olio minerale

Per chi cerca consigli sui problemi legati alle patologie delle nostre piante

olio minerale

Messaggioda vento82 » 13/10/2014, 10:49

Ho un'invasione di cocciniglia in atto :cry:
sia alle radici che nella parte aerea, su tante, troppe piante. All'inizio, a fine agosto, ne ho trattate alcune con reldan ( 2ml/L ) ma un paio di piante mi sono morte, seccate dopo il trattamento e poi non sopporto il puzzo di quel prodotto ( le piante sono nel terrazzo della cucina e non è proprio il massimo... )
Ho trattato a inizio settembre con movento ma ad oggi, le cocciniglie pascolano tranquillamente sulle mie piante, pare gli abbia dato acqua fresca.
Ho provato il calypso protector ma per irrigazione ha un costo proibitivo e non è utilizzabile su vasta scala ( 100 ml di prodotto li ho pagati 8 euro e ne occorrono da 30 a 50 per litro di soluzione :shock: )
Dato che ora trattamenti per irrigazione non ne posso più fare, l'inverno incombe, ho pensato di dare una mano di olio minerale date le giornate fresche e non soleggiate ( sulla confezione c'è scritto 10-20 ml per L ).
Dite che è una buona idea nebulizzare le piante con l'olio prima del riposo invernale?
Potrei anche provare il calypso per nebulizzazione, ha già l'olio dentro e ne serve molto meno in soluzione :hmm:

Se no, avete alternative da suggerire? :cry:
resta il fatto che quelle nelle radici non le posso trattare, spero che l'inverno le tenga a bada per un po'
manu
Avatar utente
vento82
 
Messaggi: 533
Iscritto il: 20/05/2010, 9:21
Località: BO
Coltivo dal: 2009

Re: olio minerale

Messaggioda angelo » 13/10/2014, 12:47

ciao Manu, il reldan 22 avrebbe dovuto avere effetto sulla cocciniglia visibile a meno che si tratti di cocciniglia a scudetto per cui occorre adottare altri sistemi e che cmq non sia una confezione scaduta da parecchio tempo.

ti riporto l'esperienza di Lillo, avuta qualche anno fa:
lillo ha scritto:lo lo uso da molto tempo e posso confermare che è estremamente efficace ma, come ben detto sia da Marco che da Angelo, va usato con molta cautela e solo quello ESTIVO (come consigliatomi da Diego alcuni anni fà).
L'uso sulle radici è, secondo me, da riservare solo a casi di infestazione massicia. Negli anni ho trattato molte piante a radice nuda ed ho notato che in genere ci mettono un po di più a riprendersi. Ultimamente uso fare un "risciacquo" con sola acqua un paio di gg dopo il secondo trattamento e questo mi è parso molto gradito alle piante che, evidentente, liberano così le radici dai residui del prodotto che ne intasa i pori). Se usato con dosi non eccessive (max 1,5-1,75% attivato con 0,05-0,1% di un insetticida specifico) e nelle ore fresche (io per sicurezza ho sempre tenuto le piante trattate all'ombra per almeno due gg) non mi ha mai fatto alcun danno sulle cactacee. Invece sulle succulente non cactacee mi ha fatto diversi danni (semper ed echeveria per esempio sono state pesantemente bruciate), probabilmente con loro occorre una dose molto + bassa (ecco perchè andrebbe sempre sperimentato lìuso di un insetticida prima su una porzione della pianta o su una pianta campione ...).
Questa la mia esperienza


il riferimento è all'olio minerale estivo ,meno fitotossico dell'altro, mentre come "attivatore" puoi utilizzare lo stesso reldan ma solo per la parte epigea.

Per il terriccio, se ne hai la possibilità utilizza il fenitrothion o pyrinex quick.

diversamente un lavoro fatto bene sarebbe lo svaso è il trattamento col reldan anche alle radici.

L'utilizzo costante dell'azadiractina, avrebbe potuto evitare cio'

la morte della pianta non è stata dovuta all'utilizzo del reldan bensì alle numerose punture che la cocciniglia ha effettuato sulla pianta facendo cos' necrotizzare i tessuti colpiti.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: olio minerale

Messaggioda vento82 » 13/10/2014, 13:06

scaduta non so, aperta da parecchio tempo si.
Mi pare strano però che siano morte all'improvviso, c'era la cocci ma erano in buono stato, dopo il trattamento col reldan sono completamente avvizzite.
Io ho olio normale, non c'è scritto "estivo", in che differisce? è meno concentrato? Comunque stamattina ho trattato una pianta per vedere come reagisce.
Ho cercato fenitrothion ma mi pare sia stato ormai revocato da anni e il pyrinex quick sembra avere lo stesso pa del reldan :hmm:

L'azadiractina si usa per irrigazione o nebulizzata? magari il prossimo anno la provo. Anche lo scorso anno ci avevo pensato ma mi pare abbia un costo elevato
manu
Avatar utente
vento82
 
Messaggi: 533
Iscritto il: 20/05/2010, 9:21
Località: BO
Coltivo dal: 2009

Re: olio minerale

Messaggioda angelo » 13/10/2014, 15:33

Se era aperto da molto è possibile che il principio attivo si sia 'neutralizzato'.
L'olio estivo è meno fitotossico di quello normale ed è scritto sull'etichetta. Tieni presente che va a coprire gli stomi riducendo gli scambi gassosi con l'esterno.Con quello estivo tutto ciò avviene in modo light.

L'azadiractina è un prodotto biologico da qui il prezzo. È completamente inodore e va usata nel terriccio..

Il pyrinex quick ha 2 p.a. Chlorpirifos metyle e deltametrina.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005


Torna a Malattie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite