Coryphantha

Per chi cerca consigli sui problemi legati alle patologie delle nostre piante

Coryphantha

Messaggioda ilga » 26/07/2014, 18:15

Non so se sia corretto postare quì, eventualmente spostate il mio intervento dove più opportuno :) . Questa cory bergeriana presentava sin dall'acquisto, due anni fa, un certo ingiallimento all'apice dei tubercoli, tuttavia ero inizialmente convinta che dipendesse da una carente esposizione solare. Il problema invece non si è risolto come speravo, nel tempo la cosa non è migliorata; Diversamente dalle altre se esposta al sole gli apici si scottano, e, sia tenuta in serra in posizione soleggiata ma protetta dalla ombreggiante, sia tenuta all'esterno schermata dalle fronde della palma, i tubercoli continuano a restare giallognoli. Non sono convinta che sia una situazione " normale" e mi chiedo se sia conseguente a qualche mio errore colturale ( la composta è la classica, uguale per tutte le cory 1/3, 1/3, 1/3 ) o a qualche patologia che però sembra statica.
Che ne pensate ? resto in attesa di pareri e consigli . :)

bergeriana pan 67 El Huizache (2).jpg

ingrandimento.jpg
Claudia
Avatar utente
ilga
 
Messaggi: 1368
Iscritto il: 30/07/2010, 11:13
Località: Policoro (Mt)
Coltivo dal: 2007

Re: Coryphantha

Messaggioda marco » 27/07/2014, 9:21

Ciao Claudia ho spostato l'argomento in malattie mi sembra più indicato :)

Non credo sia dovuto a tuoi errori coltuarli e azzardo un'ipotesi.
Se gli apici si scottano, probabilmente manca loro la clorofilla, potrebbe essere una variegatura che colpisce solo gli ampici di alcuni tubercoli.
In ogni caso prova ad integrare le concimazioni con magnesio (MgO) ti coniglerei osmocote kb rose che è integrato col 3% di magnesio ma ormai credo sia introvabile.

Puoi sostituirlo con Compo Blu concime universale è sempre un lenta cessione con microelementi ed è addizionato al 2% di magnesio (MgO) basta mettere qualche granello di concime in superfice, poi con le bagnature gli elementi penetrano nel terriccio

Se la situazione dovesse persistere a lungo termine allora è proprio dovuta ad una variegatura :)
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Coryphantha

Messaggioda mauro » 27/07/2014, 11:21

ciao, da me qualche volta accade ciò
a volte la colpa è solare e comunque la sua parte il sole la fà...ma penso anche io che manchi qualche nutriente quando si verificano queste cose
l'esposizione solare colpisce anche quando il sole cambia inclinazione in autunno specialmente alle basi delle piante
http://s9.photobucket.com/albums/a55/ma ... %20agosto/
Non compero piante prelevate in NATURA
Avatar utente
mauro
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5094
Iscritto il: 15/04/2010, 18:50
Località: Legnano

Re: Coryphantha

Messaggioda ilga » 28/07/2014, 9:23

Grazie Marco e Mauro :) alla possibilità di una variegatura non avevo pensato, ad un problema invece si pur non sapendolo individuare.
Marco mi metto alla ricerca di uno dei prodotti che mi hai suggerito, sono però curiosa di sapere cosa pensi di concimi integratori tipo questo http://www.cifo.it/flex/cm/pages/ServeB ... Pagina/277 e del loro uso in relazione alle nostre piante, li hai mai utilizzati ?
Claudia
Avatar utente
ilga
 
Messaggi: 1368
Iscritto il: 30/07/2010, 11:13
Località: Policoro (Mt)
Coltivo dal: 2007

Re: Coryphantha

Messaggioda marco » 28/07/2014, 14:32

Non conoscevo quella formulazione della Cifo ma conosco un'altro prodotto di una marca tedesca Althea che produce integratori simili
Quello da te mostrato dovrebbe essere ottimale per piante in carenza di Magnesio dato che ne contiene addirittura il 6%
Normalmente è sufficente concimare con i normali concimi ma non tutti contengono questo importante e insostituibile elemento e le piante possono andare in carenza di magnesio e richiamare le sostanze nutritive dalle zone periferiche (ad es la cima dei tubercoli) per concentrarla in altre zone più importanti e vitali per la sopravvivenza della pianta stessa ecco allora l'ingiallimento delle parti colpite e il loro avvizzimento che con buone concimazioni al Magnesio riprendono il loro vigore :D
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Coryphantha

Messaggioda sarag » 28/07/2014, 20:11

Molto interessante questa discussione, ho riscontrato anche io ingiallimenti all'apice delle coste di alcuni echinopsis, risolte con acqua piovana e un concime un po' più ricco del mio solito 5-15-30+micro, ma temo una carenza specifica di magnesio, perché il problema tende a ripresentarsi dopo un po'. Ho trovato anche io in un garden questi integratori della Cifo, P, K e Mg separati, il magnesio l'ho preso visto il costo irrisorio, e somministrerei se fossi certissima del comportamento delle piante.. A questo proposito, ho ritrovato questo link, utile a pigne come me: http://www.coltivarefacile.it/00695_macroelementi-per-le-piante-riconoscere-carenze-ed-eccessi-nel-terreno.html
Leggendo, mi sembra che Mg sia l'unico elemento che non comporta problemi di eccessi di somministrazione, quindi forse proverei nebulizzando, per iniziare, i risultati dovrebbero vedersi nel giro di poco..
Riguardo osmocote kb Rose: in Italia non lo commercializzano più! Va cercato online.. :-(
sarag
 
Messaggi: 391
Iscritto il: 26/08/2013, 20:28
Località: Veneto Orientale
Coltivo dal: 1999

Re: Coryphantha

Messaggioda marco » 29/07/2014, 8:58

Link molto interessante Sara
Non è cmq sicuro che il problema della pianta di Claudia sia una carenza di questo elemento ma appunto una concimazione con concime contenente magnesio non comportarebbe nessun problema alla pianta

Se volete leggere un'interessante articolo sulla importanza del magnesio nelle cactacee dovete sfogliare la rivista Acta Succulenta Vol 1 n°1 (2013) pag. 88

http://www.acta-succulenta.eu/dwn/it/Ac ... 013_IT.pdf
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Coryphantha

Messaggioda sarag » 29/07/2014, 15:25

Bravo Marco, avevo in mente di aver letto un articolo proprio su questa carenza, ma non ricordavo dove, grazie! :D
sarag
 
Messaggi: 391
Iscritto il: 26/08/2013, 20:28
Località: Veneto Orientale
Coltivo dal: 1999


Torna a Malattie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti