Portainnesto sempre più secco..

Per chi cerca consigli sui problemi legati alle patologie delle nostre piante

Portainnesto sempre più secco..

Messaggioda Astromarcus » 11/01/2012, 12:46

Non ho ancora chiaro se si tratta di una malattia, e chiaramente spero di no, però il mirtillo di questo bell'astro comprato a bologna (3 mesi fa quindi) si sta piano piano disidratato.
Chiaramente all'acquisto era tonico, è stato rinvasato e tutto bene fino a Ottobre inoltrato quando l'ho spostato in cantina a temperature basse ma comunque non sotto lo zero.
Ho provato a reidratarlo con nebulizzate, poi svasarlo per controllare le radici e quindi, non notando cambiamenti, a dare una sostanziosa innaffiata (so che può essere un rischio ma ero curioso.. e ansioso di risolvere).
A più di una settimana di distanza continua a disidratarsi sempre più.
Purtroppo non ho foto degli stadi precedenti, bastta immaginarlo turgido e gonfio :?
Le radici sono ok, non vorrei sbagliarmi ma mi sembra che i vari figli stiano piano piano crescendo di dimensioni, segno che è in vegetazione. Però il fusto presenta piccolissime chiazze verde scuro.. si intravedono nell'ombra.

P1000215.JPG

P1000216.JPG

P1000218.JPG


Insomma non vorrei arrivare a tagliare e scoprire che è tutto a posto.....

Qualche idea?
Sicuramente Sabato a Casatenovo mi armerò di nuovi mirtilli....

Grazie!
Avatar utente
Astromarcus
 
Messaggi: 212
Iscritto il: 29/04/2010, 12:42
Località: Lodi
Coltivo dal: 2004

Re: Portainnesto sempre più secco..

Messaggioda nettuno » 11/01/2012, 18:57

ciao carissimo , ma il mirtillocactus ,non è che vuole temperature minime un pò più alte delle altre piante ?
se devi fare innesti io ti consiglierei l 'Harrysia giusberti , ho alcune piante con quel portainnesto e non ho problemi . :wink:
Quando ti pungi un dito non imprecare ! è la pianta che ti mostra affetto !"Nettuno"
Avatar utente
nettuno
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2244
Iscritto il: 08/11/2010, 23:26
Località: Monzuno 700 s.l.m. (BO)
Coltivo dal: 2007

Re: Portainnesto sempre più secco..

Messaggioda Astromarcus » 12/01/2012, 0:06

Ciao Claudio, in effetti ho omesso che la pianta è ora in casa con temperature intorno ai 20 gradi.
L'ho fatta rientrare A novembre prima delle operazioni dette sotto.
Ho altri innesti su mirtillo e sono ok, anche se ho fatto rientrare anche loro per precauzione.
Si direi che mi butterò su altri portainnesto, mi trovo bene con tricho ed echinopsis anche mi spiace sempre mozzarle...
Ciao
Marco
Avatar utente
Astromarcus
 
Messaggi: 212
Iscritto il: 29/04/2010, 12:42
Località: Lodi
Coltivo dal: 2004

Re: Portainnesto sempre più secco..

Messaggioda ilgiovi » 12/01/2012, 20:13

@ Claudio ... si dice Harrisia jusbertii

Io ho smesso di innestare su myrtillocactus perchè si macchia troppo e dopo qualche anno mi sembra tenda a seccare, come portainnesto trovo molto buono il Trichocereus pachanoi e tanti altri Echinopsis

Non saprei dirti se tagliare o meno .... forse qualche polloncino lo leverei
ilgiovi
La sopravvivenza del progetto Cactipedia dipende anche da te.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
ilgiovi
Site Admin
 
Messaggi: 2121
Iscritto il: 31/03/2010, 7:15
Località: Blera - VT
Coltivo dal: 1997

Re: Portainnesto sempre più secco..

Messaggioda adolfo appierto » 12/01/2012, 21:09

Ciao Marco, io non taglierei assolutamente nulla perchè osservo che il portainnesto è già basso e poi lo stresseresti ancor più nel fargli emettere nuove radici in un periodo un indicato. Lo terrei in ambiente caldo e luminoso con un minimo di umidità settimanale e credo che potrà vedere la primavera-
I Myrtillo sono validi se già di buon diametro, tenuti in ambiente non freddo e nebulizzati nel periodo invernale.
I miei portainnisti di tale natura li ho portati via dalla serra, perchè fredda e umida, e li ho trasferiti nella mia serretta di terrazzino dove la minima fino ad ora è stata di 7 gradi e la massima di 33!
Ha ragione Nettuno. Un utile soggetto è l'Harrisia josbertii che, quando tagliato, presenta una superfice perfetta, Ottimo anche il Tricho pachanoi, forte, resistente ma....che purtroppo pollona a gogò e quindi va tenuto sotto controllo. Buon anche l'echinopsis ma quello con le spine forti (tipo Lobivia) poichè a spine corte e fitte si riempie di mille polloncini.
Adolfo
Avatar utente
adolfo appierto
 
Messaggi: 379
Iscritto il: 02/05/2010, 19:04
Località: milano

Re: Portainnesto sempre più secco..

Messaggioda Astromarcus » 12/01/2012, 23:54

Grazie Giovi, hai ragione vedrò di togliere qualche pollone per precauzione.. anche perchè un paio sono belli paffuti :)
Grazie Adolfo, seguirò le tue indicazioni! Anche se come detto mozzare piante come trichocereus, echinopsis e lobivie mi spiace sempre... mi spiace rinunciare ai loro bei fiori.
A presto!
Avatar utente
Astromarcus
 
Messaggi: 212
Iscritto il: 29/04/2010, 12:42
Località: Lodi
Coltivo dal: 2004


Torna a Malattie

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron