echinomastus malaticcio

Per chi cerca consigli sui problemi legati alle patologie delle nostre piante

echinomastus malaticcio

Messaggioda vento82 » 17/03/2011, 15:48

Questo echinomastus è praticamente quasi tutto bianco, un po' di verde lo si trova all'apice. Quando l'ho preso aveva un colore normale ma ora è quasi da un anno fermo così. L'ho fatto svernare in casa perchè avevo paura che non ce la facesse all'esterno. Pensavo anzi che fosse morto , ma qualche giorno fa gli ho dato acqua ( era asciutto da settembre ) e si è gonfiato e inturgidito un po'.
Può essere carenza di qualcosa? Il terriccio è quasi 100% minerale e la scorsa estate l'ho concimato almeno 2 volte ( concime cifo ) Ha passato l'estate in terrazza esposta a sud-est

Come posso trattarlo?
echino.jpg
manu
Avatar utente
vento82
 
Messaggi: 533
Iscritto il: 20/05/2010, 9:21
Località: BO
Coltivo dal: 2009

Re: echinomastus malaticcio

Messaggioda angelo » 17/03/2011, 16:40

bisognerebbe escludere eventuali problemi alle radici ma se come affermi, con l'acqua si è gonfiato anche di poco, vuol dire che c'è qualcosa di vitale in lui.
Mettilo in ombra, si è scottato di brutto, specialmente se è piccolo e non era stato abituato gradualmente.
per quanto riguarda eventuali carenze: con un terriccio totalmente minerale devi concimare almeno 1 volta al mese ma a dosi di 1/4 di quanto consigliato.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: echinomastus malaticcio

Messaggioda vento82 » 17/03/2011, 16:53

scottatura non mi sembra; ho scottato diverse piante e si vedeva lo scolorimento associato però ai danni sull'epidermide ( raggrinzimento, cicatrici ecc.. ). Inoltre non è una lesione localizzata ma uniforme su tutta la pianta tranne l'apice. Qui sembra quasi abbia perso la clorofilla :hmm:
manu
Avatar utente
vento82
 
Messaggi: 533
Iscritto il: 20/05/2010, 9:21
Località: BO
Coltivo dal: 2009

Re: echinomastus malaticcio

Messaggioda angelo » 17/03/2011, 16:59

vento82 ha scritto:........ Qui sembra quasi abbia perso la clorofilla :hmm:

le scottature non sono tutte uguali, questa a mio avviso ha provocato la bruciatura dei vasi linfatici sotto l'epidermide..Spesso cio' so verifica in serre poco ventilate dovuto al gran caldo e parte proprio dalla base sino a raggiungere quasi l'apice.
In ogni caso darei una controllata alle radici.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: echinomastus malaticcio

Messaggioda mauro » 17/03/2011, 19:38

ciao premesso che non sono per niente facili, nel senso che le trovo piante sensibili ai funghi di ogni tipo,
ho visto anche che al nord , non accettano volentieri il sole caldo, forse per adattarli occorre una posizione mista sole ombra,
ma anche non devono stare a mollo troppo, anche d'estate
prova a ripararlo, e guarda di che colore sarà la ricrescita che presto avverrà se sta gonfiandosi per l'annaffiata
http://s9.photobucket.com/albums/a55/ma ... %20agosto/
Non compero piante prelevate in NATURA
Avatar utente
mauro
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5094
Iscritto il: 15/04/2010, 18:50
Località: Legnano

Re: echinomastus malaticcio

Messaggioda vento82 » 19/03/2011, 14:21

Angelo, Mauro, grazie per le risposte :)

la pianta d'estate non era in serra, ma all'aria in terrazza..... a entrambi però sembra scottatura quindi la tratterò come tale proteggendola dall'insolazione. Se ci sarà una ricrescita ( lo spero ) vi mostrerò i progressi.

Mauro, ho letto anche io che sono piante difficili e permalose, fanno pagare cara la loro bellezza :D
manu
Avatar utente
vento82
 
Messaggi: 533
Iscritto il: 20/05/2010, 9:21
Località: BO
Coltivo dal: 2009

Re: echinomastus malaticcio

Messaggioda nicor11 » 19/03/2011, 18:09

Sono piante molto più abbordabili ma mi è capitata una cosa simile con dei Cephalocereus senilis di un anno che, per colpa mia, si sono presi un po' troppo sole ed hanno inizaito a sbiadire ed allora io, da vero demente, pensando che non fossero abbastanza alla luce li ho ulterior mente esposti fino a che non mi sono accorto che quelli più all'obra erano più verdi allora li ho riparati dal sole diretto e sono ridiventati tuttti verdi!!!!
Saluti
NiCoLa
"Gare le Corbeau"
Avatar utente
nicor11
 
Messaggi: 806
Iscritto il: 20/04/2010, 17:43
Località: Verzuolo (Cn)
Coltivo dal: 1990

Re: echinomastus malaticcio

Messaggioda marco » 24/03/2011, 23:29

Anch'io penso che abbia preso una brutta scottatura, è il colore tipico delle lessature.
Fai come consigliato tienilo in ombra e vedi se sarà possibile che si rinverdisca, certo ci vorrà molto tempo per recuperarlo :cry:
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985


Torna a Malattie

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite

cron