porta innesto morto

Tutto ciò che riguarda la coltivazione di cactus e succulente

porta innesto morto

Messaggioda vento82 » 16/02/2013, 12:38

Mi sono accorta che il porta innesto ( mi pare un myrtillo ) di un astro ( un ibrido di ornatum ) è purtroppo morto. Alla lo svaso le radici erano sane ma sembra come rinsecchito, a toccarlo ha la consistenza del cartone.
Per provare a far radicare l'astro ( la vedo dura... ) dove devo tagliare? Stacco semplicemente il porta innesto o devo tagliare nella parte viva della marza e poi far asciugare e infine mettere su pomice umida?
manu
Avatar utente
vento82
 
Messaggi: 533
Iscritto il: 20/05/2010, 9:21
Località: BO
Coltivo dal: 2009

Re: porta innesto morto

Messaggioda marco » 16/02/2013, 13:30

Ciao Manu, premesso che il periodo non è dei più propizi ma quando capita bisogna correre ai ripari
Se devi; stacca prima la marza dal portainnesto tagliandolo appena sotto l'attaccatura poi devi eliminare completamente la parte di mirtillocactus che è penetrata nella marza e il Mirtillo di solito penetra in profondità purtroppo
Prova a tagliare un cm di marza dove è in contatto col Mirtillo poi prova a valutare quanto il Mirtillocacus è penetrato nella marza e se è il caso scalza il portainnesto scavandolo dalla marza
Purtroppo questo va fatto
Una volta tolto completamente il Mirtillo dall'Astrophytun fai asciugare molto bene e appoggia l'Astrophytum a pomice fine o akadama usa il sistema della Stratificazione del vaso come suggerito da Angelo
Usa un cutter molto tagliente e disinfettato
In occa al lupo :wink:
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8518
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: porta innesto morto

Messaggioda gustav » 16/02/2013, 20:10

...e si, il periodo non è dei migliori, ma intanto, come dice Marco, puoi iniziare le operazioni di pulizia e attendere che si asciughi bene la ferita. Puoi conservare tranquillamente la pianta in luogo ascititto e luminoso ed aspettare l'arrivo della bella stagione per farlo radicare. Ho avuto esperieze diverse con la radicazione degli Astrophytum e ti posso assicurare che su pomice radicano benissimo anche a 6 mesi di distanza dal taglio. Posso anche confermarti che il sistema proposto da Angelo, oltre ad essere estremamemnte razionale, funziona in modo egregio. La cosa importantissima è che la ferita si asciughi perfettemante e che formi il callo cicatriziale. Poi il tempo penserà al resto.
Buona fortuna. :)
gustav
 
Messaggi: 721
Iscritto il: 09/05/2011, 13:55
Località: Lodi
Coltivo dal: 1990

Re: porta innesto morto

Messaggioda vento82 » 17/02/2013, 10:57

grazie per gli interventi. Non credevo che il myrtillo andasse in profondità nella marza. Ma come mai bisogna asportarlo per intero? cosa si rischia a non farlo?

comunque questo è quello che ho ottentuo. I polloni li stacco o non cambia nulla?

1b.jpg
1a.jpg
e questo è lo sfortunato amico...
manu
Avatar utente
vento82
 
Messaggi: 533
Iscritto il: 20/05/2010, 9:21
Località: BO
Coltivo dal: 2009

Re: porta innesto morto

Messaggioda marco » 17/02/2013, 11:25

Ottimo lavoro Manu
Quella pianta radicherà senz'altro
Stacca i polloni che potrebbero togliere forza alla pianta che sta radicando e piantali separatamente, male che vada avrai altre possibilità :)
Dai una spolverata di fungicida rameico sullo scavo (previene marciumi e aiuta ad asciugare).
Quando sarà il momento di rinvasare metti nel foro la pomice asciutta e fine poi appoggia la pianta allo strato di pomice che avrai steso per un paio di cm nel vaso sopra il terriccio
Fissa il tutto con un'elastico che tenga la pianta ancorata al terreno e al vaso per non farla sollevare quando emetterà le prime radici :wink:
Hylocereus e Mirtillocactus sono i porta innesti che penetrano più in profondità nella marza.
Vengono usati perchè accrescono velocemente la pianta innestata pompandola a dismisura ma sono poco longevi, sensibili alle basse temperature e alle malattie fungine, ecco perchè è meglio usare altri porta innesti meno effficenti dal punto di vista scenico ma più utili per avere innesti dall'aspetto più normale e cosa importantissima, nel caso si dovessereo separare dalla maza.
Buoni portainnesti sono: Trichocereus, Echinopsis, Arrisia jusberti (ottima).
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8518
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: porta innesto morto

Messaggioda vento82 » 17/02/2013, 12:57

Grazie ancora! Ho messo il rameico e posto ad asciugare. Ora ci vuole solo tempo, pazienza e un po' di fortuna.
Spero tra qualche mese di avere aggiornamenti per questo thread!

L'harrisia l'ho seminata proprio per crearmi uno stock di porta-innesti da usare all'accorrenza!
manu
Avatar utente
vento82
 
Messaggi: 533
Iscritto il: 20/05/2010, 9:21
Località: BO
Coltivo dal: 2009

Re: porta innesto morto

Messaggioda vento82 » 27/02/2013, 9:11

un'altra domanda :D

nel caso in cui invece si volesse cambiare porta innesto, come si procede? bisogna sempre fare il lavoro di rimozione del vecchio innesto? ma a questo punto come si farebbe a innestare con quel buco? :hmm:
oppure si lascia il "moncherino" e si innesta su quello? oppure si toglie e si livella ma marza fino a far scomparire il buco? :hmm:
manu
Avatar utente
vento82
 
Messaggi: 533
Iscritto il: 20/05/2010, 9:21
Località: BO
Coltivo dal: 2009

Re: porta innesto morto

Messaggioda marco » 27/02/2013, 21:09

Una pianta così non si reinnesta Manu va solo affrancata se mai potrai innestare i polloni che hai staccato ma il periodo non è idoneo :)
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8518
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985

Re: porta innesto morto

Messaggioda vento82 » 27/02/2013, 23:10

era una domanda generale, non riferita al caso specifico
manu
Avatar utente
vento82
 
Messaggi: 533
Iscritto il: 20/05/2010, 9:21
Località: BO
Coltivo dal: 2009

Re: porta innesto morto

Messaggioda marco » 28/02/2013, 9:42

Era una domanda molto pertinente Manu :)
La risposta era riferita al caso particolare ma nel caso si volesse cambiare il portainnesto e se la marza fosse stata innestata su un portainnesto che non penetra in profondità allora una volta tolto il portainnesto vecchio e ritrovati i vasi linfatici della marza tagliando come fosse un nuovo innesto, la stessa si pone a contatto con un nuovo portainnesto e il gioco è fatto :)
Marco :twisted:
Non acquistiamo piante prelevate in natura
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
marco
Moderatore Globale
 
Messaggi: 8518
Iscritto il: 04/04/2010, 18:58
Località: Castellanza (VA)
Coltivo dal: 1985


Torna a Note di coltivazione

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron