Finalmente reflex!

Suggerimenti e tecniche di base per fotografare le nostre piante

Finalmente reflex!

Messaggioda Morena » 03/08/2011, 15:54

Per il mio compleanno, ho finalmente ricevuto ( :mrgreen: ) una meravigliosa Nikon D3100, la più abbordabile come prezzo e semplicità d'uso... ma basta e avanza hai vogliaaaa :wink:
È corredata di obiettivo 18-105 VR, la sto provando e mi sta piacendo molto, però non posso farci macro... come tutti noi pazzi cactofili, anche a me piace fotografare le mie piante nei minimi particolari :D
Considerando che un obiettivo macro mi sembra costicchi abbastanza, e al momento non mi sembra il caso di spendere ulteriormente, ho visto che come alternativa posso scegliere tra lenti close-up e tubi di prolunga.
Secondo la vostra esperienza, cosa è meglio tra le due (anzi, tre compreso l'obiettivo) opzioni? :roll:
Grazie a tutti per le risposte :)
Avatar utente
Morena
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 22/05/2010, 15:06
Località: Ancona
Coltivo dal: 2004

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda Erika » 03/08/2011, 17:00

Penso che reflex, pur possedendo io stessa una D90, non voglia dire per forza fare foto più belle rispetto ad una compatta.
Premesso questo direi che il mondo è proprio buffo; io ho sia un bel 105 micro che un tamron 90 sempre per macrofotografia e li uso per tutto tranne che per foto macro.....per fotografare i cactus uso quasi sempre la piccola compatta :lol:
Venendo alla tua domanda direi che tra le due opzioni preferisco i tubi di prolunga dal momento che li ho sempre usati anche sulla reflex manuale, comunque ti consiglio di fare un bel pensierino al tamron 90 dal momento che il nikon 105 ha prezzi proibitivi....in commercio trovi anche il 60 micro sempre della nikon a circa 500 euro ed a fine agosto esce il 40 micro (che comunque su dx equivale ad un 60 mm) e dovrebbero venderlo a circa 250€, però sinceramente non ho letto ancora nessuna recensione.
In fondo, siamo tutti dei bambini perduti all'interno della nostra favola personale

Il mio album http://www.flickr.com/photos/venereinpelliccia/collections/
Avatar utente
Erika
 
Messaggi: 1738
Iscritto il: 23/04/2010, 17:18
Località: Veneto occidentale
Coltivo dal: 1901

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda Morena » 03/08/2011, 18:41

Difatti mi sono resa conto che con la piccola Coolpix ultradatata tutto sommato venivano delle belle foto, anche quelle ravvicinate, pur se non può avvicinarsi più di tanto :wink:
In ogni caso la differenza si vede: le foto sono molto più nitide, particolareggiate, definite, potrei anche ritagliarle ed avere comunque una buona immagine.
Direi che 500 euro per me attualmente è proprio tanto :cry: mentre ho visto che sia tubi che lenti close-up hanno prezzi molto più abbordabili con risultati soddisfacenti (da quello che ho letto)... ovviamente non è che voglia diventare la nuova Cartier-Bresson, mi accontento di risultati discreti :)
Avatar utente
Morena
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 22/05/2010, 15:06
Località: Ancona
Coltivo dal: 2004

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda Carriego » 03/08/2011, 18:57

io ho il 90 mm della tamron, un'ottima lente dal prezzo abbordabile.
non escluderei il 50 mm sigma in possesso di un mio collega (costa uguale).
a tutt'oggi la mia lente preferita è il 12-24 tokina, ma non ci fotografo piante...
"Approdammo in un luogo che, se non fosse stato in Italia, sarebbe apparso orribile per l'abbandono in cui versava"
Frederic Eden
Avatar utente
Carriego
 
Messaggi: 555
Iscritto il: 18/04/2010, 22:43
Località: Vicenza

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda psc » 03/08/2011, 20:09

i tubi di prolunga non costano niente (su ebay da hong kong li prendi per meno di 10 euro)
I problemi sono:
la messa a fuoco (con una digitale non e' il massimo della vita, l'autofocus non funziona e i mirini non sono accurati), ma puoi sempre usare la modalita' live view
il fatto che puoi usare focali corte (tieni conto che maggiore lunghezza focale = maggiore distanza dal soggetto, il che puo' essere un svantaggio se vuoi anche fotogafare bacarozzi :spider:)

Se fai solo fiori o roba che non si muove puo' essere abbastanza: in ogni caso cominci a vedere cosa viene e poi decidi se fare o no l'investimento...

ps: cartier bresson non usava le reflex! :wink:... ovvero la macchina non fa il monaco :)
Ciao,
Stefano
251 m. slm.- Lat 47° 35' 38.12" N- Long 7° 33' 35.92" E
viaggiano i perdenti piu adatti ai mutamenti
Avatar utente
psc
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 14/10/2010, 23:11
Località: Saint Louis (France)
Coltivo dal: 2004

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda Erika » 03/08/2011, 21:07

Morena...non è che vuoi far concorrenza ai fotografi del national geographic? :lol:
In fondo, siamo tutti dei bambini perduti all'interno della nostra favola personale

Il mio album http://www.flickr.com/photos/venereinpelliccia/collections/
Avatar utente
Erika
 
Messaggi: 1738
Iscritto il: 23/04/2010, 17:18
Località: Veneto occidentale
Coltivo dal: 1901

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda Carriego » 03/08/2011, 22:27

la tua macchina, pur essendo una entry level (come la mia..che è ancora più entry), è in grado di generare foto di tutto rispetto.
A meno che non ti faccia prendere dal demone de... degli obiettivi, hai di che sbizzarrirti.
L'autofocus non è fondamentale nelle macro (il 90 mm anzi si impalla..)

Cartier Bresson ha avuto come prima macchina una Leica?
"Approdammo in un luogo che, se non fosse stato in Italia, sarebbe apparso orribile per l'abbandono in cui versava"
Frederic Eden
Avatar utente
Carriego
 
Messaggi: 555
Iscritto il: 18/04/2010, 22:43
Località: Vicenza

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda Erika » 03/08/2011, 22:35

Carriego ha scritto:Cartier Bresson ha avuto come prima macchina una Leica?


yessssss :D

Simone alla fine io sono ancora nel limbo degli indecisi per il tokina, sono attirata dall'11-16 ma ho sentito parlare bene del sigma 10-20 f/3,5
In fondo, siamo tutti dei bambini perduti all'interno della nostra favola personale

Il mio album http://www.flickr.com/photos/venereinpelliccia/collections/
Avatar utente
Erika
 
Messaggi: 1738
Iscritto il: 23/04/2010, 17:18
Località: Veneto occidentale
Coltivo dal: 1901

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda Morena » 04/08/2011, 1:28

Per il Tamron 90 mm parliamo di cifre dai 300 euro in su, o no?
Per ora non se ne parla proprio... ho anche il frigo da comprare nuovo, la lavastoviglie che si incanta... insomma, ho altre priorità al momento :cry: (è già tanto che ho una digi nuova :P )
Le due soluzioni che avevo visto in rete mi sembravano economiche, considerando che non devo fare concorrenza ai fotografi del National Geographic :tease: né diventare la nuova Cartier-Bresson (anche se, reflex o no, il talento non mi manca... :lol: :lol: :lol: scherzo ovviamente eh :oops: ).
Ho letto che coi tubi non funziona l'autofocus, ma non è un problema penso...ma c'è nessuno che le ha provate queste due alternative?
Grazie a tutti dei messaggi :)
Avatar utente
Morena
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 22/05/2010, 15:06
Località: Ancona
Coltivo dal: 2004

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda angelo » 04/08/2011, 16:05

Complimenti per il regalo Morena :)

L'utilizzo di lenti addizionali montati su un'ottica zoom di per se molto complessa, non è il massimo in fatto di qualità anche in base ai risultati ottenuti che di solito in alternativa agli obietivi macro,trovano applicazione(economica) utilizzati su focali fisse.
le lenti addizionali cui esistono di diverse diottrie per diversi ingrandimenti anche utilizzandole sovrapposte,a volte, soffrono di aberrazione ottica come scarsa nitidezza, immagini deformate, luminosità poco uniforme.Questi spiacevoli effetti si notano in rapporti di ingrandimento maggiori e specialmente con l'utilizzo di lenti di bassa qualità.Non dimentichiamo che quelle qualitativamente migliori hanno un costo che si aggira sugli 80-100€.. per cui....

Riguardo ai tubi di prolunga, non contengono alcun elemento ottico come il precedente ed hanno il compito di interporsi tra il piano ottico e quelle della pellicola/ sensore aumentandone il tiraggio cioè riduce la distanza di messa a fuoco e quindi un avvicinamento maggiore al soggetto.
esistono anche quelli che mantengono l'autofocus oltre che tutti gli automatismi quale anche l'esposimetro. Solitamente causano una perdita di luminosità che si aggira a 1-2 stop.I Kenko si aggirano sui 100-110€, la serie Uniplus mantiene(credo) anche l'autofocus, la serie DGX e Dg(12-20-36mm) no.

Io per prima cosa conoscerei maggiormente l'abbinamento tra corpo e obiettivo tanto più che fin'ora(credo) non hai usato delle reflex.Credo che a 105mm dovresti ottenere dei buoni risultati a meno che vuoi effettivamente fare delle macro da 1:1 a 1:3 e quindi ti conviene comprare un macro ma senza fretta, prima accertati che ne hai effettiva necessità.I tamron vanno bene( scegli il Tamron 272E II con af incluso perchè l D3100 non ha Af incluso ne corpo)Sulle focali mi attesterei dal 90 al 105 mm(Tamron, Tokina etc) focali più corte ti obbligano ad avvicinarti molto al soggetto,proiettando, nei casi specifici,l'ombra del fotografo al soggetto.

Riguardo al concetto Dx/Fx, la differenza sta nella dimensione del sensore che nelle Dx si attesta intorno a 23,7mmx15,6mm(Nikon) mentre nel formato formato pieno Fx( o Full Frame) è di 24x36mm, quindi un'ottica da 50mm montato su un corpo Dx in virtu' di un coefficiente 1,5(ma solo come paragone)avrà lo stesso angolo di visione di un'obiettivo 75mm montato su un corpo FX ma di fatto è e rimarrà sempre un 50mm.
un obiettivo progettato per i sensori a formato pieno puo' essere montato su una fotocamera Dx ma abbraccerà una scena ridotta.Viceversa, un obiettivo dx non puo' essere montato su una fotocamera FX per via del formato di ripresa minore che causerebbe vignettatura(forte riduzione di luminosità ai bordi immagine)

Sulla messa a fuoco delle digitali .. non mi sembrano cosi disastrate, il telemetro elettronico, se ci prendi la mano funziona bene e il mirino a parte il campo inquadrato, da il suo apporto positivo e poi come dice Simone, nelle macro, in af, si va "avanti" manualmente, diversamente in condizioni di massima estensione(circa 15cm) l'af, spesso , va avanti e indietro.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9980
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda Morena » 04/08/2011, 17:35

Ciao Angelo, ti aspettavo :wink:
In realtà ho avuto già una reflex ma analogica, sempre della Nikon... purtroppo l'ho usata pochi anni per buttarmi sul digitale... che peccato! :cry:
Mi hai scritto un sacco di informazioni che, ad essere sincera, mi rimangono anche un po' difficili da capire :lol: ... per cui ora mi concentro e tento di capirci qualcosina di più :roll:
In ogni caso, ho capito che mi sconsigli pure i tubi di prolunga (ma considera che mi accontento di poco eh... non devo partecipare a concorsi né ho tutto questo tempo da dedicare alle foto artistiche, pur se mi piacerebbe molto :mrgreen:)
Grazie! :)
Avatar utente
Morena
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 22/05/2010, 15:06
Località: Ancona
Coltivo dal: 2004

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda angelo » 04/08/2011, 17:51

Non volevo confonderti le idee :lol: ma è difficile sintetizzare(anche se l'ho fatto) per spiegare "l'arcano".
per i tubi il problema è di tipo tecnico poichè devi sapere che fattore di ingrandimento preferisci a seconda del soggetto e in funzione di ogni singolo pezzo(10 o 20 0 36mm o tutti e 3) ma anche di tipo pratico perchè è parecchio scomodo andare a montare ogni volta il "pezzo" che ti interessa.
Inoltre tra corpo macchina+18-105 + tutti e 3 i tubi arrivi a 1193g mentre con il solo corpo macchina + macro Tamron 90mm , il peso si ferma a 910g, sembrano pochi 283g di differnza anche su cavalletto ma a mano libera..... :roll:
se poi ci metti il fattore economico che corrisponde a circa 1/3 di un macro vero e proprio... che oltretutto puoi sfruttare anche come medio tele e ti lascio immaginare la qualità di queste foto. Ma come detto, a mio avviso dovresti conoscere meglio l'obiettivo che hai e sfruttarne le potenzialità. Poi col tempo decidi cosa vuoi. Nel frattempo.. monitorizza(da settembre in poi) questo sito alla voce ultime novità(quando presenti) e novità della settimana. Hanno molte cose usate(ottimo buon usato) interessanti a prezzi interessanti e con tanto di garanzia.Di macro, anche se non di frequente, se ne trovano, bisogna solo cogliere l'attimo.Necessita di registrazione.
qualche settimana fa avevano un nikkor 60mm macro ma anche un 105mm Afd:sono rimasti in vetrina per poche ore.

Dimenticavo.. se ci prendi gusto col macro... sei finita.... in termini di tempo e qualità :whistle:

buone foto
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9980
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda psc » 04/08/2011, 19:36

angelo ha scritto:Solitamente causano una perdita di luminosità che si aggira a 1-2 stop.I Kenko si aggirano sui 100-110€, la serie Uniplus mantiene(credo) anche l'autofocus, la serie DGX e Dg(12-20-36mm) no.


tenuto conto che tanto devi strizzare il diaframma un po' per aumentare la profondita' di campo e che le digitali di adesso hanno una buona riduzione del rumore, 1-2 stop (e' proporzionale a quanto aumenti la magnificazione) non sono una tragedia
inoltre i tubi li trovi per poco meno di 9 euro (spedizione compresa) su un noto sito di aste on line, con prolunghe da 9mm, 16mm and 30mm
ovviamente senza autofocus...
torno qui sul problema dell'autofocus nelle digitali: nelle analogiche lo schermo di messa a fuoco era studiato apposta e forniva degli aiuti visuali per la messa a fuoco fine, mentre con l'arrivo dell'autofocus la tendenza è ad avere uno schermo il piu' possibile transparente.
Per cui se vuoi fare delle macro o dei ritratti con obbiettivi molto aperti (io avevo comprato un 50mm 1.4 manuale per 2 lire) dove la profondita' di campo e' di pochi mm, il mirino non basta! L'unica è usare il live view (o come si chiama sulle nikon), ingrandire e mettere a fuoco manualmente.

le lenti close up invece non hanno il problema dell'autofocus, ma a meno di non spendere soldoni per avere dei vetri decenti ti ritroveresti con dei fondi di bottiglia!

comunque eccoti delle foto scattate con un 50mm + prolunga (nota che + è lunga la focale piu' lungo dev'essere la prolunga a parità di magnificazione voluta)
bacarozzo immobile = tutto il tempo per fargli un primo piano con il sistema sopra descritto
IMG_4335.jpg

bacarozzo volante = probabilita' di mettere a fuoco a caso elevate :roll:
IMG_4321.jpg

per quanto riguarda i fiori, invece ecco qualche esempio... nota solo che le prime 2 non sono sfuocate, sono solo "artistiche" :lol: :lol:
IMG_4226.jpg

IMG_4239.jpg

IMG_4271.jpg
Ciao,
Stefano
251 m. slm.- Lat 47° 35' 38.12" N- Long 7° 33' 35.92" E
viaggiano i perdenti piu adatti ai mutamenti
Avatar utente
psc
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 14/10/2010, 23:11
Località: Saint Louis (France)
Coltivo dal: 2004

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda Morena » 05/08/2011, 10:44

Grazie mille delle informazioni molto utili, ragazzi, ora ci rifletto su e vedrò cosa fare :roll:
Grazie a Stefano per le "prove sul campo" ... in tutti i sensi! :lol: (non sono malaccio, per le mie aspettative :wink: )
Avatar utente
Morena
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 22/05/2010, 15:06
Località: Ancona
Coltivo dal: 2004

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda angelo » 05/08/2011, 13:52

psc ha scritto:...torno qui sul problema dell'autofocus nelle digitali: nelle analogiche lo schermo di messa a fuoco era studiato apposta e forniva degli aiuti visuali per la messa a fuoco fine, mentre con l'arrivo dell'autofocus la tendenza è ad avere uno schermo il piu' possibile transparente

il vetrino di messa a fuoco con corona di microprismi e stigmometro che ho avuto il modo di utilizzare, era appannaggio di determinate reflex analogiche ma non di tutte e man mano che aumentava la tecnologia, questi vetrini venivano sostituiti si da altri con finitura smerigliata e senza molti riferimenti ma l'autofocus faceva enormi progressi rispetto ai precedenti.In ogni caso per i più esigenti o per chi non ha validi aiuti dai proprio occhi, le "vecchie" stregonerie esistono ancora e possono essere adottate dalle recenti reflex digitali, si chiamano KatzEye

psc ha scritto:Per cui se vuoi fare delle macro o dei ritratti con obbiettivi molto aperti (io avevo comprato un 50mm 1.4 manuale per 2 lire) dove la profondita' di campo e' di pochi mm, il mirino non basta!.....

permettimi di dissentire un po.......
ridimensionateALP©_DSC4397.jpg


ridimensionateALP©_DSC4382.jpg


ridimensionateALP©_DSC2679.jpg

ridimensionateALP©_DSC3677.jpg

per dare un'idea dell'ingrandimento, ocio al pelo dietro al ciazio in alto a sx.
ridimensionateALP©DSC_2338.jpg


e a parte qualche foto, ancora non si è a un RR 1:1 per cui ci si deve chiedere se effettivamente si intende avvicinarsi alla macro spinta cioè sotto 1:1.
con live view avrei qualche perplessità per l'eventuale luce dovesse riflettere nello schermo in ogni caso ma solo per gli ultra esigenti, ci sono aggiuntivi come il mirino ingranditore che montati esternamente al mirino della reflex ne aumentano l'ingrandimento ma a sto punto non credo si possa fare a meno di un valido e robusto cavalletto, senza una slitta micrometrica.
da non dimenticare che per un fiore di un cactus, un rapporto di ingrandimento di 1:4 è più che sufficiente, sempre che piaccia l'idea che un fiore riempia totalmente il fotogramma.
Per quanto riguarda la messa a fuoco, non è in alcun modo legata alla profondità di campo cui invece è influenzata dalla lunghezza focale dell'obiettivo,dal diaframma di lavoro e dalla distanza del soggetto.Gli attuali obiettivi rispetto a quelli di una volta in cui era possibile tramite pulsante, vedere l'effettiva profondità di campo, ti permettono di focheggiare alla massima apertura consentita e di chiudere il diaframma impostato solo quando si scatta, per cui il problema si porrebbe con obiettivi molto chiusi mentre con f/2,8 c'è abbastanza "luce" per una agevole messa a fuoco e molto raramente si lavora a tutta apertura nelle macro.

ridimensionateALP©_DSC2728.jpg
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9980
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda Morena » 05/08/2011, 14:08

Questo per me sarebbe un più che ottimo risultato Angelo :P
Quindi sono macro 1:1 e neanche? Quindi tu usi un 50mm? scusa, eh, sò un po' di coccio...
Avatar utente
Morena
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 22/05/2010, 15:06
Località: Ancona
Coltivo dal: 2004

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda angelo » 06/08/2011, 10:08

a parte la 3 e l'ultima che se ricordo bene si aggiravano au un RR 1:2 o 1:3, le altre hanno un'ingrandimento minore, non sono fatte con un 50mm ,
utilizzo un Tamron SP AF 90mm F/2,8 Di MACRO 1:1 per formato pieno quindi puo' essere utilizzato anche con fotocamere Fx, nel caso un domani ricevessi un'altro simile regalo :roll:

se ti fai un'idea sul Tamron, non dimenticare il modello con Af motor incluso: 272E N II
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9980
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda claire » 06/08/2011, 11:10

ciao...pochi mesi fa ho frequentato all'università un corso di fotografia naturalistica, quindi provo a darti il mio parere sugli accessori:
- le lenti non dovrebbero essere un granchè, in teoria producono immagini di scarsa qualità (infatti i forografi professionisti non le usano)
- i tubi di prolunga hanno un buon rapporto qualità-prezzo e, che io sappia, la macchina dovrebbe essere in grado di fare autofocus con questo sistema.

I o però ti do un ultimo suggerimento: non hai pensato a un anello di inversione? Con pochi euro ti permette di avere ottime immagini macro (lo monti sulla macchina e sopra ci monti il grandangolo girato al contrario); l'unico problema è che devi mettere a fuoco avvicinandoti e allontanandoti dal soggetto.
Avatar utente
claire
 
Messaggi: 151
Iscritto il: 23/03/2011, 10:24
Località: treviso
Coltivo dal: 2010

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda Morena » 06/08/2011, 15:05

Ho letto qualcosa sull'anello di inversione, non ho capito molto ma approfondirò :wink:
Grazie anche a te Claire, e grazie ad Angelo che mi mette le pulci nell'orecchio :D
Avatar utente
Morena
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 22/05/2010, 15:06
Località: Ancona
Coltivo dal: 2004

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda psc » 06/08/2011, 15:45

angelo ha scritto:permettimi di dissentire un po.......

perche' dissentire? io ho detto una cosa diversa: con il mirino far cadere il piano di messa a fuoco dove uno vuole e' difficile se la profondita' di campo e' piccola. Questo perche' lo schermo tende a sovraestimare la profondita' di campo (quitrovi delle belle immagini chiarificatirci).
Nel tuo caso quasi tutto il soggetto e' a fuoco!

Ad ogni modo le foto mostrano a morena che con la tua competenza e la tua attrezzatura fai foto migliori delle mie :lol:

claire ha scritto:ciao...pochi mesi fa ho frequentato all'università un corso di fotografia naturalistica, quindi provo a darti il mio parere sugli accessori:
- i tubi di prolunga hanno un buon rapporto qualità-prezzo e, che io sappia, la macchina dovrebbe essere in grado di fare autofocus con questo sistema.
I o però ti do un ultimo suggerimento: non hai pensato a un anello di inversione?


Se il motore dell'autofocus e' sull'obietivo (nelle canon ma credo anche nelle nikon e' cosi') a meno di non comprare dei tubi con contatti elettrici scordati l'autofocus.
Per quanto riguarda dli anelli, io ce li ho. Pero' l'ingrandimento è superiore all'1:1, non so cosa ci si possa fare!!!
Forse le foto ai semi??? Agli occhi dele mosche? Poi provo e magari posto...
Ciao,
Stefano
251 m. slm.- Lat 47° 35' 38.12" N- Long 7° 33' 35.92" E
viaggiano i perdenti piu adatti ai mutamenti
Avatar utente
psc
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 14/10/2010, 23:11
Località: Saint Louis (France)
Coltivo dal: 2004

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda psc » 06/08/2011, 16:43

fatto alla svelta, ma ecco il risultato:
Il soggetto e' un seme di astrophytum e lo sfondo e' una stella di una banconota da 50 euro

IMG_6842.jpg

tele + grandangolo invertito(135+18 invertito)
IMG_6843.jpg

tele + normale invertito (135+55 invertito)
IMG_6844.jpg

grandangolo invertito(18 invertito)
IMG_6845.jpg

normale invertito (55 invertito)


commento
L'ingradimento e' mooolto piu' di 1:1
E' difficlie mettere a fuoco: nel caso tele + obiettivo invertito puoi aumentare la profondita' di campo chiudendo il diaframma del tele, nel caso solo dell'obiettivo separato diventa piu' difficile. O hai un vecchio obiettivo dove puoi chiudere il diaframma manualmente oppure sei obbligata a lavorare alla massima apertura
Nel caso dei due obiettivi potresti in teoria usare l'autofocus, ma il motore sarebbe sottosforzo (deve girare il barilotto del tele + il peso aggiuntivo del secondo obiettivo)
Inoltre queste foto sono state fatte con la macchina che guarda in basso e il peso tende ad allungare l'obiettivo, cambiando la focale e quindi anche l'ingrandimento....
Ciao,
Stefano
251 m. slm.- Lat 47° 35' 38.12" N- Long 7° 33' 35.92" E
viaggiano i perdenti piu adatti ai mutamenti
Avatar utente
psc
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 14/10/2010, 23:11
Località: Saint Louis (France)
Coltivo dal: 2004

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda angelo » 07/08/2011, 11:19

psc ha scritto:...perche' dissentire? io ho detto una cosa diversa: con il mirino far cadere il piano di messa a fuoco dove uno vuole e' difficile se la profondita' di campo e' piccola...
so che non è facile cercare una pdf diversa senza che l'insieme del soggetto ne risenta,principalmente nel dettaglio che interessa ma è proprio per questo che impiego più tempo. Come sai la pdf comprende anche la parte nitida anteriore al soggetto, ma variando la maf riesci a ottenere un risultato diverso.Finquando ci riesco, utilizzero' sempre questo metodo. D'altronde ti affina parecchio la vista per questo genere.

Riguardo agli aneli di inversione, vale il discorso che con i tubi: le ottiche zoom non danno risultati apprezzabili.. anzi... mentre con i fissi specialmente i grandangolari,se poi si va in cascata, aggiungendo un tele al grandangolo, gli RR vanno molto oltre 1:1;
10:1 o 12:1 ma gli automatismi: maf, diaframma, misurazione esposimetrica etc si perdono tutti!

per dare un'idea, a RR 2:1 una zanzara riempie totalmente il fotogramma,a 4:1 si leggono i dettagli della bocca...

parlando di cactus e succulente......siamo sicuri di voler fare questo genere di foto?!

per chi vuole approfondire, qui e qui troverà informazioni dettagliate e prove su.. strada.

un'ultimo consiglio per Morena: spremi al massimo la tua attrezzatura, quando avrai solcato ogni limite tecnico, allora ti verrà spontaneo cercare altri stimoli(leggi obiettivi ed accessori)
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9980
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: Finalmente reflex!

Messaggioda Morena » 07/08/2011, 13:37

Grazie a entrambi :)
Angelo, spremerò la macchina :D in vacanza, ora ho 15 giorni per rifletterci su :lol:
Arrivederci a tutti! :)
Avatar utente
Morena
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 22/05/2010, 15:06
Località: Ancona
Coltivo dal: 2004


Torna a Fotografare

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron