semina difficile

Condividi qui le tue esperienze di propagazione quali semina, talee, etc

semina difficile

Messaggioda mauro » 19/03/2011, 17:10

ciao
ho già provato due anni fà a seminare sclerocactus e tumeja, non ne ho più nessuno vivo
la maggior parte non sono riusciti a scardinare il seme e sono rimaste intrappolate, quelle poche che ce l'avevano fatta, con le successive annaffiature le ho fatte morire, una ad una :D , probabilmente non conosco il loro ciclo,è sicuramente diverso dalle altre cactacee che ho seminato negli anni prima
allora riprovo
questa volta ho lasciato i semi sul balcone all'aperto d'inverno in modo che potessero gelare di volta in volta, l'unica cosa negativa è che i semi non sono freschi, col giro che hanno fatto l'anno passato siamo a due anni di travaglio speditivo e seminativo
ciò fatto mi sono procurato dell'acido solforico dilutio al 33 in boccia industriale e sono ripartito oggi
tumeja papiracantha , sclerocactus e policephalus
ho trovato questi due contenitori medicinali e nel più piccolo ho fatto dei forellini, in modo da far passare il liquido all'interno, e poterlo sollevare a piacimento,
poi dopo otto dieci minuti, li ho presi e messi a sciaquare sotto il rubinetto, per alltrettanti minuti, fatti asciugare e adesso sono già nella gelateria, la solita mia vaschetta di divertimento :D , prima Sara mangia il gelato poi la uso io
vedremo cosa succederà, naturalmente non ho seminiera e il tutto avverrà a come sarà il sole, la notte, che posso anche al momento farla in casa,
ma penso di usare l'esterno per il giorno,
il coperchio è oscurato dalla pubblicità e vedremo se basterà a non far scottare o filare
Immagine 111 [1600x1200].jpg
Immagine 112 [1600x1200].jpg
Immagine 134 [1600x1200].jpg
Immagine 144 [1600x1200].jpg
http://s9.photobucket.com/albums/a55/ma ... %20agosto/
Non compero piante prelevate in NATURA
Avatar utente
mauro
Moderatore Globale
 
Messaggi: 5094
Iscritto il: 15/04/2010, 18:50
Località: Legnano

Re: semina difficile

Messaggioda angelo » 19/03/2011, 17:47

ottima guida Mauro!
Vuoi per la reperibilità o per le difficoltà non ultime quelli della germinazione o della lenta crescita, non mi sono mai cimentato con queste specie, sarebbe da provare per testarne le reali difficoltà.La stratificazione penso sia stato un bene oltre che l'ammollo in acido e anche se hanno due anni che reputo normali per la maggior parte di semi, vedremo come andrà a finire.
Tieni aggiornati.
Sostieni il progetto Cactipedia, fai una donazione usando il modulo PayPal che trovi in fondo ad ogni pagina.
Angelo
le mie piante
Ille nihil dubitat qui nullam scientiam habet
Avatar utente
angelo
Moderatore Globale
 
Messaggi: 9980
Iscritto il: 06/04/2010, 16:59
Coltivo dal: 2005

Re: semina difficile

Messaggioda vento82 » 19/03/2011, 21:03

Una volta avevo letto che per questi semi non è molto importante la loro età perchè sono fatti apposta per rimanere vitali nel tempo. In natura il loro tegumento duro viene scalfito dal continuo strofinare con rocce e terra e solo allora i semi germinano. E' un modo per avere nascite dilazionate negli anni... così lessi almeno :D

Seguo con interesse anche io la discussione.... ho 5-6 sclero neonati che mi piacerebbe far crescere ....almeno per un po' :oops:
manu
Avatar utente
vento82
 
Messaggi: 533
Iscritto il: 20/05/2010, 9:21
Località: BO
Coltivo dal: 2009


Torna a Riproduzione

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron