decoupage e l'arte del riciclo...

Per tutti i topic fuori tema

decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda lalla.bs » 08/05/2010, 12:42

ecco alcuni dei miei lavori :)
DSC00431 [800x600].jpg
DSC00430 [800x600].jpg
DSC00437 [800x600].jpg
DSC01512 [800x600].jpg
DSC01514 [800x600].jpg
DSC01515 [800x600].jpg
DSC01516 [800x600].jpg
DSC01518 [800x600].jpg
DSC01520 [800x600].jpg
DSC01525 [800x600].jpg
DSC01530 [800x600].jpg
Vaso Girasoli [800x600].jpg
Katia
Avatar utente
lalla.bs
 
Messaggi: 2467
Iscritto il: 05/05/2010, 21:58
Località: Brescia
Coltivo dal: 2009

Re: decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda Nico » 08/05/2010, 12:48

:o ..ma sei bravissima! ...mi piacciono molto i primi due e l'effetto ottenuto :clap2:

PS. ...nell'ultimo c'era la la grappa?
Nico

"La distrazione pone l'attenzione su cose meravigliose"


Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina
Avatar utente
Nico
Moderatore Globale
 
Messaggi: 6083
Iscritto il: 19/04/2010, 8:22
Località: Mestre (VE)
Coltivo dal: 1975

Re: decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda giorgiog8 » 08/05/2010, 13:08

vedi vedi vedi!!!
bellissimi lavori :D
Lo fai anche per decorare e abbellire i vasi delle piante ? :)
"mandi"
saluto friulano dal significato: "mi raccomando a Dio" o anche: "vai con Dio"
Avatar utente
giorgiog8
 
Messaggi: 2083
Iscritto il: 26/04/2010, 9:10
Località: Cervignano del Friuli (UD)
Coltivo dal: 2004

Re: decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda lalla.bs » 08/05/2010, 15:20

Nico ha scritto::o ..ma sei bravissima! ...mi piacciono molto i primi due e l'effetto ottenuto :clap2:

PS. ...nell'ultimo c'era la la grappa?


ahahahahahha sì Nico, sono prevalentemente bottiglie di grappa, ma anche di vino a volte..dipende! :lol:


giorgiog8 ha scritto:vedi vedi vedi!!!
bellissimi lavori :D
Lo fai anche per decorare e abbellire i vasi delle piante ? :)


sì Giorgio, anche per i vasi, soprattutto quando devo regalare qualche piantina :oops:

grazie dei complimenti :)
Katia
Avatar utente
lalla.bs
 
Messaggi: 2467
Iscritto il: 05/05/2010, 21:58
Località: Brescia
Coltivo dal: 2009

Re: decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda lalla.bs » 08/05/2010, 15:23

Nico, l'effetto a cui ti riferisci si chiama "effetto craquelè", ovvero conferire ad un oggetto un aspetto "vissuto" o d'altri tempi :)
anche nel vaso c'è
DSC01513 [800x600].jpg
Katia
Avatar utente
lalla.bs
 
Messaggi: 2467
Iscritto il: 05/05/2010, 21:58
Località: Brescia
Coltivo dal: 2009

Re: decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda angelo » 08/05/2010, 15:44

ehila :P :P ma sei una vera artista :P :P
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9980
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda marinaia63 » 08/05/2010, 15:51

Ma guarda te...sei una continua e piacevole scoperta Katia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Complimenti davvero...sia per la manualità che per l'estro..... :clap: :clap: :clap: :clap:
Ma.....questa bravura...da dove ne arriva??????? :lol: :lol: :lol: ...avendo fatto l'artistico...riconosco L'"anima da pennello"... :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
marinaia63
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: 21/04/2010, 19:26
Località: genova

Re: decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda anita » 08/05/2010, 17:45

Complimenti, sei bravissima!!! :clap2: gli oggetti non sembrano affatto riciclati :D
anita
Avatar utente
anita
 
Messaggi: 905
Iscritto il: 05/05/2010, 18:15
Località: Genova
Coltivo dal: 2006

Re: decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda lalla.bs » 08/05/2010, 20:25

marinaia63 ha scritto:Ma guarda te...sei una continua e piacevole scoperta Katia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Complimenti davvero...sia per la manualità che per l'estro..... :clap: :clap: :clap: :clap:
Ma.....questa bravura...da dove ne arriva??????? :lol: :lol: :lol: ...avendo fatto l'artistico...riconosco L'"anima da pennello"... :lol: :lol: :lol:



ho imparato il tutto leggendo qua e là libri e riviste sul genere, per il resto sono semplicemente autodidatta, ma ho sempre amato disegnare dipingere e "dare vita" alle cose :)
grazie ancora dei complimenti...mi fate arrossire!!!!!! ahahahah :oops: :lol:
Katia
Avatar utente
lalla.bs
 
Messaggi: 2467
Iscritto il: 05/05/2010, 21:58
Località: Brescia
Coltivo dal: 2009

Re: decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda fulvio63 » 09/05/2010, 23:33

Hei Lalla... ma che bello! Ci spieghi grosso modo come provarci anche noi? :)
Fulvio.
Avatar utente
fulvio63
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 24/04/2010, 8:06
Località: Bra (CN)

Re: decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda lalla.bs » 10/05/2010, 14:08

Certo che sì ……! Vi spiego a grandi linee come funziona, poi nel qual caso qualcuno avesse bisogno di informazioni più dettagliate può sempre contattarmi o postare le proprie domande qui nel topic.
Allora, iniziamo dai materiali: si può usare qualsiasi materiale si voglia, l’importante è trattarlo, quando è ancora grezzo, con i vari “primer”. I primer non sono altro che i “fondi” che si danno all’inizio del lavoro per poter far sì che, sia la pittura, sia i passaggi successivi, rimangano ancorati al supporto, senza scivolare via o creare antiestetiche crepe e distaccamenti di colore non voluti.
Vi faccio alcuni esempi:
- la latta = va prima carteggiata con carta vetra molto fine (00) poi pulita con un panno umido per togliere residui vari di polvere ed infine pulita con alcool. C’è chi da anche una mano o due di gesso e ricarteggia, io personalmente passo direttamente alla colorazione del fondo.
- Il legno = anche questo va carteggiato con carta 00 poi passato con un panno per togliere la polvere, dopodiché io passo alla colorazione. Anche qui vale il discorso della latta, c’è chi da una mano di gesso per rendere uniforme il tutto. Se ci fossero crepe o buchi si può stuccare, carteggiare e poi pulire con panno passando alla colorazione. Il legno non va pulito con alcool!
- La terracotta = essendo materiale poroso (e quindi assorbente), va pennellata tutta la superficie con 50% acqua e 50% colla vinilica (comune vinavil per intenderci). Si lascia asciugare (diventa trasparente!) e poi si passa alla colorazione.
- Il vetro = va lavato accuratamente con acqua e detersivo dei piatti per sgrassare, passare un panno con alcool e poi è pronto per essere usato.
- La plastica = è il materiale più “difficoltoso” da maneggiare. Questo perché si fa un po’ più di fatica a far aggrappare il colore alla superficie. Ma si può ovviare il problema comprando in un colorificio un “primer” per plastica. Dovrebbe essere una bomboletta spray da spruzzare su tutto l’oggetto e poi si procede, ad asciugatura avvenuta, alle fasi successive.

Per la latta, il legno, la terracotta, dopo la pulizia si procede alla colorazione (colori acrilici ad acqua). Si lascia asciugare nel frattempo si ritaglia il soggetto, o i soggetti, da applicare. I soggetti si possono ricavare o da tovagliolini, o da carte dei pacchi regalo, o dalle apposite carte per decoupage, ma anche facendole noi in casa. Come? Basta avere una stampante laser e il gioco è fatto! Per le comune stampanti a getto d’inchiostro il discorso non vale.
Si ritaglia il soggetto con delle comunissime forbicine da unghie, se ricurve è meglio! Poi, quando il supporto è asciutto, si prende il ritaglio e lo si bagna in un piattino con dell’acqua, lo si asciuga bene bene su scottex, gli si passa la colla vinavil abbastanza liquida (deve avere la consistenza dello yogurth la colla) sul retro del soggetto, e si passa all’incollaggio.
Attenzione a fare aderire molto bene il ritaglio all’oggetto e a non formare bolle, io mi aiuto passandoci sopra il pennello senza colla picchiettando leggermente.
Quando abbiamo incollato il ritaglio e s’è asciugato, gli si da una mano di vinavil anche sopra, ricoprendo il ritaglio, in modo che venga protetto dalla futura finitura e rimangano intatti, sia la carta, che il colore nel tempo.
Fatto questo si passa alla finitura! C’è chi usa varie “mani” di flatting (quello che si da alle barche o alle griglie di legno, per intenderci!), oppure si possono usare vernici di finitura sia satinate che opache (io uso quelle all’acqua, lavorando in casa non puzzano). Per un lavoro ben fatto, il ritaglio, deve sembrare “annegato” nella vernice, ma visto il tempo che ci vuole…e il costo del tutto…io ne do solo 4/5 mani e basta.
Per il vetro, invece, ci sono due modi per lavorarlo. Da sopra o da sotto. Mi spiego meglio: essendo una superficie trasparente, il ritaglio si può mettere sotto (vedi piatto) e poi fare la colorazione. In questo caso, la prima operazione da fare è proprio quella di incollare il ritaglio sotto il piatto, in modo che si veda dall’altra parte, lasciare asciugare, e poi si parte con la colorazione e con la finitura! Mentre da sopra (vedi vasi), si colora come le altre superfici e poi si mette il ritaglio con finitura finale. Io per il vetro, per fare sì che il colore non coli e si attacchi perfettamente alla superficie, tratto il tutto con colla e acqua (50%-50%), lascio asciugare e poi coloro (un po’ come la terracotta). Dopo la colorazione si mette il ritaglio si lascia asciugare e si da la finitura.
Ci sono poi i vari “effetti” che si possono dare. Ve ne metto un paio, ma ce ne sono una grande infinità, sta poi alla fantasia di ognuno di noi realizzarli.
Effetto antico 1 = si chiama “effetto craquelè” , e consiste nel formare delle crepe, per dare all’oggetto un aspetto vissuto…d’altri tempi insomma!
Effetto antico 2= si usa il bitume liquido, oppure una tinta marrone scuro di colori ad olio. Si passa su tutto l’oggetto con un panno morbido e, prima che asciughi completamente, si “lucida” con un panno pulito. Così facendo, si da all’oggetto, un tocco di solore seppia, come nelle fotografie, e quindi di anticato.
Il bitume si può usare anche per “riempire” le crepe fatte col craquelè e poi si passa sempre un panno morbido per lucidare.
Dimenticavo! Per fare il craquelè, dobbiamo acquistare il kit. Essendo un bi-componente, troveremo nella scatoletta due bottigliette numerate (1 e 2) con le dovute spiegazioni per eseguirlo alla pefezione!

Spero di non essermi dilungata troppo, se così fosse perdonatemi!!! :oops:
Per chi volesse consigli o avesse dubbi…io sono qui! :wink:
Buon lavoro a tutti/e :up: :artist:
Katia
Avatar utente
lalla.bs
 
Messaggi: 2467
Iscritto il: 05/05/2010, 21:58
Località: Brescia
Coltivo dal: 2009

Re: decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda fulvio63 » 10/05/2010, 20:14

Grazie Lalla-Katia, appena ho un po' di tempo libero voglio provarci! :)
Fulvio.
Avatar utente
fulvio63
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 24/04/2010, 8:06
Località: Bra (CN)

Re: decoupage e l'arte del riciclo...

Messaggioda lalla.bs » 10/05/2010, 20:21

fulvio63 ha scritto:Grazie Lalla-Katia, appena ho un po' di tempo libero voglio provarci! :)



aspetterò di vedere i tuoi lavori allora! :wink: a presto! :)
Katia
Avatar utente
lalla.bs
 
Messaggi: 2467
Iscritto il: 05/05/2010, 21:58
Località: Brescia
Coltivo dal: 2009


Torna a OT libero

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite