La mia prima reflex

Suggerimenti e tecniche di base per fotografare le nostre piante

La mia prima reflex

Messaggioda kigi » 23/07/2014, 19:21

Ciao a tutti, sono Simonetta la sorella di Luigi, di solito scrivo sul forum verde ma visto che qui c'è una sezione fotografia penso che sia più appropriato...
Mi sono laureata da poco più di una settimana e il mio papà oggi mi ha regalato una reflex, che sognavo da tempo. Tuttavia mi sono resa conto di essere completamente ignorante in materia perchè fino ad ora ho usato moltissime compatte ed ero riuscita ad ottenere risultati accettabili, ma la reflex è proprio un altro mondo! Visto che qui è pieno di esperti e il libretto di istruzioni mi ha fatto venire il mal di testa, mi dareste qualche consiglio su come fotografare le mie amate piantine? La macchina è una Canon eos 600D con obiettivo EF-S 18-55 mm IS (spero di averlo scritto giusto a mente). So bene che per ottenere risultati come i vostri dovrei avere un obiettivo macro (sarà per la prossima laurea..), ma spero comunque che anche con uno strumento base (una macchina più professionale sarebbe stata comunque sprecatissima per me che sono così ignorante in materia) possa riuscire a fotografare i fiori abbastanza da vicino, visto che con le compatte ci riuscivo con buon risultati.
Spero che riusciate ad aiutarmi, così mio fratello quando ritornerà sul forum vi farà vedere alcuni dei primi scatti con la nuova macchinetta!
Ciao a tutti!!
Avatar utente
kigi
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 26/04/2012, 14:57
Località: Ascoli Piceno
Coltivo dal: 2007

Re: La mia prima reflex

Messaggioda angelo » 23/07/2014, 20:23

ciao Simonetta.Per intanto auguri per la laurea che è già un grande traguardo e complimenti al babbo per il bel regalo.


Riguardo alle macro sensu strictu hai detto bene:un obiettivo macro è più indicato cio' non toglie che potrai avere le prime soddisfazioni anche con l'obiettivo a corredo.Tieni conto che le compatte hanno un'altro modo di ripresa e impostazioni auto per cui con le reflex dovrai cambiare qualche abitudine.

Inizia a smanettare con la funzione auto per prendere confidenza con le varie funzioni(esposizioni, messa a fuoco, inquadratura) cercando di ponderare o meglio pensare a cosa vuoi ottenere prima dello scatto finale.Se guardi nel selettore modetroverai il simbolo del fiore che "simula" le macro.Se poi posizioni la reflex con scatto a distanza su cavalletto, avrai modo di evitare il micro mosso e avrai più tempo per decidere l'inquadratura. :)
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9897
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: La mia prima reflex

Messaggioda kigi » 23/07/2014, 21:53

Grazie Angelo della risposta, aspettavo proprio te, adoro le tue foto! Io stavo già smanettando con la funzione manuale ahah ho il vizio di voler sempre saltare le tappe. Un cavalletto ci stavo già pensando a prenderlo, intanto domani mi volevo costruire un set con sfondo nero, anche se non ho molta abilità con il fai da te, ma quando mi metto in testa una cosa alla fine ci riesco. Oggi purtroppo ho potuto studiare solo la teoria sul manuale perchè la batteria era in carica ma domani mi diverto!! Il mio obiettivo ha lo stabilizzatore, io l'ho messo su on, in teoria le microvibrazioni le dovrebbe annullare giusto? In attesa del cavalletto...
Avatar utente
kigi
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 26/04/2012, 14:57
Località: Ascoli Piceno
Coltivo dal: 2007

Re: La mia prima reflex

Messaggioda angelo » 24/07/2014, 16:05

sa vai in manuale dovrai sempre e cmq impostare tutto a cominciare dagli iso: 100 per il massimo della definizione.
Tempo e diaframma sono in funzione di quel che vorrai ottenere: diaframma chiusi per maggiori profondita di campo(zona di nitidezza) aperti per sfocature maggiori e qui con le reflex puoi padroneggiare questa situazione altrimenti diventa impossibile o quasi con le compatte.
Diaframmi molto chiusi aumentano la profondità di campo ma di contro aumenta anche il fenomeno della diffrazione per cui la qualita dell'immagine in termini di nitidezza,decade!

se smanetti nel menu seleziona la zona in cui l'esposimetro valuterà la luce riflessa del soggetto: spot per soggetti piccoli,multizona o valutativa per quelli grandi.

Tieni presente che quanto sopra varia in funzione della distanza soggetto/fotocamera per cui l'esposimetro ti darà tutte le indicazioni possibili.A volte ( o spesso) non basta che la coppia tempo/diaframma sia 'centrata' dall'esposimetro(dentro al mirino) ma puo' essere sovra o sotto esposta.
il punto di messa a fuoco è meglio selezionare quello centrale per sapere sempre dove metterai a fuoco che di conseguenza si illuminerà brevemente. :)

L' Image Stabilizer va bene in alcune situazioni a mano libera e con luce cmq sufficiente per uno scatto in sicurezza.In genere ti fa guadagnare 2 stop (1/30 in teoria diventa 1/125).scendere sotto 1/30 anche con l'IS è rischioso.

Col cavalletto pero' è inutile. (prendilo con testa separata e robusto e... il tele per scatto a distanza)

p.s. non scartare il modo A (aperture) spesso basta solo quello per fare delle immagini buone.Tu imposti il diaframma e la fotocamera sceglie in automatico il tempo di scatto(mai farlo scendere sotto 1/125 a mano libera) se l'esposizione non è corretta, basta sovra o sotto esporre col comando di compensazione dell'esposizione indicato dal tasto (o icona) +/- :)

visto che smanetti inizia a postare i primi risultati qualsiasi essi siano.Una foto vale più... di mille parole :wink:
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9897
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: La mia prima reflex

Messaggioda kigi » 26/07/2014, 13:22

Si ieri ho fatto alcune prove. Sono rimasta un po' cosi quando le ho viste sul computer perchè perdono molto di qualità, soprattutto se ridimensionate. Le ho scattate senza cavalletto con l'IS attivato con uno sfondo nero di fortuna, all'ombra naturale della casa in giardino. ISO, WB e messa a fuoco sempre automatici. Sempre senza flash.
Queste sono con la modalità automatica
IMG_0072 (Custom).JPG

IMG_0073 (Custom).JPG

IMG_0075 (Custom).JPG

IMG_0076 (Custom).JPG

Queste con la modalità creativa automatica
IMG_0088 (Custom).JPG

IMG_0090 (Custom).JPG
sfondo sfumato

IMG_0091 (Custom).JPG
sfondo nitido
Avatar utente
kigi
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 26/04/2012, 14:57
Località: Ascoli Piceno
Coltivo dal: 2007

Re: La mia prima reflex

Messaggioda kigi » 26/07/2014, 13:33

QUeste le ho fatte con Tv con velocità di scatto 1/125
IMG_0092 (Custom).JPG

IMG_0093 (Custom).JPG

IMG_0094 (Custom).JPG

IMG_0095 (Custom).JPG

Queste ho provato con la macro, ma non sono soddisfatta...
IMG_0098 (Custom).JPG

IMG_0099 (Custom).JPG

QUeste ho provato con AV impostando il diaframma, tutto il resto automatico.
F 5.6
IMG_0101 (Custom).JPG

F 6.3
IMG_0104 (Custom).JPG

F 7.1
IMG_0105 (Custom).JPG

F 5
IMG_0106 (Custom).JPG

F 4.5
IMG_0108 (Custom).JPG


Quello che vorrei ottenere è uno sfondo nero che sia davvero nero ma avendo un giardino che circonda la casa praticamente la luce arriva da tutte le parti e dovrò schermarla con dei pannelli. Però sicuramente c'è un modo per rendere lo sfondo più scuro anche dalla fotocamera, poi volendo ho anche photoshop, ma non lo so praticamente usare, mi serviva solo per la tesi per fare una cosa facile facile. Poi vorrei migliorare la nitidezza delle immagini... sorvolando il fatto che le ho fatte reggendo la fotocamera con una mano sola :D perchè con l'altra tenevo lo sfondo. Però per ora il risultato non mi soddisfa, ma come mi ha spiegato il tizio dove l'abbiamo comprata, se le foto non vengono bene è colpa mia, non della macchina, quindi sono determinata a migliorare... anche perchè ho tantissimi boccioli in preparazione. Volevo provare a salvare in raw dalla fotocamera ma poi le immagini pesano di più e il mio computer sta esaurendo la memoria... così la qualità è migliore?
Avatar utente
kigi
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 26/04/2012, 14:57
Località: Ascoli Piceno
Coltivo dal: 2007

Re: La mia prima reflex

Messaggioda angelo » 27/07/2014, 21:44

kigi ha scritto:....... Però sicuramente c'è un modo per rendere lo sfondo più scuro anche dalla fotocamera........
no, Simonetta. nessuna funzione on board crea uno sfondo nero. A quello ci devi pensare tu eliminando le luci parassite che nanno colpito lo sfondo di.. fortuna e anche, se hai notato,i pelucchi che si vedono.Crea uno sfondo con delle paratie laterali in modo che la luce non colpisca lo sfondo. Anche allontanandolo molto dal soggetto.
kigi ha scritto:...Poi vorrei migliorare la nitidezza delle immagini... sorvolando il fatto che le ho fatte reggendo la fotocamera con una mano sola .....

nitidezza ed equilibrismo, sono cose che non vanno d'accordo.La prima cosa da evitare è lo scatto a mano libera anche con vr che cmq va fatto quando le condizioni sono estreme(pochissima luce o attrezzatura molto pesante(obiettivo + fotocamera).Le piante sono soggetti statici che ti consentono di scegliere con calma il lato migliore per lo scatto e l'esposizione corretta.

nelle foto che hai fatto,qualcuno è mossa e gli iso variavano molto fino ai 400.imposta la massima definizione a 100 per non perdere definizione. :)

procurati il cavalletto e il telecomando(RC 6) per lo scatto a distanza per evitare il micromosso.
per adesso lascia stare il raw.é un formato grezzo che va 'sviluppato' con appoisti software. Quando avrai raggiunto i primi risultati,si inizierà a migliorare i colori.

mi attendo altre foto facendo attenzione a questi ultimi consigli.

ah... pazienza.... ci vuole molta pazienza e vedrai che poco alla volta otterrai scatti di qualità.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9897
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: La mia prima reflex

Messaggioda kigi » 29/07/2014, 12:31

Ok grazie dei consigli, domani se è bel tempo faccio altre prove. Ricapitolando... nuovo sfondo, cavalletto e autoscatto, ISO 100. Il diaframma è meglio molto chiuso? Quale sarebbe un valore giusto per una buona profondità di campo?
Avatar utente
kigi
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 26/04/2012, 14:57
Località: Ascoli Piceno
Coltivo dal: 2007

Re: La mia prima reflex

Messaggioda kigi » 29/07/2014, 20:10

Oggi pomeriggio ho finito di costruire l'aggeggio per lo sfondo e mio padre mi ha portato il suo vecchio cavalletto, così ho fatto qualche prova... all'inizio volevo andare in giardino, poi però passando davanti a due grandi finestroni in casa mi si è annerito completamente lo sfondo che stavo portando, così ho pensato di fare qualche prova all'interno... di luce ce n'era molta perchè avevo a destra la porta finestra e dietro la veranda vetrata, non come stare in giardino ma quasi. Ho fatto una prova con la modalità manuale ma mi veniva tutta nera e poi ho scoperto perchè... infatti ho usato A e impostato ISO 100 e diaframma abbastanza chiuso (F16), e i tempi di scatto automatici che mi dava erano da 20 a 30 secondi, mentre con la stessa profondità di campo su manuale avevo impostato 1/125 di secondo :oops:
Comunque con A mi sono trovata bene, sono soddisfatta della nitidezza e dello sfondo che ho costruito, ora devo lavorare meglio sull'inquadratura e sul colore, mi sembrano tutte un po' spente, anche se di colore nei soggetti ce n'era ben poco. Ecco le mie prove, a me piacciono abbastanza, fino ad ora me li sognavo questi risultati!!
L'ultima parola a te ovviamente!
Ah dimenticavo.. sono fatte tutte senza flash, e in alcune si vedono dei granelli di polvere e delle minuscole tracce sulla lente, ho cercato di toglierle con la maglietta, ma qual è il modo migliore di pulire l'obiettivo?
IMG_0145 (Custom).JPG

IMG_0146 (Custom).JPG

IMG_0147 (Custom).JPG

IMG_0149 (Custom).JPG

IMG_0150 (Custom).JPG

IMG_0151 (Custom).JPG

IMG_0152 (Custom).JPG

IMG_0153 (Custom).JPG

IMG_0154 (Custom).JPG

IMG_0155 (Custom).JPG

IMG_0156 (Custom).JPG

IMG_0157 (Custom).JPG

P1110970 (Custom).JPG
Questo è il set montato come ho fatto le foto sopra, l'ho costruito riciclando cose che ho trovato, mi sono ispirata al tuo
Avatar utente
kigi
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 26/04/2012, 14:57
Località: Ascoli Piceno
Coltivo dal: 2007

Re: La mia prima reflex

Messaggioda marco » 01/08/2014, 9:53

Questo topic mi era scappato
Noto un notevolissimo miglioramento dalle prime immagini
Per migliorare ancora; avendo tu una Canon 600D io ho una 60D: dalla ghiera delle impostazioni dovresti poter impostare il programma AV (priorità dei diaframmi) come suggerito da Angelo imposta la sensibilità sui 100 ISO e inserisci l'autoscatto, per queste foto usa sempre l'autoscatto per eliminare il mosso anche del dito che pigia sul pusante
Scatta le foto unsando il cavalletto e con un diaframma molto chiuso fai sempre un paio di foto con due diversi diaframmi Io solitamente uso diaframma 20 e diaframma 32 (poi scelgo la migliore) non so fino a qualle diaframma minimo arriva la tua cmq più è chiuso il diaframma più hai profondità di campo e messa a fuoco Dovresti anche poter regolare la luminosità dal menù interno della macchina devi fare un po di prove ma quello dipende dalla luminosità esterna e anche dai riflessi del soggetto
Certo l'obiettivo il 18/55 di serie non aiuta ma per imparare va bene quello, poi col tempo potrai acquistare un macro.

in alcune si vedono dei granelli di polvere e delle minuscole tracce sulla lente, ho cercato di toglierle con la maglietta, ma qual è il modo migliore di pulire l'obiettivo?

:cry:
Non farlo più perchè rischi di rovinare la lente dell'obiettivo

Per togliere le impurità usa uno schizzetto senza spazzolina tipo Soft Wash Pic quelli che si usano per i lavaggi lo trovi in farmacia o parafarmacia :)
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8428
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: La mia prima reflex

Messaggioda kigi » 02/08/2014, 17:40

Grazie! Le ultime foto le ho fatte proprio seguendo le indicazioni che mi hai scritto qui, cavalletto e autoscatto, ISO 100, programma Av e diaframma l'ho messo a 16, ma posso provare ad aumentare, anche se così non mi dispiace. Purtroppo ho provato a fare qualche tentativo all'esterno ma non riesco a trovare un punto del giardino in cui lo sfondo sia perfettamente nero, ed è un peccato perchè i colori delle piante erano molto più vividi nelle foto scattate all'esterno. Proverò a regolare sia la luminosità che il bianco se necessario. La lente non la tocco più!! Ma quei granellini di polvere sono proprio fastidiosi...
Avatar utente
kigi
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 26/04/2012, 14:57
Località: Ascoli Piceno
Coltivo dal: 2007

Re: La mia prima reflex

Messaggioda marco » 03/08/2014, 9:53

Stai attenta a peli peluzzi e ragnateline che molte volte si trovano sulle piante e possono rovinare un bello scatto :D

Per quanto riguarda lo sfondo non è estremamente necessario, quindi puoi fare le foto anche all'esterno senza sfondo nero: il problema è però riuscire a sfocare tutto quello che sta oltre il soggetto che è quello su cui deve cadere l'occhio di chi osserva

Oppure puoi provare uno sfondo azzurro o grigio ottenendo questo risultato

006Copiapoa_ echinoides_©M.S.2014 (Large).JPG


Con l'obiettivo di corredo (lo conosco benissimo) :) è difficile ottenere uno sfocamento dello sfondo con diaframmi chiusi in cui il soggetto sia completamente a fuoco e per fare questo dobbiamo andare su altri obiettivi ma per ora non è i caso.

Le foto le puoi sempre lavorare con un minimo di ritocco.
Io uso Picasa che è scaricabile gratuitamente e serve a dare un po più di brio alle foto fatte in ombra
E' gratis ed è molto semplice da usare. :)
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8428
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: La mia prima reflex

Messaggioda angelo » 08/08/2014, 16:30

finalmente ho il pc(vercchio) ha disposizione.
Noto con piacere che hai migliorato i tuoi scatti.Se continui così ben presto otterrai ottimi risultati :)

kigi ha scritto:...... Ho fatto una prova con la modalità manuale ma mi veniva tutta nera e poi ho scoperto perchè... infatti ho usato A e impostato ISO 100 e diaframma abbastanza chiuso (F16), e i tempi di scatto automatici che mi dava erano da 20 a 30 secondi, mentre con la stessa profondità di campo su manuale avevo impostato 1/125 di secondo :oops:

in teoria, dovevi avere la stessa identica esposizione sia in Aperture che in Manuale a meno che tu abbia spostato anche di pochi mm lo zoom oppure l'intero corpo macchina.

kigi ha scritto:...mentre con la stessa profondità di campo...

occorre fare chiarezza su questa affermazione:non é corretto dire la stessa profondità di campo ma la stessa apertura e in questo caso f/16 poichè lo stesso diaframma su sensori diversi(dx o fx) e su obiettivi diversi, danno profondità di campo di altrettanto diverse.

Sui colori al momento non insisterei mentre prenderei ancora "confidenza" con la fotocamera e il suo obiettivo unita a un'inquadratura migliore.


kigi ha scritto:....Proverò a regolare sia la luminosità che il bianco se necessario....


probabilmente a parte il contrasto,la nitidezza e la saturazione non penso che si possa regolare la luminosità di una foto ipeg on camera.
Per il bianco, se inteso come temperatura colore, lascerei in A fino a quando avrai necessità di accuratezza dei colori ma alla stessa condizione di luminosità.Io al momento lo riterrei accettabile :)

Per la lente ti ha risposta già Marco.Niente pezzuole varie comprese quelle per gli occhiali.l'elelento frontale di un'obiettivo è cos' delicato che si graffia per un nulla e addio foto nitide(a seconda del danno)( se non con la sua sostituzione, ahime non indolore.La peretta chiedi la stessa marca che ti ha consigliato Marco e cmq senza talco all'interno.

attendiamo le altre e.. buone foto :)
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9897
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005


Torna a Fotografare

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite