preparato rinverdente?

Per chi cerca consigli sui problemi legati alle patologie delle nostre piante

preparato rinverdente?

Messaggioda ananxx » 28/09/2013, 23:19

una domanda, forse impropria... :oops:
possibile recuperare una cactacea con i preparati rinverdenti, per piante a foglia, a base di sali di ferro e zolfo

la pianta in questione è un e.peruvianus mostruoso che dopo aver patito per parecchi anni in un vaso angusto ora fatica a recuperare colore. le parti di nuovo sviluppo appaiono però già del colore tipico

che si può fare?

dal rinvaso effettuato lo scorso anno, ripulendo il ceppo per bene come da prassi, ora mostra uno sviluppo eccellente dell'apparato ipogeo

di concime classico ne ha avuto
Avatar utente
ananxx
 
Messaggi: 957
Iscritto il: 26/04/2010, 2:06
Località: Treviso
Coltivo dal: 1900

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda Nico » 28/09/2013, 23:39

Si può fare sì, io ho usato in passato bustine di sequestrene che avevo in casa (non chiedermi la marca, non me lo ricordo) le piante diventano effettivamente verde scuro, sulla fioritura invece non ho notato nessuna differenza .... :hmm: credo che ogni tanto lo usi anche Cristina.
Nico

"La distrazione pone l'attenzione su cose meravigliose"


Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
Nico
Moderatore Globale
 
Messaggi: 6083
Iscritto il: 19/04/2010, 8:22
Località: Mestre (VE)
Coltivo dal: 1975

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda ananxx » 28/09/2013, 23:48

Nico ha scritto:Si può fare sì, .......sequestrene .....

la prossima stagione inizierò il trattamento
... ma pensa te, non ho mai porto la domanda pensando che non fosse possibile.
grazie Maestro


dici che diventano più intense nel colore?
magari ha anche il vantaggio di prevenire le scottature ? avrei un bel grusoe da rinforzare che di abbronzarsi non ne vuol sapere ma di scottarsi va matto
Avatar utente
ananxx
 
Messaggi: 957
Iscritto il: 26/04/2010, 2:06
Località: Treviso
Coltivo dal: 1900

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda marco » 29/09/2013, 9:55

Non conosco l'uso del sequestrene sulle cactaceae: ma per quanto riguarda il gusonii che non vule imaprare a stare al sole il problema è un'altro.
Ho sperimentato anch'io la propensione a scottature di questa specie ma è solo dovuta al fatto che si scottano quando non gira aria intorno alla pianta
Avevo 4 grusoni che si stavano scottando sullo scaffale è bastato spostarli in mezzo al cortile in pieno sole e aria a volontà che non si scottano più :)
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8451
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda Nico » 29/09/2013, 10:42

Per quanto riguarda le scottature ha ragione Marco, dopo aver abituato la pianta alla luce. niente di meglio che aria che circola da tutti i lati :)

Oltre che per il sole questo consiglio vale anche per l'umidità : se tieni un trichocereus nel periodo estivo appoggiato al muro di casa, la parte esposta al sole sarà bella sana e non si scotterà, quella all'ombra si macchierà per funghi anche se il posto sembra asciutto.
Nico

"La distrazione pone l'attenzione su cose meravigliose"


Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
Nico
Moderatore Globale
 
Messaggi: 6083
Iscritto il: 19/04/2010, 8:22
Località: Mestre (VE)
Coltivo dal: 1975

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda ananxx » 29/09/2013, 23:52

l'argomento ormai sta dicotomizzando :lol:
so che i grusoni sono sensibili al sole
ma dei due che ho già grandicelli nello stesso posto e alle stesse condizioni sempre il solito patisce... che dire?sarà più sensibile


i peruviano mostruoso invece
proprio con i primi abbassamenti di temperatura schiarisce ulteriormente... già era chiaretto prima ora però lo è in modo più marcato. Questo accade da un paio di anni. Non credo sia normale. proverò a spruzzare il sequestrene visto che ormai è tardi per annaffiare
Avatar utente
ananxx
 
Messaggi: 957
Iscritto il: 26/04/2010, 2:06
Località: Treviso
Coltivo dal: 1900

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda angelo » 30/09/2013, 13:10

A volte alcune piante possono patire la clorosi ferrica a cui puo' esservi un rimedio con specifici prodotti ma senza esagerare .Il ferro puo' aiutare ma senza l'apporto di altri macro e micro elementi si avrebbe uno squilibrio nutrizionale.
Se il problema del peruvianus è stata la mancanza di un vaso adeguata e cmq di nuovo terriccio, un adattamento iniziale a mezz'ombra è consigliabile.
Ho usato un prodotto simile e per soli 2 trattamenti su un echinocereus ma a dosi dimezzate e ha funzionato. :)
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda cristina » 03/10/2013, 18:51

mi intrometto :D x di ferro nè uso spesso,il più buono è in micogranuli,è molto importante il dosaggio,và dato da maggio
a giugno ,si può ripetere il dosaggio in settembre,le piante ne godono,sia in colore che lucentezza.
ciao cristina
cristina
 
Messaggi: 902
Iscritto il: 01/05/2010, 20:32
Località: ferrara

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda Nico » 03/10/2013, 20:45

cristina ha scritto:mi intrometto :D perchè di ferro nè uso spesso,....


Allora la mia memoria funziona ancora bene 8) ....che dici Cristina, avrà qualche efffetto anche sulla fioritura?
Nico

"La distrazione pone l'attenzione su cose meravigliose"


Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
Nico
Moderatore Globale
 
Messaggi: 6083
Iscritto il: 19/04/2010, 8:22
Località: Mestre (VE)
Coltivo dal: 1975

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda cristina » 03/10/2013, 21:20

si a volte i colori sono completamente diversi,questo è causato da un eccesso di ferro, quindi è molto importante
non esagerare.
ciao cristina
cristina
 
Messaggi: 902
Iscritto il: 01/05/2010, 20:32
Località: ferrara

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda Nico » 03/10/2013, 21:27

Sul colore/tonalità non avevo dubbi ...ma sulla quantità di boccioli?
Nico

"La distrazione pone l'attenzione su cose meravigliose"


Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
Nico
Moderatore Globale
 
Messaggi: 6083
Iscritto il: 19/04/2010, 8:22
Località: Mestre (VE)
Coltivo dal: 1975

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda cristina » 03/10/2013, 22:04

nico non credo che aiuti sulla quantità dei boccioli ma solo x il colore della pianta.
cristina
cristina
 
Messaggi: 902
Iscritto il: 01/05/2010, 20:32
Località: ferrara

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda *ALE* » 04/10/2013, 22:08

Anche io ho usato il sequestrene x le echinopsis del mio giardino roccioso e ho visto in poco tempo piante di un bel verde scuro, quest'anno l'ho dato 2 volte.
Alessia
Avatar utente
*ALE*
 
Messaggi: 1291
Iscritto il: 12/06/2010, 14:12
Località: Ferrara
Coltivo dal: 1990

Re: preparato rinverdente?

Messaggioda angelo » 05/10/2013, 8:45

la carenza di ferro spesso è causata dall'indisponibilità nel terreno a causa di ph elevati.Tale disfunzione causa il ridotto processo della fotosintesi con conseguente ingiallimento delle parti interessate e un minor sviluppo dell'apparato radicale.Correggendo il ph del terreno si rende più disponibile e assimilabile questo elemento da parte delle piante che viene assorbito maggiormente a ph bassi fino a circa 7,5 e man mano decresce la sua funzione.
Non è consigliabile ovviare somministrando sempre il ferro.Alla fine si creerebbero altri problemi.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005


Torna a Malattie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti