Titanopsis...addio?

Per chi cerca consigli sui problemi legati alle patologie delle nostre piante

Titanopsis...addio?

Messaggioda ange » 17/01/2011, 0:23

Controllando la serretta fredda, ho trovato la Titanopsis in queste condizioni. :-(
Ho dato un pò' d'acqua e, viste le temperature primaverili, l'ho messa fuori al sole.
E' già la terza che perdo, evidentemente non andiamo d'accordo! :evil:
Che devo fare?

Immagine 111 (Small).jpg
Immagine 112 (Small).jpg

Grazie, ciao.
Enzo
"è meglio tacere e sembrare stupidi, che aprire bocca e togliere ogni dubbio" (M. Twain)
Avatar utente
ange
 
Messaggi: 408
Iscritto il: 20/05/2010, 14:54
Località: Zena
Coltivo dal: 1985

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda Morena » 17/01/2011, 10:37

Mi interessa sapere cosa ti dicono di questa pianta, perché ne ho una da 2-3 mesi (piantina scelta da mia figlia :roll: ormai è la "sua" piantina e devo curarla al meglio altrimenti mi mena :lol: ), e dopo averla rinvasata, essendo già autunno, l'ho lasciata in serra fredda senza mai annaffiarla, o forse l'ho fatto una sola volta all'inizio, non ricordo bene :? ... al momento la vedo bella pimpante, ma sentiamo chi se ne intende... per la tua va da sé che non so che dirti, mi spiace :cry:
Avatar utente
Morena
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 22/05/2010, 15:06
Località: Ancona
Coltivo dal: 2004

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda angelo » 17/01/2011, 13:44

per prima cosa svasa, le foglie di colore scuro non lasciano presagire nella di buono.Mi chiedo perchà l'hai messa al sole presumo senza protezione?
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda mauro » 17/01/2011, 18:53

ciao, in attesa che magari Lorenzo aggiunga la sua più determinante :)
so che sono piante a vegetazione invernale, io ne ho una che da due anni fiorisce ora, nsturalmente non ho sole in questi giorni e il bocciolo non si è aperto, se resiste fino a domenica magari lo espongo...
nel senso che comunue qualche annaffiatura invernale va fatta e la pianta è resistente, certo senza esagerare col sottozero,
la colorazione rossa potrebbe indicare la reazione al freddo e al sole, ma le parti marroni sono un brutto segno, o sono bruciate e secche o molli e marce :o
http://s9.photobucket.com/albums/a55/ma ... %20agosto/
Non compero piante prelevate in NATURA
Avatar utente
mauro
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5094
Iscritto il: 15/04/2010, 18:50
Località: Legnano

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda ange » 17/01/2011, 19:33

L'ho svasata e ho tolto le foglie nere, erano mollicce, ma non credo marce.
Era nella serretta fredda, asciutta dai primi di novembre.
Enzo
"è meglio tacere e sembrare stupidi, che aprire bocca e togliere ogni dubbio" (M. Twain)
Avatar utente
ange
 
Messaggi: 408
Iscritto il: 20/05/2010, 14:54
Località: Zena
Coltivo dal: 1985

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda angelo » 17/01/2011, 21:45

no foto? :hmm:
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda marinaia63 » 18/01/2011, 12:27

ange ha scritto:L'ho svasata e ho tolto le foglie nere, erano mollicce, ma non credo marce.
Era nella serretta fredda, asciutta dai primi di novembre.

Accipicchia Enzo....anche questa????????....mi spiace...a quanto pare con questa non c'è davvero feeling... :)
Comunque come diceva giustamente Mauro questo è un genere che in inverno và almeno nebulizzato ogni tanto....come lithops faucarie e genere simile...però con l'umidità che abbiamo avuto può aver subito danni fogliari comunque.....ecco per me il perchè di quelle foglie che hai tolto... :hmm:
Aspettimao che arrivi Lorenzo e ti dia il consiglio giusto...io ti dò solo la mia opinione per mia esperienza.... :roll:
Avatar utente
marinaia63
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: 21/04/2010, 19:26
Località: genova

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda arteebotanica » 19/01/2011, 23:03

è difficile dire il motivo, le piante sono brevidiurne e resistentissime al freddo anche bagnate, in romania hanno fatto esperimenti all'esterno per tutto l'inverno e in primavera hanno fiorito, io penso che la cosa sia vecchia, nel senso che se l'hai trattata da estiva potrebbe aver avuto problemi già da allora anche se non evidenti, quindi stress estivo( bagnata ma andava asciutta), con stress invernale ( tenuta asciutta quando andava bagnata) possono aver compromesso il tutto, c'è anche da dire che a volte la loro morte comincia con la perdita delle radici( forse questa estate) ma non sempre la pianta manifesta esteriormente la cosa, poi avendola tenuta secca non hai più potuto capire se era ferma per il secco o per il mal di radici, una volta perse le radici poi con l'umido di questi giorni esse son marcite facendo proggredire la cosa sul resto della pianta, piante in queste condozioni sono ormai perse :cry: solo rari miracoli le fanno riprendere, insomma la ragione non è facile, :hmm: bisognerebbe iniziare con una attenta analisi dall'estate ad adesso su come l'hai tenuta e anche sapere che terriccio hai usato, anche se si chiama calcarea preferisce i terreni acidi.
Avatar utente
arteebotanica
 
Messaggi: 69
Iscritto il: 09/05/2010, 21:14
Località: Loria TV
Coltivo dal: 1985

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda arteebotanica » 19/01/2011, 23:12

marinaia63 ha scritto:Comunque come diceva giustamente Mauro questo è un genere che in inverno và almeno nebulizzato ogni tanto....come lithops faucarie e genere simile...però con l'umidità che abbiamo avuto può aver subito danni fogliari comunque.....ecco per me il perchè di quelle foglie che hai tolto... :hmm:
Aspettimao che arrivi Lorenzo e ti dia il consiglio giusto...io ti dò solo la mia opinione per mia esperienza.... :roll:


no i lithops non vanno assolutamente nebulizzati in inverno in estate si, per la calcarea non ci son problemi di freddo e acqua specie se tenuta in serra fredda, le mie in esterno han sopportato bene i meno 12 bagnate.
Avatar utente
arteebotanica
 
Messaggi: 69
Iscritto il: 09/05/2010, 21:14
Località: Loria TV
Coltivo dal: 1985

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda valy » 20/01/2011, 1:13

Mi spiace Ange :-( è successa una cosa simile anche a me!
Grazie Lorenzo per i tuoi preziosi consigli, anche io l'ho trattata la mia da "estiva"...su un sito di cui non faccio nome c'era scritto di bagnarla ogni 15 giorni da aprile a settembre :?
Valy
Avatar utente
valy
 
Messaggi: 2040
Iscritto il: 22/07/2010, 23:08
Località: Agrigento
Coltivo dal: 2009

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda ange » 20/01/2011, 1:39

Grazie Lorenzo per la spiegazione, la pianta l'avevo acquistata in ottobre, probabilmente era già compromessa per il trattamento ricevuto nel periodo estivo, anche se al momento dell'acquisto sembrava sana. Ormai è spacciata, l'apparato radicale mi sembra "normale", appena posso, faccio le foto e le posto.
Grazie, Enzo.
Enzo
"è meglio tacere e sembrare stupidi, che aprire bocca e togliere ogni dubbio" (M. Twain)
Avatar utente
ange
 
Messaggi: 408
Iscritto il: 20/05/2010, 14:54
Località: Zena
Coltivo dal: 1985

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda arteebotanica » 20/01/2011, 14:16

valy ha scritto:Mi spiace Ange :-( è successa una cosa simile anche a me!
Grazie Lorenzo per i tuoi preziosi consigli, anche io l'ho trattata la mia da "estiva"...su un sito di cui non faccio nome c'era scritto di bagnarla ogni 15 giorni da aprile a settembre :?

forse è dove si scrive anche di aggiungere lo 0,3 grammi di gesso? per litro di composta? cose che reputo assurde.
io diffido sempre quando mi si mette un tempo per bagnare, si possono dare delle linee di massima , ma dipende sempre da molte cose, se ho un terriccio di torba ( solo uno dei tanti esempi) su vaso di plastica, magari dopo 15 giorni potrebbe essere ancora umido, è sempre bene bagnare solo quando l'intero pane di terra è asciutto e io consiglio anche di aspettare ancora un pochino, in estate si possono bagnare ( a volte io lofaccio) solo se si ha esperienza con loro o se il clima è fresco e arieggiato
Avatar utente
arteebotanica
 
Messaggi: 69
Iscritto il: 09/05/2010, 21:14
Località: Loria TV
Coltivo dal: 1985

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda ange » 20/01/2011, 16:12

Ecco le foto della moribonda, :cry: credo che ormai sia "andata"!

Immagine 113 (Small).jpg
Immagine 114 (Small).jpg

Ciao e grazie Enzo.
Enzo
"è meglio tacere e sembrare stupidi, che aprire bocca e togliere ogni dubbio" (M. Twain)
Avatar utente
ange
 
Messaggi: 408
Iscritto il: 20/05/2010, 14:54
Località: Zena
Coltivo dal: 1985

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda marinaia63 » 20/01/2011, 16:26

arteebotanica ha scritto:
marinaia63 ha scritto:Comunque come diceva giustamente Mauro questo è un genere che in inverno và almeno nebulizzato ogni tanto....come lithops faucarie e genere simile...però con l'umidità che abbiamo avuto può aver subito danni fogliari comunque.....ecco per me il perchè di quelle foglie che hai tolto... :hmm:
Aspettimao che arrivi Lorenzo e ti dia il consiglio giusto...io ti dò solo la mia opinione per mia esperienza.... :roll:


no i lithops non vanno assolutamente nebulizzati in inverno in estate si, per la calcarea non ci son problemi di freddo e acqua specie se tenuta in serra fredda, le mie in esterno han sopportato bene i meno 12 bagnate.

Lorenzo..io non sò a questo punto che dire.....sino ad ora ho sempre fatto così....e...sono proprio i tuoi piccoli... :oops: ricordi?...sono anche fioriti...e ora uno dei 3 è in piena muta...che faccio.....continuo a trattarli così?...o...???????????...per ora..mi è andata bene....sarà mica che sono capitati in mano di una "storta" come me? :lol:
Avatar utente
marinaia63
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: 21/04/2010, 19:26
Località: genova

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda valy » 20/01/2011, 22:31

arteebotanica ha scritto:
valy ha scritto:Mi spiace Ange :-( è successa una cosa simile anche a me!
Grazie Lorenzo per i tuoi preziosi consigli, anche io l'ho trattata la mia da "estiva"...su un sito di cui non faccio nome c'era scritto di bagnarla ogni 15 giorni da aprile a settembre :?

forse è dove si scrive anche di aggiungere lo 0,3 grammi di gesso? per litro di composta? cose che reputo assurde.
io diffido sempre quando mi si mette un tempo per bagnare, si possono dare delle linee di massima , ma dipende sempre da molte cose, se ho un terriccio di torba ( solo uno dei tanti esempi) su vaso di plastica, magari dopo 15 giorni potrebbe essere ancora umido, è sempre bene bagnare solo quando l'intero pane di terra è asciutto e io consiglio anche di aspettare ancora un pochino, in estate si possono bagnare ( a volte io lofaccio) solo se si ha esperienza con loro o se il clima è fresco e arieggiato


Ebbene si! non sono una persona che annaffia le succulente come fossero gerani però c'è una bella differenza tra il consigliar di annaffiare d'estate e il sapere che al contrario sono piante brevidiurne!
Per la prossima so come comportarmi, ho visto nel tuo sito :)
Valy
Avatar utente
valy
 
Messaggi: 2040
Iscritto il: 22/07/2010, 23:08
Località: Agrigento
Coltivo dal: 2009

Re: Titanopsis...addio?

Messaggioda arteebotanica » 21/01/2011, 0:20

le radici, mi sembrano andate, ormai credo che sia andata anche la pianta. dai dopotutto le trovi facilmente e non costano molto riprova, ma il mio consiglio è di iniziare dalla semina




marinaia63 ha scritto:Lorenzo..io non sò a questo punto che dire.....sino ad ora ho sempre fatto così....e...sono proprio i tuoi piccoli... :oops: ricordi?...sono anche fioriti...e ora uno dei 3 è in piena muta...che faccio.....continuo a trattarli così?...o...???????????...per ora..mi è andata bene....sarà mica che sono capitati in mano di una "storta" come me? :lol:


tienili a secco specie se sono in muta devono seccare le vecchie foglie, naturalmente non è detto che muiono se li bagni o nebulizzi, sappiamo infatti che non è l'acqua a far marcire ma i funghi che penetrano in situazioni di stress, però se vuoi piante robuste devi dare loro un periodo secco, il loro corpo cosi diventa robusto e meno ataccabile dai funghi, bisognerebbe continuare il discorso in altra sede per non uscire di tema, al limite se vuoi vieni a parlarne da me oppure apri un nuovo post e avvisami, ciao
Avatar utente
arteebotanica
 
Messaggi: 69
Iscritto il: 09/05/2010, 21:14
Località: Loria TV
Coltivo dal: 1985


Torna a Malattie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite