Prove di innesti riuscite

Tutto ciò che riguarda la coltivazione di cactus e succulente

Prove di innesti riuscite

Messaggioda annagio » 30/05/2010, 22:13

Provando e riprovando qualcosa e' riuscita :yes: , anche se, a dir la verita', innestare su Mirtillocactus con la tecnica dell'elastico lo trovo molto piu' semplice. Maggiori difficolta' le incontro con le Pereskiopsis forse per le minori dimensioni dei semenzali... Ho provato con il cianoacrilato...pochi successi (sono troppo pasticciona) :( , per contatto utilizzando giovani semenzali di circa due mesi...zero successi fin'ora... :( Ma io continuo :yes:, non mi arrendo :) . Dalle foto breve resoconto...
DSC01922 [1600x1200] [800x600].jpg
Astrophytum onzuka innestato su Pereskiopsis utilizzando Cianoacrilato foto del 03/05/10 circa una settimana dall'innesto.
S6300579 [800x600].jpg
Astrophytum onzuca foto di oggi 30/05/2010
S6300578 [800x600].jpg
Astrophytum onzuca foto di oggi 30/05/2010
DSC01928 [800x600].jpg
Astrophytum onzuka mostruoso credo...innestato su Mirtillocactus con elastico foto del 03/05/10 circa una settimana dall'innesto.
S6300571 [800x600].jpg
Stesso Astrophytum foto di oggi 30/05/2010
S6300573 [800x600].jpg
Stesso Astrophytum foto di oggi 30/05/2010
escobaria_minima [800x600].jpg
Piccolo pollone di Escobaria minima innestato su Mirtillocactus con metodo dell'elastico foto del 01/05/2010 a circa una settimana e piu' dall'innesto
S6300576 [800x600].jpg
Stessa Escobaria foto di oggi 30/05/2010
S6300577 [800x600].jpg
Stessa Escobaria foto di oggi 30/05/2010


Ciao :)
Giovanna
Avatar utente
annagio
 
Messaggi: 597
Iscritto il: 25/04/2010, 21:39
Località: Napoli

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda mauro » 30/05/2010, 22:40

ciao, brava, io non ho ancora provato
http://s9.photobucket.com/albums/a55/ma ... %20agosto/
Non compero piante prelevate in NATURA
Avatar utente
mauro
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5094
Iscritto il: 15/04/2010, 18:50
Località: Legnano

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda Carmen » 31/05/2010, 1:13

Ciao Anche io mi sono cimentata con gli innesti e devo dire che le difficoltà le incontro dopo...mi spiego : ho innestato diversi cultivar di astro su pereskiopsis con una buona percentuale di successi ( almeno per me ), circa uno su cinque o sei non è andato avanti, mentre gli altri hanno attecchito subito. Ho usato solo una volta il cianoacrilato per reinnestare una plantula su una pereskoipsis sana dato che il portainnesto si stava seccando, ed è prorio quà il mio problema: i mei portainnesti dopo uno, due anni tendono a perdere le foglie, prima diventano rosse e poi cadono, infine muore la pianta : troppo freddo? poca acqua? non lo sò!!!
Tu come li tieni?
Comunque ti posso dire che le plantuline vanno innestate piccolissime, che devi far coincidere i fasci e quindi a volte metterle un pò stortine, io poi per non disidratarsi le chiudo sotto una mezza bottiglia di plastica che incastro in un altro contenitore con poca acqua, per un paio di settimane.

Col myrtillocactus non ho ancora provato, ma mi piacerebbe o forse dovrei farlo quando le plantule diventano troppo grosse...o no?

PS: il mostruoso è bellissimo..chissà come diventerà!!! :P
Ciao,
Carmen.
Avatar utente
Carmen
 
Messaggi: 100
Iscritto il: 06/04/2010, 23:19
Località: Sardegna

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda Nico » 31/05/2010, 8:17

Ciao Giovanna, anche se ci sono stati degli insuccessi mi sembra che i risultati che possiamo vedere nelle tue foto siano ottimi :)

...io non ho mai provato, anche perchè le piante che coltivo non necessitano d'innesto ...anzi ...
...spesso sono usate come portainnesto :( .... 8)

continua, continua
Nico

"La distrazione pone l'attenzione su cose meravigliose"


Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
Nico
Moderatore Globale
 
Messaggi: 6083
Iscritto il: 19/04/2010, 8:22
Località: Mestre (VE)
Coltivo dal: 1975

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda Francesca » 31/05/2010, 9:15

Quell'Astro mostruoso è fantastico: lo avevi seminato tu vero? :P
tienici informati degli sviluppi: è una pianta molto particolare :)
Avatar utente
Francesca
 
Messaggi: 140
Iscritto il: 25/04/2010, 21:18
Località: Torino

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda annagio » 31/05/2010, 11:51

Carmen ha scritto: ed è prorio quà il mio problema: i mei portainnesti dopo uno, due anni tendono a perdere le foglie, prima diventano rosse e poi cadono, infine muore la pianta : troppo freddo? poca acqua? non lo sò!!!
Tu come li tieni?


Ho notato anche io che alcune Peres fanno le foglie rosse e poi le perdono, ho attribuito tutto al ragnetto rosso e di conseguenza sto trattando con acaricida. Inoltre si disidratano facilmente; ho provato a mettere alcune talee in un vaso grande con normale terriccio insieme ad un'altra pianta non grassa, quindi esposte alla pioggia tutto l'inverno e sono cresciute piu' vigorose e forti delle altre. Penso che gradiscano terreno poco minerale e annaffiature piu' frequenti :yes:
Carmen ha scritto:Comunque ti posso dire che le plantuline vanno innestate piccolissime, che devi far coincidere i fasci e quindi a volte metterle un pò stortine, io poi per non disidratarsi le chiudo sotto una mezza bottiglia di plastica che incastro in un altro contenitore con poca acqua, per un paio di settimane.
Col myrtillocactus non ho ancora provato, ma mi piacerebbe o forse dovrei farlo quando le plantule diventano troppo grosse...o no?
PS: il mostruoso è bellissimo..chissà come diventerà!!! :P


Ho provato con plantule di 2 mesi, ma forse ho capito dove sbaglio...Non chiudo nel sacchetto come facevo prima...Grazie provvedero' di nuovo a farlo :)
Con il Mirtillocactus ti conviene innestare piante piu' grandicelle o piccoli polloni.

Francesca ha scritto:Quell'Astro mostruoso è fantastico: lo avevi seminato tu vero? :P
tienici informati degli sviluppi: è una pianta molto particolare :)


No Francesca, il mio l'ho perso con un innesto non riuscito :( ...Questo faceva parte di un vasetto di semine di Astro onzuka di un amico che carinissimamente mi regalo'. Era stretto stretto sotto altre piantine e forse la mancanza di spazio l'ha fatto crescere cosi...Non so...Ma e' bellissimo e credo che diventera' particolarissimo :yes:

Grazie a tutti
Ciao :)
Giovanna
Avatar utente
annagio
 
Messaggi: 597
Iscritto il: 25/04/2010, 21:39
Località: Napoli

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda Carmen » 01/06/2010, 13:50

Si, le pereskiopsis sono dei cactus un pò particolari ( perchè sono cactus vero???? :shock: ).....mi sà che vanno trattate come piante normali, addirittura le talee attecchiscono senza aspettare che asciughino, anzi, si possono mettere a radicare in acqua!!!!
Al ragnetto non avevo pensato...a te cosa ti fà credere sia ragnetto?
Ciao,
Carmen.
Avatar utente
Carmen
 
Messaggi: 100
Iscritto il: 06/04/2010, 23:19
Località: Sardegna

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda annagio » 01/06/2010, 20:43

Carmen ha scritto:Al ragnetto non avevo pensato...a te cosa ti fà credere sia ragnetto?


Credo che sia ragnetto poiche' sono interessate solo alcune Peres, in piu' le foglie diventano prima rosse poi seccano e cadono comprese quelle degli apici e la pianta resta completamente spoglia. Posso sbagliarmi, ma nel dubbio le tratto con acaricida.
Ciao :)
Giovanna
Avatar utente
annagio
 
Messaggi: 597
Iscritto il: 25/04/2010, 21:39
Località: Napoli

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda annagio » 04/06/2010, 15:23

Aggiorno il post con le foto di un'altro innesto riuscito :D , sul quale non avrei scommesso nulla...e invece, con leggero ritardo rispetto agli altri, da' segni di crescita :yes:
neoporteria_napina [800x600].jpg
Neoporteria napina foto del 01/05/2010 ad una settimana dall'innesto
S6300532 [800x600].jpg
Neoporteria napina oggi 04/06/2010
S6300533 [800x600].jpg


Inoltre, forse ho capito a cosa e' dovuta la forma di quell'Astro mostruoso...Guardate cosa sta succedendo all'Astrophytum onzuca delle prime foto:
S6300529 [800x600].jpg
Nella seconda foto, all'inizio del post, si intravede una piccola spaccatura che ora si e' completamente aperta...
S6300530 [800x600].jpg
...facendogli assumere la forma a ventaglio!


Ciao :)
Giovanna
Avatar utente
annagio
 
Messaggi: 597
Iscritto il: 25/04/2010, 21:39
Località: Napoli

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda ilgiovi » 04/06/2010, 15:38

Ottimo lavoro Giovanna :P
qualche innesto lo farò pure io :idea:
ilgiovi
La sopravvivenza del progetto Cactipedia dipende anche da te.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
ilgiovi
Site Admin
 
Messaggi: 2124
Iscritto il: 31/03/2010, 7:15
Località: Blera - VT
Coltivo dal: 1997

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda Carmen » 04/06/2010, 18:02

Si, prova che alla fine dà soddisfazione....e dire che io odio gli innesti :lol:

Per quanto riguarda le spaccature anche in alcuni miei si sono formate, troppo spinta credo....le piante innestate poi diventano delle cose strane, purtroppo non somigliano neppur minimamente alle forme cresciute senza portainnesto.

Io lo faccio solo per avere qualche speranza di semi miei presto!!! :oops:

PS : a proposito, com'è difficile trovare certe belle piante mai innestate.... :(
Ciao,
Carmen.
Avatar utente
Carmen
 
Messaggi: 100
Iscritto il: 06/04/2010, 23:19
Località: Sardegna

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda ilgiovi » 04/06/2010, 18:17

Carmen ha scritto:Si, le pereskiopsis sono dei cactus un pò particolari ( perchè sono cactus vero???? :shock: ).....mi sà che vanno trattate come piante normali,
più o meno
A differenza di molti cactus le pereskiopsis vanno annaffiate anche in inverno altrimenti tendono a seccare, amano l'ombra o mezz'ombra e puoi metterle a radicare senza dover aspettare che asciughi la ferita.
Sono piante molto forti e di rada crescita, per questo sono un ottimo portainnesto per semenzali
ilgiovi
La sopravvivenza del progetto Cactipedia dipende anche da te.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
ilgiovi
Site Admin
 
Messaggi: 2124
Iscritto il: 31/03/2010, 7:15
Località: Blera - VT
Coltivo dal: 1997

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda adolfo appierto » 05/06/2010, 20:09

Ciao Giovanna. Ho letto e visto le tue immagini con molto interesse. Ti allego un indirizzo tramite il quale potrai saperne molto di piu su diversi tipi di innesto e con diversi portainnesto. Prova ancora su Pereskia poiche è uno dei pochi innesti con cui poi puoi isolare la talea e farla radicare con.....molta soddisfazione. E' importante però rispettare le varie fasi che vedrai nei filmati.
Ancora una cosa, vedo che intorno ad alcuni innesti su Pereskia appaiono i pollone dello stesso portainnesto. Vanno tagliati poichè tolgono alimento e forza al virgulto.
Adolfo


http://www.cactusinfo.nl/index.php/instructie-films
Avatar utente
adolfo appierto
 
Messaggi: 379
Iscritto il: 02/05/2010, 19:04
Località: milano

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda Carmen » 06/06/2010, 9:05

Adolfo una domanda: se il portainnesto ( pereskiopsis nel mio caso ) perde tutte le foglie, può essere utile lasciare un rametto laterale con le foglie per permettere alla pianta la fotosintesi e tutte le varie funzioni che senza foglie non avrebbe modo di compiere?
Io stò facendo così...credo che morirebbe la pianta senza nemmeno una foglia....poi non ricrescono proprio... :(
Potrei tagliare la cima del nuovo getto magari, per riportare sostanza alla marza... :?
Ciao,
Carmen.
Avatar utente
Carmen
 
Messaggi: 100
Iscritto il: 06/04/2010, 23:19
Località: Sardegna

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda annagio » 06/06/2010, 20:28

Grazie Adolfo del link :clap: !! Finalmente ho capito come fare un taglio diritto!!! Grazie :D
Giovanna
Avatar utente
annagio
 
Messaggi: 597
Iscritto il: 25/04/2010, 21:39
Località: Napoli

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda adolfo appierto » 06/06/2010, 22:08

Ciao Carmen, mi viene subito da pensare che se una Peresckia dovesse perdere tutte le foglie, il tuo suggerimento non farebbe una grinza. Però ...alcune considerazioni:
Se si tengono polloni a un portainnesto, la “pappa buona” che arriva su di certo non è molta!
E poi, ho visto tante talee che conservano ancora una base interrata di Pereskia senza che ne abbiano a soffrire (ad esempio molti Astrophytum da vivaio).
Allora? Ipotizzo che questa pianta sia forse in parte fogliaria agli effetti della sintesi clorofilliana ma anche caulinaria, cioè che possa avere nel tronco anche un numero di stomi sufficienti per la produzione di clorofilla.
Ci vorrebbe la risposta di un botanico! Cosa che io non sono.
Ci vediamo a Bergamo?
Adolfo

Giovanna, il taglio è estremamente importante ma lo è anche quele leggero pesetto (la targhetta di plastica che pressa la talea) e il microclima umido in cui è riparata l'intera struttura (la cassettina trasparente con coperchio!)
Questa pratica è divertentissima (io la pratico solo per gli ASTRO del mio amico Gianni) ed è stupefacente la crescita del soggetto innestato. Provare per credere e, attenti alle spine: la Pereskia è terribile!
Avatar utente
adolfo appierto
 
Messaggi: 379
Iscritto il: 02/05/2010, 19:04
Località: milano

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda ilgiovi » 07/06/2010, 9:53

adolfo appierto ha scritto: Ti allego un indirizzo tramite il quale potrai saperne molto di piu su diversi tipi di innesto e con diversi portainnesto. .....
http://www.cactusinfo.nl/index.php/instructie-films
Ciao Adolfo
questo è quello che stiamo cercando di fare su cactipedia, tante video guide :P
Ho il video dell'innesto fatto a Castellanza, appena posso lo carico.
ilgiovi
La sopravvivenza del progetto Cactipedia dipende anche da te.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Avatar utente
ilgiovi
Site Admin
 
Messaggi: 2124
Iscritto il: 31/03/2010, 7:15
Località: Blera - VT
Coltivo dal: 1997

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda Carlo & Daniele » 07/06/2010, 15:33

Ciao Giovanna, per gli innesti di peresk ti consiglio di usare piantine più piccole e portainnesti con molte foglie!
Carlo & Daniele
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 07/06/2010, 14:36
Località: Padova
Coltivo dal: 1995

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda Carmen » 07/06/2010, 23:25

Ho aperto un post con alcuni dei miei innesti, si vedono bene le foglie rosse, gli date un occhiata?
Io proprio non me la sento di sperimentare se la pianta và avanti anche senza foglie...e se poi mi muore?
Ciao,
Carmen.
Avatar utente
Carmen
 
Messaggi: 100
Iscritto il: 06/04/2010, 23:19
Località: Sardegna

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda annagio » 04/07/2010, 22:50

Carmen ha scritto:Io proprio non me la sento di sperimentare se la pianta và avanti anche senza foglie...e se poi mi muore?


Causa la mia poca esperienza, innestai degli Ariocarpus su Peres senza foglie...Due hanno attecchito gli altri no, e sono quasi sicura che la causa non sia stata la mancanza di foglie, ma i tagli non proprio precisi... :oops:
S6300585 [800x600].jpg
S6300586 [800x600].jpg
S6300583 [800x600].jpg
Si nota la totale assenza di foglie...


Appena posso allego la foto dei due ad un mese circa dall'innesto. Al momento crescono bene (forse un po' piu' lentamente), e concordo con l'ipotesi di Adolfo Appietro riguardo ad una attivita' clorofilliana delle Pereskiopsis anche nel tronco.

Questi invece li ho innestati oggi, le Peres sono un po' cortine...ma non avevo di meglio. Le foglie ci sono, vediamo come procederanno...
DSC00088 [800x600].jpg
Sono tre Ariocarpus e un Echinocactus horizontolianus


Infine vi mostro la foto dell'Astrophytum Onzuka mostruoso ad oggi
DSC00043 [800x600].jpg
...che tanto mostruoso non e'...io lo trovo bellissimo!!!


Ciao :)
Giovanna
Avatar utente
annagio
 
Messaggi: 597
Iscritto il: 25/04/2010, 21:39
Località: Napoli

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda annagio » 15/07/2010, 23:12

Guardate cosa e' diventato l'Astro onzuka mostruoso delle prime foto :P :P :P
DSC00212 [1024x768].JPG
Sono tre batuffolini di peluche color crema!!! Bellissimi!!!
DSC00213 [1024x768].JPG
DSC00215 [1024x768].JPG
DSC00216 [1024x768].JPG
E crescono a vista d'occhio!!!


Questo e' invece l'altro Astro, quello che si spacco' aprendosi a ventaglio...Anche lui non scherza :P :P :P
DSC00224 [1024x768].JPG
Questo invece e' bianco
DSC00225 [1024x768].JPG
DSC00226 [1024x768].JPG


adolfo appierto ha scritto:Ipotizzo che questa pianta sia forse in parte fogliaria agli effetti della sintesi clorofilliana ma anche caulinaria, cioè che possa avere nel tronco anche un numero di stomi sufficienti per la produzione di clorofilla.

E proprio questo conferma l'ipotesi di Adolfo Appietro poiche' la Peres sulla quale e' innestato non ha mai avuto foglie ed e' anche bruttina, per di piu' l'Astro e' innestato su un ramo laterale poiche' la pianta fu precedentemente tagliata (per un'altro innesto, tra l'altro non riuscito). Ma all'Astro sembra non importare :-D
Ciao :)
Giovanna
Avatar utente
annagio
 
Messaggi: 597
Iscritto il: 25/04/2010, 21:39
Località: Napoli

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda Carmen » 17/07/2010, 11:34

Bellissimi i batuffoli pelosi!!! :P :P :P
Anche i miei innesti crescono a vista d'occhio, uno in particolare è cresciuto come un asterias normale in tre o 4 anni..mi sà che mi fiorisce pure!!! :shock:
Appena ho tempo metto qualche foto.

Vorrei affrancarle tutte un giorno....dove posso leggere qualcosa al riguardo? ( in particolare astrophytum )
Ciao,
Carmen.
Avatar utente
Carmen
 
Messaggi: 100
Iscritto il: 06/04/2010, 23:19
Località: Sardegna

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda °luk° » 24/09/2010, 15:38

Wow veramente interessante vedere passo passo l'andamento di queste piante!! bellissime poi!
°luk°
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 23/09/2010, 18:56
Località: Cittadella (PD)
Coltivo dal: 2009

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda adolfo appierto » 25/09/2010, 0:13

Dedicato a Giovanna.
Per te che ami queste piante e questa particolare e divertente modalità d'innesto, te ne mostro uno fatto appena un mese fa. La telea, pollone piccolissimo (a dir tanto 3 mm) è cresciuta in questo tempo fino alla grandezza di 3 cm. Il prossimo anno però proverò a reinnestarla su Harrisia per evitare che la Pereskia possa penetrare in profondità nella base dell'Astro. Altro non si potrà fare poichè una tale variegata non sopravviverebbe affrancata, Ciao.
123 011b.jpg
Avatar utente
adolfo appierto
 
Messaggi: 379
Iscritto il: 02/05/2010, 19:04
Località: milano

Re: Prove di innesti riuscite

Messaggioda annagio » 25/09/2010, 18:48

adolfo appierto ha scritto:Dedicato a Giovanna.
Per te che ami queste piante e questa particolare e divertente modalità d'innesto, te ne mostro uno fatto appena un mese fa. La telea, pollone piccolissimo (a dir tanto 3 mm) è cresciuta in questo tempo fino alla grandezza di 3 cm. Il prossimo anno però proverò a reinnestarla su Harrisia per evitare che la Pereskia possa penetrare in profondità nella base dell'Astro. Altro non si potrà fare poichè una tale variegata non sopravviverebbe affrancata, Ciao.


Grazie Adolfo :) e' davvero molto bella :clap2: e com'e' cresciuta in così poco tempo!!! Io pero' non sono cosi' brava e, soprattutto con le Pereskiopsis, non ho grandi successi...Ma continuo a provare :yes:
Approfitto per mostrarvi come sono diventati i miei
DSC01254 [1024x768].JPG
Questo e' l'onzuka "mostruoso" che tanto mostruoso poi non e'...Ha perso la peluria, continua a crescere ed a spaccarsi...
DSC01256 [1024x768].JPG
DSC01258 [1024x768].JPG
Escobaria minima
DSC01260 [1024x768].JPG
Neoporteria napina
DSC01078 [1024x768].JPG
L'altro Astro che ho reinnestato su Mirtillo poiche' la Peres era proprio bruttina...
DSC01262 [1024x768].JPG
DSC01264 [1024x768].JPG
Infine, di tutti gli Ario innestati, l'unico che ha attecchito


Ciao :)
Giovanna
Avatar utente
annagio
 
Messaggi: 597
Iscritto il: 25/04/2010, 21:39
Località: Napoli


Torna a Note di coltivazione

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite