Operazione chirurgica su Euphorbia Gymnocalycioides

Per chi cerca consigli sui problemi legati alle patologie delle nostre piante

Operazione chirurgica su Euphorbia Gymnocalycioides

Messaggioda marco » 09/07/2013, 21:30

Questa bella Euphorbia gymnocalycioides è stata intaccata da un fungo che ha seccato tutti i tessuti dell'apice e quasi tutta la parte superiore, penetrando anche in profondità e distriggendo tutto quanto.
Sono riuscito a fermarlo a fatica con fungicidi sistemici diversi per ampliare lo spettro di protezione ma ormai il danno è fatto
Che fare?? apettare che cresti (forse) oppure intervenire drasticamente e chirurgicamente eliminando le parti intaccate?
Dopo una lunga valutazione sono giunto a decidere che è meglio la seconda ipotesi.
Mi sono armato di cutter, il solito alccol denaturato per disinfettare tutte le parti in causa, spruzzatore con acqua fredda per eliminare il lattice che fuoriesce quando si taglia una Euphorbia e un potente fungicida sistemico in polvere bagnabile
il Melody Med della Bayer a base di mancozeb 60% e iprovalicarb 20% il resto sono eccipienti
Ho sciolto la polvere in acqua e alcool e mi sono premunito di un pennellino.
A questo punto ho disinfettato la lama del cutter con alcool denaturato e ho tagliato letteralmente la parte superiore della pianta.
Ho fatto molta fatica a togliere la parte secca perchè era molto dura, ma alla fine ho ripulito perfettamente la pianta dal marciume secco.
Ho nebulizzato l'acqua fredda per fermare il lattice e con uno scottex ho asciugato la ferita.
Poi con un'alto scottex imbevuto di alcool l'ho passato sul taglio e infine ho spennellato il fungicida su tutto il taglio
Ora la pianta si presenta tagliata a metà e spennellata con fungicida.
La possibilità è come sempre che muoia e cmq era compromessa.
Un'altra possibilità è che, stante il fungicida molto potente, il marciume non si ripresenti e avendo perso tutta la parte superiore, la pianta emetta lungo il perimetro, nuovi polloni, che non sarebbero altro che piccole Euphorbie gymnbocalycioides :D
In questo caso l'operazione avrà avuto un grande successo.
Vi terro aggiornati in un caso o nell'altro :)
Intanto ecco le fasi dell'intervento
002Euphorbia_gymnocalicioides_©M.S.2013 (Large).JPG
La pianta compromessa
003Euphorbia_gymnocalicioides_©M.S.2013 (Large).JPG
La stessa una volta eliminato il marciume e spennellata con
il fungicida ormai secco
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Operazione chirurgica su Euphorbia Gymnocalycioides

Messaggioda angelo » 10/07/2013, 12:29

sia da franca che innestata è sempre una pianta complessa da gestire, speriamo bene e tienici informati sugli eventi.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Operazione chirurgica su Euphorbia Gymnocalycioides

Messaggioda calimera » 10/07/2013, 12:51

Che coraggio :)
Avatar utente
calimera
 
Messaggi: 2027
Iscritto il: 23/07/2010, 15:26
Località: genova
Coltivo dal: 2010

Re: Operazione chirurgica su Euphorbia Gymnocalycioides

Messaggioda Nico » 10/07/2013, 14:03

Trattamento radicale: l'hai trattata da chirurgo oncologo di prima generazione Guns

Non era possibile togliere meno tessuto sano? ...magari asportando solo il cono centrale? :?
Nico

"La distrazione pone l'attenzione su cose meravigliose"


Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
Nico
Moderatore Globale
 
Messaggi: 6083
Iscritto il: 19/04/2010, 8:22
Località: Mestre (VE)
Coltivo dal: 1975

Re: Operazione chirurgica su Euphorbia Gymnocalycioides

Messaggioda marco » 10/07/2013, 15:58

Angelo a dire la verità mi sta dando meno problemi quella franca che la pianta innestata a cui ho tolto il marciume :shock:
Chiara era un'operazione inderogabile :)
Nico quando capitano quei marciumi ci si pensa su un'attimo seriamente poi si agisce
forse avrò sbagliato forse no chi lo può dire
Certo è che il buco per pulirla sarabbe stato ancora piu antiestetico del taglio perchè il marciume era penetrato in profondità
Poi io dico che probabilmente il marciume era fermo ma avrebbe potuto cmq riprendere a marcire
:hmm: quando si deve fare un'operazione del genere o si fa radicale o si lascia perdere :wink:
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Operazione chirurgica su Euphorbia Gymnocalycioides

Messaggioda Nico » 10/07/2013, 16:20

Grazie per la risposta......allora speriamo che polloni, sarebbe il massimo :roll:

Non conoscevo il Melody Med, sono andato a cercarmi la scheda della Bayer: è indicato specialmente per la peronospora della vite, patata e pomodoro.
Le cactacee vengono colpite da Plasmopara e Phytophthora?
Nico

"La distrazione pone l'attenzione su cose meravigliose"


Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
Nico
Moderatore Globale
 
Messaggi: 6083
Iscritto il: 19/04/2010, 8:22
Località: Mestre (VE)
Coltivo dal: 1975

Re: Operazione chirurgica su Euphorbia Gymnocalycioides

Messaggioda calimera » 10/07/2013, 20:53

Nico ha scritto: ...magari asportando solo il cono centrale? :?


:lol: :lol: :lol: me la immagino l'euphorbia Gy...ambella :lol: :lol: :lol:
mi sa che sono d'accordo con Marco :wink:
Avatar utente
calimera
 
Messaggi: 2027
Iscritto il: 23/07/2010, 15:26
Località: genova
Coltivo dal: 2010

Re: Operazione chirurgica su Euphorbia Gymnocalycioides

Messaggioda marco » 10/07/2013, 22:39

Anche il Cupravit Blu WG rameico è indicato per la peronospera ma è un'ottimo fungigida preventivo anche per le succulente mentre il Melody Med è un sistemico potente e siccome ora è difficile avere il mancozeb puro perchè è tossico, ho acquistato il Melody perchè il 60% è costituito da mancozeb e il 20% di iprovalicarb
In fin dei conti le succulente non sono tanto diverse dalle altre piante
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: Operazione chirurgica su Euphorbia Gymnocalycioides

Messaggioda angelo » 11/07/2013, 20:17

Nico ha scritto:....Le cactacee vengono colpite da Plasmopara e Phytophthora?

si Nico,dalla phytophthora sicuramente..

Phytophtora cactorum (marciume basale)
La malattia si manifesta sotto forma di marciume bruno a livello del colletto. I tessuti parenchimatici della porzione interessata tendono a sfaldarsi e a screpolarsi, assumendo una consistenza collosa. Conseguentemente si va incontro ad avvizzimento e, nei casi più gravi, morte dell'intera pianta. Con l'ulteriore progressione della malattia si assiste al disseccamento del midollo. La malattia si sviluppa più velocemente a temperature miti (primavera-autunno). Fattore predisponente è l'insufficiente drenaggio del substrato con conseguenti ristagni di umidità.


questi sintomi spesso si manifestano nelle cactacee e non solo e si cerca un rimedio con prodotti per la cura del marciume basale come il p.a. propamocarb e similari.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Operazione chirurgica su Euphorbia Gymnocalycioides

Messaggioda Diego » 13/07/2013, 0:10

Non mi sembra marciume basale, poichè l'attacco si è avuto sull'apice vegetativo. Per la posizione del marciume potrebbe trattarsi di Helminthosporium.
Ciao
è bello condividere un Hobby con gli amici
Avatar utente
Diego
 
Messaggi: 259
Iscritto il: 19/04/2010, 13:36
Località: Realmonte


Torna a Malattie

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron