Video: la sterilizzazione del terriccio di risulta!

Tutto ciò che riguarda la coltivazione di cactus e succulente

Re: Video: la sterilizzazione del terriccio di risulta!

Messaggioda Fede » 23/02/2011, 15:41

Ho letto questo interessante post e mi è sorta una domanda.
Anche gli inerti non ancora utilizzati - ovvero pomice e lapillo appena acquistati - andrebbero sterilizzati?
Per quelli di recupero le ragioni sono abbastanza evidenti, ma mi domandavo se sia necessario "passare alla fiamma" anche quelli mai usati prima...
Dite che possono contenere batteri o funghi?

Grazie a tutti
Fede
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 23/02/2011, 11:49
Località: Cremona
Coltivo dal: 2001

Re: Video: la sterilizzazione del terriccio di risulta!

Messaggioda ilga » 23/02/2011, 16:20

Ciao Angelo, giusto il tempo di leggere il post appena pubblicato e la sera stessa ero già all'opera! :P Dovreste vedermi sono diventata una specialista, ma io vado di cannello a bombola, quello ufficiale di mio marito, per intenderci :lol: . Era proprio l'idea che attendevo! Mi fa molto comodo in questo periodo di rinvasi poichè, pur essendomi procurata gli inerti sono come al solito bagnati e polverosi ed ho difficoltà a farne asciugare se non piccole quantità per volta dovendole nascondere e coprire per via dei.....gatti, la trovano una soluzione perfetta per la loro necessità senza doversi sprecare a scavare..... :cry: e non credo che le mie piante gradirebbero!!!!
Claudia
Avatar utente
ilga
 
Messaggi: 1368
Iscritto il: 30/07/2010, 11:13
Località: Policoro (Mt)
Coltivo dal: 2007

Re: Video: la sterilizzazione del terriccio di risulta!

Messaggioda Lillo » 23/02/2011, 19:51

Fede ha scritto:... mi domandavo se sia necessario "passare alla fiamma" anche quelli mai usati prima...
Dite che possono contenere batteri o funghi?

in linea teorica si. Poi io non l'ho mai fatto e non ho mai avuto problemi.
Del resto allora dovremmo disinfettare anche i vasi nuovi e l'acqua che usiamo per irrigare ma ... nemmeno negli ospedali (specie quelli siciliani :roll: ) arriviamo a tanta "igene" :lol:

Al limite lo si può mettere ad asciugare al sole per qualche giorno ed è già più che sufficiente secondo me.

ilga ha scritto:ma io vado di cannello a bombola,

ciao Claudia, che piacere risentirti :) vedo che usi l'artiglieria pesante :lol:
Non discuto mai con uno stupido. Mi trascinerebbe al suo livello e mi batterebbe per l'esperienza. (Woody Allen)
I miei Ferocactus
Avatar utente
Lillo
 
Messaggi: 2767
Iscritto il: 27/04/2010, 21:07
Località: Agrigento
Coltivo dal: 2008

Re: Video: la sterilizzazione del terriccio di risulta!

Messaggioda angelo » 23/02/2011, 20:06

Fede ha scritto:....mi è sorta una domanda.....Anche gli inerti non ancora utilizzati - ovvero pomice e lapillo appena acquistati - andrebbero sterilizzati
non ne vedo l'utilità, basta setacciarli dalla polvere è sono pronti all'uso, il farlo è superfluo.Se è inerte da prima lavorazione non conterrà alcunchè.Non l'ho mai fatto se non per i motivi visti nel video.
Se ti va puoi presentarti alla comunità nella apposita sezione di benvenuto è un modo per saperne di più delle nostre passioni succulente.

Claudia!! hai deciso di intraprendere una nuova attività? :P :P con quel cannello basta una sola passata e tutto si sterilizza in un tot. Cmq un modo per velocizzare l'asciugatura senza utilizzare "l'arrostitutto" c'è:basta distenderlo su una bacinella bassa e capiente alcune settimane prima di utilizzarlo.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9890
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Video: la sterilizzazione del terriccio di risulta!

Messaggioda nettuno » 23/02/2011, 20:46

anche io come claudia cannello e bombola , si va che è una meraviglia , sempre ringraziando Angelo per l'ottimo consiglio !
Quando ti pungi un dito non imprecare ! è la pianta che ti mostra affetto !"Nettuno"
Avatar utente
nettuno
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2244
Iscritto il: 08/11/2010, 23:26
Località: Monzuno 700 s.l.m. (BO)
Coltivo dal: 2007

Re: Video: la sterilizzazione del terriccio di risulta!

Messaggioda ilgiovi » 24/02/2011, 12:13

piromani :furious: :razz2:
ilgiovi
La sopravvivenza del progetto Cactipedia dipende anche da te.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
ilgiovi
Site Admin
 
Messaggi: 2121
Iscritto il: 31/03/2010, 7:15
Località: Blera - VT
Coltivo dal: 1997

Re: Video: la sterilizzazione del terriccio di risulta!

Messaggioda Grandine » 20/07/2013, 14:21

Vedendo questo video mi viene in mente che dove lavoro io per pesare gli inerti eliminando l'umidita gli danno fuoco annegandoli in un cabaret di alluminio con alcool e lasciano bruciare fino ad esaurimento forse potrebbe essere un'alternativa al cannellino
Grandine
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 20/07/2013, 12:12
Località: Cogoleto
Coltivo dal: 2012

Re: Video: la sterilizzazione del terriccio di risulta!

Messaggioda angelo » 20/07/2013, 20:01

dipende, bisognerebbe fare delle prove .
stratificando sono sicuro che ogni parte degli inerti verrà sterilizzata, con l'alcool dovrei annegare tutto per bene con non so quanti litri(e costo) e farlo cmq in ambiente molto aerato e sicuro.
Con una bomboletta di gas avro' fatto almeno, cosi ad occhio più 50 kg di inerte con 0,90€.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9890
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Video: la sterilizzazione del terriccio di risulta!

Messaggioda GiusDep » 28/06/2015, 8:39

Ottimo, e se il cannello si usasse anche per asciugare e sterilizzare i vasi dopo averli lavati e liberati dai residui?
GiusDep
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 28/06/2015, 7:42
Coltivo dal: 2003

Re: Video: la sterilizzazione del terriccio di risulta!

Messaggioda marco » 29/06/2015, 8:03

Dipende da che vasi usi: se quelli di plastica dubito sia possibile mentre potrebbe essere possibile con quelli di coccio, ma il metodo piu indicato per sterilizzare i vasi di coccio è la bollitura, molto piu pratico e sicuro perchè la temperatura arriva a 100° grado piu grado meno e non rischia di creare rotture dovute al calore e al raffreddamento
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8413
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Precedente

Torna a Note di coltivazione

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti