Pasta Caffaro

Per chi cerca consigli sui problemi legati alle patologie delle nostre piante

Pasta Caffaro

Messaggioda Fede » 05/03/2011, 17:24

Ciao, qualcuno sa dirmi come posso procurarmi la Pasta Caffaro non colorata?
Nei vivai o nei negozi specializzati della mia zona non esiste!
Qualche dritta per ordinarla tramite internet?


Grazie
Fede
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 23/02/2011, 11:49
Località: Cremona
Coltivo dal: 2001

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda angelo » 05/03/2011, 18:06

prova nei consorzi agrari, li di norma ce l'hanno.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda Francesco49 » 05/03/2011, 21:53

angelo ha scritto:prova nei consorzi agrari, li di norma ce l'hanno.

......dipende!
A Pisa non sono riuscito a trovarla.Idem a Livorno e Grosseto :-(
FrancescoG
Album
Pagina Web
Avatar utente
Francesco49
 
Messaggi: 343
Iscritto il: 28/04/2010, 8:36
Località: Pisa

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda Nico » 05/03/2011, 22:08

Se non trovate la Pasta Caffaro incolore potete cercare anche questa , è sempre Ossicloruro di rame al 25% ,Tetrarameico.

Su che piante la usate?
Nico

"La distrazione pone l'attenzione su cose meravigliose"


Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
Nico
Moderatore Globale
 
Messaggi: 6083
Iscritto il: 19/04/2010, 8:22
Località: Mestre (VE)
Coltivo dal: 1975

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda Fede » 05/03/2011, 22:18

Grazie, ma nemmeno al consorzio agrario di Cremona - città totalmente a vocazione agricola - sanno cosa sia.
O meglio, mi hanno dato una risposta che mi ha lasciato basito: "sì, sappiamo che esiste un rameico non colorato, ma non l'abbiamo mai tenuto perché gli agricoltori non lo vogliono".
e io: "perché?"
risposta: "perché non si fidano, dicono che se non vedono le foglie sporcarsi con il prodotto non si convincono che il prodotto funziona. sa, è il fattore psicologico".
del fatto che si tratti di un fattore psicologico, in effetti, sono convinto: certa gente andrebbe psicanalizzata.
ognimodo, qui non si trova neanche a piangere: bisogna che le piante diventino belle blu così siamo tutti convinti che il prodotto funziona...

che tristezza....
Fede
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 23/02/2011, 11:49
Località: Cremona
Coltivo dal: 2001

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda Francesco49 » 05/03/2011, 22:34

Sia la pasta Siapa che la Caffaro vengono utilizzate sopratutto sui pomodori e gli agricoltori locali vogliono vedere la distribuzione del prodotto sulle piante.
Formulazioni incolori non hanno acquirenti: questa è la risposta che mi è sempre stata data.
FrancescoG
Album
Pagina Web
Avatar utente
Francesco49
 
Messaggi: 343
Iscritto il: 28/04/2010, 8:36
Località: Pisa

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda Fede » 05/03/2011, 22:57

già, ma dico io: se uno nebulizza per bene le piante è chiaro che il prodotto si distribuisce bene dappertutto, no?
mica serve far diventare un campo blu per essere sicuri che si è dato il ramato?

boh, sta di fatto che hai ragione: formulazioni incolori non hanno acquirenti, quindi si trovano solo col lanternino.

andrò avanti col mio fenicrit: se diluito un po' più di quanto specificato dal produttore lascia pochi segni (anche se magari sarà meno efficace???).
a quel punto mi domanderò se il prodotto funziona, visto che non lo vedrò... :D
Fede
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 23/02/2011, 11:49
Località: Cremona
Coltivo dal: 2001

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda dacky » 05/03/2011, 23:45

Tempo fa cercavo per conto di un amico di Milano la pasta incolore FNC e l'avevo trovato (non ricordo quale delle 2) in un negozio di Ghemme (NO); il negoziante aveva aggiunto che i 2 formulati erano identici nella composizione e venivano prodotti dalla stessa Ditta, affermando anche che un prodotto era venduto ad uso amatoriale/dilettantistico e l'altro ad uso professionale. Io non ho verificato la veridicità delle sue affermazioni anche perchè spesso qui al "Nord" ho sentito dire dai negozianti che alcuni prodotti/principi attivi erano fuori produzione e ne proponevano altri per lo stesso uso ... :hmm: :hmm: :hmm:
Francesco
dacky
 
Messaggi: 194
Iscritto il: 28/04/2010, 12:40
Località: vicinanze Lago Maggiore

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda angelo » 06/03/2011, 12:27

non è solo una questione psicologica quanto economica, di fatto quella che "macchia" costa meno..... molto meno. Quanto alla funzione sono identiche ma con una differenza per noi fondamentale: nella vite o agrumi o altre piante da giardino o campo, le macchie vanno via perchè dilavate dalla pioggia mentre nei cacti questo rappresenta un problema: concordo sul fatto che nei consorzi c'è molta ignoranza riguardo a questo prodotto, quando l'ho comprato io anche il mio " "consorziario" ha storto il naso e l'ho informato facendogli vedere l'etichetta.
Quanto cercate questo prodotto non menzionate il fatto che si chiami pasta poichè spesso la scambiano per qualche preparato a elevata densità, dite un rameico liquido e poi valutate che nell'etichetta ci sia la dicitura F NC in cui spesso il p.a. è l'ossicloruro di rame tetraramico.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda Mizar » 06/03/2011, 16:05

Anche a me hanno detto al consorzio che quella non colorata non l'hanno perché i contadini non vedendo il colore azzurro pensano che sia inefficace! :shock:

Ciao :)
Mauro
Avatar utente
Mizar
 
Messaggi: 469
Iscritto il: 17/05/2010, 11:27
Località: Palermo
Coltivo dal: 1987

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda cactucolo » 06/03/2011, 18:24

Mi è venuta la curiosità di acquistare la caffaro nc ma una differenza con la verde-blu ci deve essere, come fa ad essere incolore? :hmm:.
Sergio
Avatar utente
cactucolo
 
Messaggi: 148
Iscritto il: 01/10/2010, 21:58
Località: Salaparuta
Coltivo dal: 1996

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda angelo » 06/03/2011, 18:45

in effetti il contenuto non è chiaro bensì azzurro.
Miscelato all'acqua diventa un chiarissimo azzurrino che cmq non macchia.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda cactucolo » 06/03/2011, 18:56

E si Angelo un minimo di colorazione è impossibile che non ci sia.
Grazie ciao.
Sergio
Avatar utente
cactucolo
 
Messaggi: 148
Iscritto il: 01/10/2010, 21:58
Località: Salaparuta
Coltivo dal: 1996

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda angelo » 06/03/2011, 19:11

per completezza ho effettuato dei test per chi non l'ha mai utilizzato.

nella foto sotto si vede il colore del prodotto(nel tappo) accanto a una bottiglia di sola acqua..
ridimensionateP1070166 copia.jpg


........qui invece la soluzione preparata
ridimensionateP1070167 copia.jpg

quasi incolore... se non fosse per la schiuma generata dal prodotto che ricordo è molto concentrato(3-4ml xL) non si vedrebbe alcunchè.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda Carriego » 06/03/2011, 19:17

In sede della mia coop ne abbiamo una tannica, credo di 10 litri.
In floricoltura è importante che non macchi (la miscela diluita è molto chiara), in campo agricolo invece ha poca importanza.
Se un consorzio non ce l'ha, può sempre ordinarlo, il prodotto esiste e ha un suo mercato.
Che il colore giochi una certa importanza in certi ambienti è vero, ma in fondo sono fatti loro...
Domani mi informerò su dove l'abbiamo acquistato...
"Approdammo in un luogo che, se non fosse stato in Italia, sarebbe apparso orribile per l'abbandono in cui versava"
Frederic Eden
Avatar utente
Carriego
 
Messaggi: 555
Iscritto il: 18/04/2010, 22:43
Località: Vicenza

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda Diego » 29/05/2014, 16:07

A tutto quello che si è scritto aggiungo:
la Pasta Caffaro o SIAPA FNC è resistente al dilavamento operato dalla pioggia e con dosi minori risulta più efficace del resto dei rameici.
Ciao
è bello condividere un Hobby con gli amici
Avatar utente
Diego
 
Messaggi: 259
Iscritto il: 19/04/2010, 13:36
Località: Realmonte

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda sarag » 30/05/2014, 19:38

Come la poltiglia bordolese, Diego?Sono la stessa cosa?
Io uso quella, che è "spenta" con calce, quindi resa anche molto meno caustica, e allo stesso tempo più adesiva.
La mia però è estremamente blu, proprio addizionata con un colorante mi hanno detto, altro nun ce stava.. :?
sarag
 
Messaggi: 391
Iscritto il: 26/08/2013, 20:28
Località: Veneto Orientale
Coltivo dal: 1999

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda angelo » 01/06/2014, 14:09

ciao Sara, i prodotti che citi hanno composizioni diverse e azioni diverse. Qui troverai alcune mie considerazioni fatte tempo addietro. So che è difficle trovare le formulazioni F nc ma per le areole sono ideali visto che non macchiano.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Pasta Caffaro

Messaggioda sarag » 02/06/2014, 15:03

Hai ragione, Angelo, il pa. della Caffaro dovrebbe essere ossicloruro di rame, mentre quello della poltiglia bordolese è solfato di rame! :D
Comunque l'ho trovata non particolarmente fitotossica nonostante il solfato: riesce a non bruciare i fiori delle orticole, se non si eccede con la concentrazione. Io sulle grasse la uso in forma di pastella quando devo far cicatrizzare qualcosa, l'ho usata a spruzzo solo in casi eccezionali, perché in effetti l'effetto di rallentamento nella crescita si vede eccome! Per non parlare del colore..
sarag
 
Messaggi: 391
Iscritto il: 26/08/2013, 20:28
Località: Veneto Orientale
Coltivo dal: 1999


Torna a Malattie

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron