messaggioda mauro » 26/07/2016, 13:29

Ciao ma figurati sono un principiante☺
Anche se li ho seminati sono sempre un po selvaggi...ma di sicuro non amano acqua in estate e essendo Freddo resistenti a febbraio si possono stimolare perché svegli ed cercare la fioritura
http://s9.photobucket.com/albums/a55/ma ... %20agosto/
Non compero piante prelevate in NATURA
Avatar utente
mauro
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5094
Iscritto il: 15/04/2010, 18:50
Località: Legnano


Torna a Note di coltivazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite